Sindrome premestruale, come combatterla?

Ve la ricordate quella pubblicità in cui un’allegra signorina, “in quei giorni”, s’infilava un paracadute e si buttava dall'aereo? Sorvoliamo sul falso pudore di non poter dire mestruazioni, come se fosse una cosa vergognosa e da nascondere, ma insomma quella donna non era sicuramente reduce da una settimane di sindrome premestruale.

Ormai non è una scusa, ma una vera e propria condizione, che ad esempio in Francia e in Inghilterra è considerata addirittura un’attenuante. Circa l’80% delle donne soffre di disturbi legati all'arrivo del ciclo, ma solo il 5% di esse ha il quadro tipico della sindrome premestruale.

I sintomi compaiono tra i 7 e i 10 giorni prima del ciclo e possono variare dall'edema alle gambe alla tensione mammaria, a momenti di vera e propria depressione. Infatti i sintomi coinvolgono, come ben sappiamo sia noi che i nostri familiari (compreso il pesce rosso), tanto il corpo quanto la mente.

Purtroppo se poi ne avete sofferto un po’ nei primi anni in cui eravate fertili, la cosa continuerà a peggiorare: è necessario quindi correre ai ripari e imparare qualche trucco per sopravvivere.

La cosa che senza dubbio si può fare, è cercare di ridurre il fastidio dato dai sintomi: per esempio si può decidere di praticare pilates o yoga, che aiutano la mente a ritrovare equilibrio durante la sindrome premestruale. Inoltre, se fate una vita molto sedentaria, i sintomi peggiorano: andate a camminare ogni giorno, o correte, o nuotate. Lo so, tutte abbiamo figli, magari piccoli, ma ricavarsi 30 minuti al giorno non significa amarli di meno, ma regalare loro una mamma più in salute.

Mangiate poi tanta frutta e verdura e alimenti poco salati, per evitare la ritenzione idrica e aiutare la digestione: bevete tanta acqua! Durante i giorni che precedono il ciclo, riducete caffè, fumo e alcool, perché possono aumentare il senso di ansia e consumate invece più integratori di vitamine e sali minerali.

Godetevi una bella tisana, la sera dopo aver messo a dormire i piccoli, e regalatevi qualche coccola. Tutto aiuta a combattere la sindrome premestruale: non vi butterete dall'aereo, ma riuscirete ad affrontare con più energia gli impegni di tutti i giorni! E sfido io la signorina con il paracadute a fare lo stesso...in quei giorni!

Lascia un commento