Laura Chiatti: “Voglio fare la mamma a tempo pieno!”

laura chiatti voglio fare la mamma a tempo pieno

La vita di Laura Chiatti è cambiata totalmente da quando è diventata mamma e alcune sue dichiarazioni fanno pensare che è pronta a lasciare il mondo cinema per stare a casa con i suoi bambini.

Laura molla tutto per fare la mamma?

La maternità ha trasformato completamente Laura Chiatti. L'attrice è diventata più serena, più sicura e soprattutto più felice. La storia d'amore con il marito Marco Bocci le ha regalato due bellissimi bambini, Enea e Pablo, ed è per loro che è pronta a lasciare tutto. Le sue ultime dichiarazioni fanno intendere che vorrebbe fare la mamma a tempo pieno e dedicarsi soltanto ai suoi bambini.

Laura Chiatti e Marco Bocci: una famiglia da allargare

Laura Chiatti e Marco Bocci hanno trascorso un'estate uniti più che mai e sono affiatati nella vita e anche nel lavoro visto che cercano di gestire gli impegni in modo tale da stare a turno con bambini. L'attore, però, ha confessato di volere 5 figli e con le ultime dichiarazioni di Laura chissà che non sia già in cantiere un altro bebè...

50 comments

  1. Irene Castaldi 8 settembre, 2017 at 21:46 Rispondi

    Apparte che tiene i figli come sacchi di patate…..però se non lo fa lei a stare a casa chi lo deve fare? Io non posso se no a casa mia non si mangia. …chi ha la possibilità fa bene a farlo

  2. Valentina Corso 8 settembre, 2017 at 23:15 Rispondi

    Ma invece di guardare come tiene la testa di suo figlio, perché non apprezzate il fatto che sta lasciando la sua carriera per i suoi figli?!?! Mamma mia che pizza. Brava, se è vero, ha tutta la mia stima, a prescindere dal fatto che possa permettersi di farlo o meno.

  3. Oriana Salvatore 9 settembre, 2017 at 08:08 Rispondi

    Lei si mette in pausa tanto lo può fare perché quando vorrà ritornare a lavorare lo farà! Noi comuni mortali dobbiamo tenere le gambe chiuse e se dovessimo prolificare so cazz…tipo ti metti in maternità al 9 mese pur di non perdere il posto e quando torni dopo tre mesi….non ce più posto per te scusa!! L Italia 🇮🇹 solo per alcuni…..

    • Miriana Cardone 9 settembre, 2017 at 11:50 Rispondi

      Guarda che sono 5 mesi di maternità(al 80% dello dtipendio). Se decidi di rientrare ai 2 ore di allattamento suoi 8ore lavorative fino all’anno del bambino…se no’ prendi la maternità facoltativa che sempre fino al primo anno, con 30 percento dello stipendio e se vuoi/puoi c’è un’altro pezzo che, ti tiene in aspettativa fino al 3^ anno del bambino (O stipendio, ma ti tiene il posto)

      Questi sono possibili con quasi tutti contratti (perché solo quello di aspettativa fino ai 3 anni, solo con l’indeterminato)… in quei periodi di maternità non ti possono licenziare…

      Questo solo per farti capire che L’Italia si da delle opportunità (possono essere migliori ) ma sono decisamente migliori del resto dei paesi europei (che rimangono solo miti da sfatare)

    • Giovanna Olivieri 11 settembre, 2017 at 08:40 Rispondi

      Infatti..perche’ a parte i casi veramente difficili di donne che devono per forza lavorare e per le quali ho grande stima, molte avrebbero di che vivere anche senza, ma ovviamente lasciare il loro lavoro per i figli significa grande altruismo e non tutte riescono in questa scelta secondo me più che naturale!

  4. Veronica D'Aprile 9 settembre, 2017 at 08:44 Rispondi

    Perché? Chi lavora invece? Non fa la mamma a tempo pieno? Che succede secondo voi nelle ore d’ufficio? Ci si dimentica di essere mamma? Credete che essere a lavoro tolga impegni o responsabilità o preoccupazioni?
    … è allucinante che ad oggi ancora ci siano persone che scrivano o pensino delle cose del genere!
    Ha scelto (forse) di non lavorare. Avrà più tempo per se, anzi.

  5. Rossella Musso 9 settembre, 2017 at 09:18 Rispondi

    Lo farei anche io se potessi! Brava Laura, goditi i tuoi figli che crescono in un lampo prenditi il meglio ogni istante…. Dovrebbe essere concesso a tutte le mamme questo, ma in Italia viviamo la preistoria su questo tema. Purtroppo!

  6. Verdiana Salvo Marino 9 settembre, 2017 at 10:40 Rispondi

    Io quando ho avuto la mia prima bimba ho lasciato il lavoro e me né hanno dette di tutti i colori. Sono fiera della scelta che ho fatto xké crescere i propri figli , godersi ed esserci nella loro vita è la cosa più bella al mondo. Certo facendo qualche sacrificio ma sicuramente lei non sacrifichera granché

  7. Monica Bonfanti 9 settembre, 2017 at 21:17 Rispondi

    Beata lei che può crescere i suoi figli e goderseli appieno. Io non posso certo permettermi di fare la mamma a tempo pieno e i miei figli sono cresciuti tra asilo nido e nonni (quando potevano tenerli).

Lascia un commento