Sì allo Yoga per neo-mamme e bimbi dopo il parto

yoga

Lo Yoga da sempre ha una funzione rilassante ed apporta benefici a corpo e mente, attraverso un insieme di esercizi e tecniche di meditazione.

Tali vantaggi possono essere assicurati anche per le neo-mamme e per i loro bimbi, tanto che sono previste delle classi specifiche proprio per tutte quelle donne che vogliano intraprendere gli esercizi con i loro piccoli, con possibilità di accesso a partire da 6 settimane dopo il parto. 

I vantaggi dello Yoga prima, dopo e durante il parto

Sono ben noti i vantaggi che si possono ottenere dalla pratica dello Yoga nelle fasi che precedono il parto ed anche durante il parto stesso: tramite la meditazione e la respirazione è infatti possibile affrontare al meglio i momenti di difficoltà che possono presentarsi, oltre a raggiungere una situazione generale di benessere. E questo è possibile anche una volta nato il bambino, che pure può prendere parte alle sessioni di Yoga fin da piccolissimo insieme alla sua mamma.

Si tratta di una soluzione ottimale per garantire la ripresa della forza e della flessibilità nelle donne che hanno appena partorito: al contempo è utile ad attivare tutti i sensi del bimbo, aiutandolo ad adattarsi al meglio al mondo che lo circonda, tramite alcuni step fondamentali.

Quel legame in più...

Praticare Yoga con il proprio piccolo significa creare un legame davvero speciale, effettuando movimenti ed esercizi di stretching insieme, creando gioco, divertimento, interazione e complicità. 

Le neo-mamme generalmente si concentrano sugli esercizi specifici per la parte pelvica ed addominale, oltre che sulle tecniche di apertura e stretching di spalle e petto: nel contempo gli insegnanti forniscono i migliori consigli per poter seguire il proprio bimbo passo dopo passo, secondo le specifiche necessità. La pratica di questa forma gentile di Yoga assicura ai piccoli dei vantaggi sia per un sonno migliore che per uno sviluppo generale a livello mentale e fisico. 

1 comment

Lascia un commento