Studentessa al quarto aborto, quando le mamme sono invisibili

studentessa al quarto aborto

Ha solo 18 anni, ma è già al suo quarto aborto. Mentre si trovava in classe ha avuto un malore e l’insegnante ha immediatamente allertato il 118, che l’ha trasportata presso l’ospedale San Bortolo di Vicenza.

Studentessa al quarto aborto, condannata a 15 giorni di carcere

I medici della struttura sanitaria hanno scoperto che i dolori accusati dalla ragazza erano dovuti a un aborto in corso: si tratta del quarto episodio nel giro di soli 3 anni (la prima volta era appena una quindicenne).

A quanto pare la ragazza ha ingerito una massiccia dose di spasmolitici al fine di interrompere la gravidanza in atto. Proprio per questo motivo è stata denunciata e condannata per procurato aborto.

Studentessa al quarto aborto lasciata dal fidanzato

Il fidanzato della ragazza, il medesimo da anni, alla notizia che la giovane era incinta per la quarta volta ha deciso di lasciarla. Si tratta senz’altro di una storia di profonda immaturità e solitudine che segnerà in maniera indelebile la vita della giovane. 

106 comments

    • Mamme.it 8 marzo, 2017 at 19:01 Rispondi

      Perché non mandarla nelle camere a gas? A volte ci stupiamo che nel 2017 arrivino ancora certi commenti, soprattutto quando il problema è a monte. Che vergogna.

    • Patrizia Caciagli 8 marzo, 2017 at 19:06 Rispondi

      appunto siamo nel 2017 e queste ragazzine ancora che fanno aborti ripetuti dopo che ci sono tantissime donne che vorrebbero quella piccola vita tra le loro braccia ed invece non potranno mai realizzare questo sogno non solo la chiusura delle tube ma anche unasportazione dell’utero oggi ci sono moltissimi metodi contraccettivi per cui scegliere di non uccidere.

    • Stefania Spinosa 8 marzo, 2017 at 19:08 Rispondi

      Io invece prenderei la madre e le chiederei se ha mai parlato con sua figlia di sesso e di metodi contraccettivi. Nel 2017 esistono ancora questi tipi di tabù o semplicemente nn esistono più dialoghi? Che tristezza.

    • Ilaria Giunta 8 marzo, 2017 at 19:08 Rispondi

      bisognerebbe indagare e capire …una famiglia alle spalle esiste? possibile che una ragazza non abbia una mamma o un’ amica al quale confidare ….non voglio, da mamma, leggere questi commenti..anche io ho pensato che il suo gesto …ripetuto fosse orribile, sbagliato e ho pensato che forse un’educazione anche sessuale deve partire dalla famiglia..ma voglio anche pensare che una ragazza che arriva a fare un gesto simile abbia dei problemi e gravi..e che debba essere aiutata!Nel giorno della festa delle donne tra i vari post..c’è sempre una linea conduttrice..la poca e inesistente (a volte) solidarietà fra donne..

    • Tania Tavor 8 marzo, 2017 at 19:12 Rispondi

      Mamme.it
      A volte dobbiamo anche stupirsi di certi atteggiamenti, non tutta la informazione che c’è in giro non sapere cosa sono i precauzioni. Problema a monte che nessuno le ha insegnato queste cose e da sola non ci arrivata!

    • Patrizia Caciagli 8 marzo, 2017 at 19:19 Rispondi

      Per cortesia non le posso sentire queste cose ha 18 anni ed ha già ucciso 4 dei suoi figli al di là se parla con la madre oppure no , vuol dire una cosa che fa sesso senza fregarsene minimamente delle conseguenze ora posso capire che ti capita una volta che ti vedi costretta ad interrompere una gravidanza non voluta e vabbe…….ma questo si fa in modo che non capiti più ma cavolo!!!!!! 4 volte !!!!!! mi diventa davvero difficile capire , comprendere …..

    • Concetta Titti La Neve 8 marzo, 2017 at 19:27 Rispondi

      Non voglio discutere della ragazzina,se prende alla leggera l’aborto o meno. Sono affaracci suoi. Ma mi fanno girare i testicoli come in un tornado,quelle che scrivono,ci sono donne che vorrebbero figli e ohime’ non possono averli. Non e’ colpa della ragazza che altre donne non possono avere figli,non perche lei rimane incinta o chiunque altra decide di abortire deve pensare a quelle che non possono averli…macchisenefrega!!Che poi,cosa c’entra? Ma uno puo decidere come vivere la propria vita,che sia giusto o sbagliato ai vostri occhi?perché giudicare ,perché non parlate solo per voi. Perché non scrivete,io non lo farei e basta…se proprio volete commentare.

    • Marta Francesco Patrone 8 marzo, 2017 at 19:34 Rispondi

      Se ci viene data la possibilità di commentare nessuno puo’impedirci di farlo!non abbiamo tutti lo stesso pensiero grazie a dio!si può o non si può essere a favore dell’aborto sicuramente,a prescindere da una legge…qui si parla di una ragazza di 18anni che È AL QUARTO ABORTO VOLONTARIO,che assume farmaci per riparare a un errore di una notte?????ci rendiamo conto di questo!?!?!?e poi non capisco:se si compatisce la ragazza ok se uno esprime un parere contrario dobbiamo stare zitte!?!?eh no!!!!c’è liberta’di parola!!!!ed io sono libera senza offendere nessuno di dire che non credo questa ragazza vada compatita!

    • Daniela Lamperti 8 marzo, 2017 at 19:52 Rispondi

      Che leonesse da tastiera, tutte a invocare la forca senza in realtà sapere la situazione. ..è chiaro che è un caso limite dove emergono criticità che noi possiamo solo intuire…che vuol dire inneggiare alle camere a gas ….ok che ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero ma si può anche rimanere umani senza trasformarsi in giustizieri con la bava alla bocca…ah…buon 8 marzo…

    • Dania Roby GiuseppeLuna 8 marzo, 2017 at 20:21 Rispondi

      Mamme.it ma perché cosa dovremmo pensare scusate?! Oh poverina é vittima di una mamma assente o di una famiglia assente? No mi spiace sicuramente la famiglia non sarà delle migliori ma a 18 anni nn sei una lattante! Che cresca e si prenda le sue responsabilità di donna e di persona pensante!
      Qua tanti abbiamo avuto problemi nell infanzia ma nn siamo delle sprovvedute!Esiste la contraccezione e te la insegnano a scuola!

  1. Floriana Zenobio 8 marzo, 2017 at 19:10 Rispondi

    Cmq arrivare a prendere un medicinale che , in grandi quantità, provoca l aborto, la dice lunga. O sono io che non ci penso e non ci arrivo o di binari paralleli alla legge 194 senza incontrare ostacoli come medici obiettori troppi ce ne sono e nessuno ne parla

  2. Ilaria Liut 8 marzo, 2017 at 19:17 Rispondi

    Spero che i 15 giorni di carcere le servano per capire il gesto che continua a compiere! Ma non capisco io motivo di questa condanna… Cioè sono la prima a condannare l’aborto, soprattutto quando viene usato come metodo contraccettivo, ma siccome l’aborto (purtroppo) è legale, che legge ha infranto?

  3. Giuselda Di Leo 8 marzo, 2017 at 19:18 Rispondi

    Che squallore!Provo una profonda pena per lei e per la sua mamma che non ha saputo trasmetterle il rispetto per se stessa per la vita umana!!Mi auguro piuttosto che non diventi mai genitore!!!!

  4. Elisa Mancini 8 marzo, 2017 at 19:34 Rispondi

    Scusate ma un calcio alle gengive no??? Sia lei che la madre… premetto che io ho scoperto di essere incinta a 19 anni, ma mi sono assunta le mie responsabilità e anche mio marito… boh… sono senza parole

    • Maria Teresa 8 marzo, 2017 at 20:11 Rispondi

      Floriana Zenobio non è una scusante vero ma credo che certi commenti siano vergognosi, la colpa non è solo sua ma di entrambi i ragazzi è soprattutto chi non è stato accanto

    • GrEta Giò 8 marzo, 2017 at 20:45 Rispondi

      La ragazza ha evidentemente problemi davvero profondi e va oltre il rapporto con la madre. Va aiutata, leggere degli insulti sessisti provenienti dalle stesse donne fa ancora più schifo.

    • Rita Contu 8 marzo, 2017 at 21:18 Rispondi

      I genitori c’entrano fino a un certo punto…loro magari l’educazione gliel hanno data ma la figlia fa cmq quello che gli pare e i genitori non si sono accorti di nulla,i complimentoni vanno fatti sopratutto al ragazzo che dopo la prima volta ha cmq continuato e dopo quest’ultima l’ha pure lasciata…

    • Floriana Zenobio 8 marzo, 2017 at 21:57 Rispondi

      Indubbiamente il ragazzo poteva usare un preservativo,
      E se la ragazza fosse stata ripetutamente violentata dal suo ragazzo e i suoi aborti provocati con forti dosi di medicinali fossero una sorta di richiesta d aiuto? Mi chiedo: ma se non era la prima volta , ma ben la quarta, sicuramente i primi 3 doveva essere minorenne. Allora perché non era seguita dai servizi sociali?

    • Maria Teresa 8 marzo, 2017 at 22:03 Rispondi

      Premetto che sono a favore dell’aborto Non a scopo contraccettivo, Ma in questo caso mi rifiuto che di vedere commenti e insulti sessisti ad una ragazzina perché è questo una ragazzina ,Non facciamo i santi o le verginelle che vanno a sposarsi prima di andare con un’uomo in questo caso ragazzino stupido aggiungo.il mio parere che non è stata tutelata da chi di dovere protetta e aiutata e poi non bisogna fare una colpa se non si è in grado o pronti per diventare madre e non è colpa sua se ci sono donne sterili come non è cola sua se è invisibile alle persone accanto

  5. Adriana Corbo 8 marzo, 2017 at 20:14 Rispondi

    Che shifo Dio gli da il dono di procreare e lei che lo disprezza così vedi Dio hai sbagliato come al solito la disperata è l’altra quella.che piange è si dispera perché vuole un figlio capito!!!la vita è beffarda alle strinse si alle buone no è nn mi dite che è così che deve andare 😈😈😈😈

  6. Cinzia Pagano 8 marzo, 2017 at 20:49 Rispondi

    Ma non ti vergogni uccidere delle creature innocenti se sei tanto adulta da fare certe cose perché non lo sei per prendere le tue responsabilità e i tuoi genitori che ruolo hanno in tutto questo un po di cemento

  7. Gisa Ma 8 marzo, 2017 at 20:52 Rispondi

    Di questo ragazzo che non usa precauzioni con la fidanzata non ne parla nessuno? non si può mettere il preservativo? Si é sempre in due.. menomale che è l’8 marzo..

  8. AnnaLisa Marinelli 8 marzo, 2017 at 21:01 Rispondi

    quando lavoravo in sala operatoria ho visto x 4 volte in un anno circa la stessa donna venire al.martedi per abortire. donna di 46 anni con un negozio importante in piazza. e m chiedevo ” ma questa a 46 anni come cavolo fa con una media di 3 mesi a restare incinta? e con quale nonchalanse torna qui e poi esce con il sorrisino?” l ho pensato tante volte e avrei volute dirgliene tante perché io a 16 anni l ho tenuta, e non è stata colpa d mia madre ma mia che sono stata incosciente e m sono fidata tanto per poi ritrovarmi sola. ma m chiedo: dopo la prima volta come t viene in mente d rifarlo…. ?

    • Francesca Keka 8 marzo, 2017 at 21:54 Rispondi

      io ho avuto un aborto spontaneo giusto la settimana scorsa e non mi viene da sorridere, fortuna che ho già una bimba…mi chiedo come si può ma a volte la famiglia, le radici, dicono molto

  9. Giulia Giacchino 8 marzo, 2017 at 21:18 Rispondi

    Proprio ieri mi chiedevo guardando mio figlio..come si possa sentire una donna dopo un aborto voluto.. e a volte come trovano il coraggio. Prima di avere un figlio ho sempre pensato che un embrione fosse vita..e ora che ho un bambino.. per me è vita! Ma questo è eccedere nella malignità, al di là sei genitori nn presenti, al fidanzato che nn capirà nulla..ma questa ragazza..dei sensi di colpa? Dei rimorsi? Un po’ di dignità verso la vita? No eh?…spero che il tuo dono di rimanere incinta finisca qua..

  10. Silvia Boschetto 8 marzo, 2017 at 21:35 Rispondi

    Non ho parole….siamo nel 2017…tutte le ragazzine ormai vanno da un ginecologo e possono farsi prescrivere un anticoncezionale… si la colpa è anche del fidanzato..ma quattro volte dai,è imperdonabile…mica è un oggetto che se non ti va la prima volta lo puoi buttare ogni qualvolta ti ricapita tra le mani… io davvero mi auguro abbia dei problemi psicologici altrimenti solo un mostro può arrivare a tanto

  11. Eveline Darsie 9 marzo, 2017 at 04:43 Rispondi

    A 18anni non sei una lattante!!!!! Maledetta!!!!!e smettiamola di pensare a chissà quali problemi ci sono dietro una vicenda simile! Perché se vi racconto la mia storia vi vengon i capelli dritti! Alle spalle cosa c è?! Solo dei genitori da galera ed una figlia da prendere a bastonate!!!!!

  12. Manu Manù 9 marzo, 2017 at 09:37 Rispondi

    Io non sono contro l’aborto, é chiaro che così però é un pò troppo. A 18 anni può essere troppo presto avere figli, e perció mi chiedo perché lei non prenda precauzioni, visto che alla sua età non vuole figli! Può capitare una volta, che non si sta attenti e quindi per incoscienza rimani in cinta, ma poi però basta, una donna che non vuole figli deve prendere la pillola, o altri metodi. Non siamo nel Medioevo che le cose non c’erano o non si sapevano, c’era meno informazione.

  13. Maria Luana Barmaz 9 marzo, 2017 at 14:09 Rispondi

    Questo articolo l’ho letto ieri su un quotidiano e mi ha letteralmente scioccata. Mi chiedo come sia possibile, nel 2017 leggere queste storie da Medio Evo. Per carità, purtroppo può capitare a qualsiasi ragazza UNA VOLTA, ma ben 4?! I genitori dov’erano? comunque sia, le ragazze a 18 anni non sono più bambine: si informano! Ovunque puoi leggere su riviste, libri, internet come fare a NON rimanere incinta. A scuola poi se ne parla, non è più un tabù come 40 anni fa. Ma com’è possibile?! Questa ignoranza non è giustificata. Non nel 2017 con gli attuali sistemi di informazione.

  14. Tea Mugnano 9 marzo, 2017 at 16:55 Rispondi

    Non sono contro l’aborto, sono per la libertà di scelta responsabile…insomma, non siamo animali ma persone dotate di intelletto!
    Ma, qui, manca la base! Voglio dire…i genitori di lei… dove sono…??? Ed il fidanzato??? insomma…almeno dopo il primo: consultorio e pillola… minimo!!!

  15. Rachele Di Terlizzi 9 marzo, 2017 at 18:42 Rispondi

    Donne che disperatamente tentano di mettere al mondo un bimbo che non chiede nulla in cambio se non essere amato,e altre che come se niente fosse si permettono di togliere la vita!dio abbia pietà di loro!!

  16. Rossana Lori 9 marzo, 2017 at 19:37 Rispondi

    Io sono contro l’aborto come metodo contraccettivo ma purtroppo no son trovata nella condizione di effettuarlo a scopo terapeutico a causa della toxoplasmosi ma questa ragazza dove vive? I genitori?i genitori del fidanzato? Gli insegnanti? I medici che le hanno fatto gli altri tre aborti? Gli assistenti sociali? Direi che è una ragazza con seri problemi abbandota a se stessa

Lascia un commento