Rita Wilson, moglie di Tom Hanks: "Ho sconfitto il cancro"

cancro-rita-wilson

Rita Wilson, attrice in molti film e Sit Com e sposata da 27 anni con Tom Hanks, racconta ai giornali la sua esperienza di sopravvissuta ad un cancro al seno. Ha scoperto di essere malata mentre lavorava come coprotagonista nello spettacolo in scena a Broadway Fish In the Dark accanto all'attore Larry David e si è dovuta assentare un mese, ma poi è tornata più agguerrita di prima.

Fa notizia non solo la sua malattia, ma anche il fatto che abbia deciso di parlarne: infatti sia lei che suo marito sono stati sempre molto riservati sul loro privato. Stavolta invece si è interrogata a lungo e ha deciso di raccontare apertamente il cancro e la mastectomia: anche perché le è successa una cosa particolare.

Al primo esame effettuato, la diagnosi di cancro non c’era. Insomma l’esito era negativo: lei però non si è arresa, perché sentiva che c’era qualcosa che non andava. Ha insistito per effettuare altre analisi e alla fine la malattia si è mostrata e i medici sono intervenuti.

L’attrice invita chiunque debba vivere questa terribile esperienza, a fidarsi dell’istinto, come ha fatto lei. Meglio un secondo parere, se sentite che c’è qualcosa di strano. E altrettanto importanti sono le parole del marito, l’attore Tom Hanks.

Infatti, quest'ultimo racconta stupito e addolorato di come, non appena si è saputo della malattia della moglie, sono stati subito avvicinati da sedicenti medici e approfittatori che promettevano cure alternative e guarigioni immediate. Suggerivano cliniche in Sud America e diete particolari, ma erano solo truffatori.

E purtroppo questo accade anche in Italia, dove non passa giorno senza che vengano sbandierate scoperte sensazionalistiche che possono sconfiggere questa malattia. È invece importante fidarsi della medicina ufficiale e non perdere tempo prezioso.

Ora Rita Wilson sta meglio, ma vogliamo ripetere le parole che Tom Hanks le ha detto, e dedicarle a tutte le persone che affrontano questa durissima prova: "Non potevo far altro che inchinarmi al suo coraggio."

Ecco: noi ci inchiniamo al coraggio di tutte le donne e le mamme che affrontano il cancro. Forza, guerriere!

Lascia un commento