Meno tasse se utilizzi pannolini lavabili

Tasse, tasse e ancora tasse! I tributi allo stato sono uno degli incubi più diffusi tra la popolazione italiana che, complice anche una pressione fiscale da record, fatica a pagare, mese dopo mese, le imposte richieste.

Eppure, un modo per risparmiare c’è.

Almeno nel Bolognese, per la precisione a San Giovanni in Persiceto, una ridente località emiliana che ha deciso di premiare i comportamenti virtuosi di una categoria molto speciale di cittadini: le mamme.

Di cosa si tratta?

Semplice! Il Comune ha deciso di ridurre del 25% l’importo da pagare dell’imposta Tari, quella sui rifiuti, a tutte le mamme che dimostreranno di fare uso di pannolini lavabili.

L’agevolazione riguarderà esclusivamente i nuclei familiari con bambini di età inferiore ai 3 anni.

Per ottenere l’importante riduzione della tassa sui rifiuti, inoltre, occorrerà presentare agli enti preposti degli scontrini che certifichino l’acquisto di almeno 16 pannolini lavabili.

Il Comune di San Giovanni in Persiceto è uno dei centri italiani più attenti al benessere dei propri cittadini ed alla sostenibilità ambientale: tra i successi dell’organizzazione, infatti, spicca l’elevata penetrazione della raccolta differenziata, che coinvolge oltre l’80% dei cittadini.

La sfida all'ecologia ed alla responsabilità verso il pianeta, da oggi, supera nuove frontiere, riconoscendo l’importanza non solo di smaltire in maniera corretta i rifiuti prodotti, lavorando sulle conseguenze, ma di intervenire anche sulle cause del problema, modificando i comportamenti alla radice.

Per questo, incentivare le mamme ad utilizzare pannolini lavabili e riutilizzabili riduce, e non di poco, l’inquinamento complessivo generato dalle famiglie!

Uno stimolo in più per tutte le mamme per adottare uno stile di vita e di consumo più smart, in grado di far risparmiare denaro prezioso e di contribuire alla salute del pianeta!

Lascia un commento