Siamo tutte (mamme) perfettamente imperfette

mamme-perfettamente-imperfette

Ve lo dico: non esiste mamma che non si senta in colpa per qualcosa, qualsiasi piccolissima cosa, nei confronti dei propri figli. Statene certe. Ogni madre ha un suo personale punto debole con il quale fare i conti tutti i santissimi giorni vissuti da genitrice.

In due anni e mezzo di blog mi sono fatta una certa cultura in materia. Ho conosciuto mamme che si torcono i pensieri (e le budella) perché lavorano troppo, si sentono mamme assenti, inadatte, mamme che credono di essere fin troppo presenti, di non essere in grado di crescere individui che, un domani, sapranno credere in loro stessi. Mi è capitato di parlare con mamme che non si sentivano pronte e con mamme che pensavano di esserlo fin troppo.

Mamme single, mamme di figli unici, mamme di gemelli, mamme senza un lavoro, mamme che non sanno cucinare e mamme che fanno le casalinghe. Mamme ad alto contatto, mamme che senza la baby-sitter non saprebbero come sopravvivere. Mamme che hanno allattato e mamme che per aver partorito con un cesareo si sentono madri di serie B. Mamme che uscire di casa senza i propri figli proprio no e mamme che escono solo se sanno con chi lasciarli i figli. A casa. Mamme che fanno fatica a ritrovare quella che erano prima, a riscoprire se stesse.

Mamme che corrono tutto il giorno, chi in casa chi fuori, che hanno un pezzetto di cuore, vicino o lontano che sia, ma ormai fuori dal loro corpo, al quale badare. Prezioso più della parte di cuore che, invece, è ancora dentro al loro corpo. Che non vorrebbero sanguinasse mai anche se lo sanno, inevitabilmente, accadrà. E loro si sentiranno imperfette anche per questo: per non essere riuscite ad evitare che i loro figli soffrissero. Per un no, una delusione, una malattia. Perché dovevamo essere più comprensive, si diranno. O più ferme, maledette noi.

Perché non c'erano istruzioni per l'uso e quando loro sono nati noi abbiamo dovuto improvvisare, inventare un nuovo modo di stare al mondo, attingendo ad una pazienza infinita che non sapevamo di avere. Ma che abbiamo. Imparando. Sbagliando. Versando fiumi di lacrime. Asciugandone altrettante. Ridendo dal profondo del cuore fino a confondere le nostre risate con quelle dei nostri figli. Insegnando il mondo mentre anche noi lo scopriamo con occhi nuovi.

Mamme che, semplicemente, sono donne. Tutte con i loro sensi di colpa e i loro limiti che pesano come macigni. Che ai loro occhi le rendono persone imperfette mentre noi, che le vediamo da fuori, le giudichiamo quasi delle supereroine.

Allora, mi sono detta, non sarà forse che questo innato senso di colpa vive di vita propria, perché non siamo abbastanza brave a guardare oltre. Perché nascondersi dietro i propri limiti è più facile. Perché la perfezione fa paura. Perché è molto più semplice dire che non siamo all'altezza, piuttosto che ammettere che quello è, semplicemente e naturalmente, il nostro modo di essere madri. Non quello giusto, ma il nostro.

Perché la perfezione esiste solo negli occhi dei nostri figli che ci guardano sempre con profondissimo amore.

37 comments

  1. Deborah Marrocco 26 aprile, 2016 at 15:21 Rispondi

    Non sapevo che le mamme che hanno partorito col cesareo si sentissero imperfette…spero di far parte di un folto gruppo che si sente imperfetta per tutto tranne che per aver partorito col cesareo….mi sa tanto di retaggio troglodita. …scusate

  2. Isabella Fidio 26 aprile, 2016 at 16:00 Rispondi

    Sì sono io alzo la mano ma non mi sento imperfetta per il più bel tatuaggio che con l aiuto della madonna ho potuto avere, però una cosa la devo dire mi sento imperfetta perché in ogni respiro di mio figlio esclamò subito aiuto madonnina, perché non essendo una brava cuoca mi dispiace per mio marito e penso e se mio figlio un giorno mi chiedere mamma mi puoi cucina quello! !! E io all’ora saprò fare come lui lo vuole..
    Però vi dico che mi sento perfetta per dare al mio cucciolo tanto amore. .una sola cosa mi fa incavolare e che quando dico che non ho potuto allattare mio figlio mi sento di è vedi quello è sbagliato ed è brutto che non lo hai fatto. .quasi a farmi sentire in colpa ma andate a fare in …. chiedo scusa. .

  3. Eva Bonomi 26 aprile, 2016 at 16:16 Rispondi

    Anch’io ho partorito col cesareo! Ma più che un’accusa alle mamme imperfette, questo articolo mi sembra un’elogio alla mamma e a tutti i suoi pensieri… certo che noi mamme alle volte vediamo della malizia ovunque eh!

  4. Arianna Orazi 26 aprile, 2016 at 19:02 Rispondi

    Ci sono mamme che si sentono imperfette col cesareo, mamme stigmatizzate che non hanno sentito il dolore del parto, donne che si sono create il problema per quello che dicevano gli altri, a volte anche le ostetriche. Se noi non ci sentjamo cosi, non vuol dire che altre donne non ci si sentano. A ciascuna i suoi sentimenti.

  5. Luisa Rainone 26 aprile, 2016 at 19:58 Rispondi

    Io sono tra quelle che ha pianto quando mi hanno detto che era necessario il cesario… volevo vivere l esperienza del parto naturale più di ogni altra cosa al mondo… l ho immaginato per 9 mesi …. purtroppo le cose sono andate così ma l importante è che i bimbi nascono e stanno bene. Quanto ai dolori beh solo chi ha fatto un cesario può capire quanto si soffre sia fisicamente ma soprattutto moralmente… ti ritrovi stesa in un letto e non riesci nemmeno a tenere in braccio il tuo bimbo…

  6. Valentina Gargaglione 26 aprile, 2016 at 21:26 Rispondi

    Cesareo o naturale, latte art. o tetta… ma chi se ne frega… siamo mamme e basta… possiamo sentirci imperfette, sbagliate o incapaci, ma poi ciò che conta è che i nostri figli crescano, che crescano imparando ad amare e rispettare se stesse e gli altri.. ecco questo è ciò che mi spaventa, non essere in grado di insegnare loro i valori fondamentali della vita.. forse dovremmo preoccuparci di più per questo visto il mondo selvaggio che li aspetta…

  7. Giovanna Capozzoli Ramacci 26 aprile, 2016 at 22:21 Rispondi

    Che dire dopo due cesari d’urgenza e terapia intensiva un po’ mi sono sentita imperfetta Nn perché avessi partorito con il cesareo ma imperfetta perché non ho portato alle giuste settimane i miei amori….. Ma ora li guardo e mi chiedo ma la perfezione esiste veramente? Siamo tutte perfette perché amiamo i nostri bambini come nessuno mai farebbe al nostro posto

  8. Giusi Onorato 26 aprile, 2016 at 23:49 Rispondi

    Basta pensare al detto che i figli sono di chi li cresce più di chi li partorisce per capire……importante l’amore che gli dai giorno dopo giorno non come li partorisci pensiamo a chi “naturalmente” li ha partoriti e buttati senza lasciare traccia!!!!!!

  9. Giusi Onorato 26 aprile, 2016 at 23:49 Rispondi

    Basta pensare al detto che i figli sono di chi li cresce più di chi li partorisce per capire……importante l’amore che gli dai giorno dopo giorno non come li partorisci pensiamo a chi “naturalmente” li ha partoriti e buttati senza lasciare traccia!!!!!!

  10. Ana Maria Parfeni 27 aprile, 2016 at 08:35 Rispondi

    Mi sentivo in colpa per non aver alattato la mia prima genita, nata col cesareo ..nel 2007.cosi sette anni dopo ho scelto il parto naturale per il mio secondo genito, parto avenuto con tante difficoltà , per fortuna non per il piccolo….che però non ha cambiato il discorso del allattamento. ..anche in queste condizioni non sono mai stata capace di alattare….non mi dispiace poi per aver fatto le mie scelte perché ho avuto la fortuna , non da molti ,per provare tutte è due le esperienze….siamo perfette ..no …siamo mamme ….è questo
    c’è lo porta via nessuno. .. :)

  11. Ana Maria Parfeni 27 aprile, 2016 at 08:35 Rispondi

    Mi sentivo in colpa per non aver alattato la mia prima genita, nata col cesareo ..nel 2007.cosi sette anni dopo ho scelto il parto naturale per il mio secondo genito, parto avenuto con tante difficoltà , per fortuna non per il piccolo….che però non ha cambiato il discorso del allattamento. ..anche in queste condizioni non sono mai stata capace di alattare….non mi dispiace poi per aver fatto le mie scelte perché ho avuto la fortuna , non da molti ,per provare tutte è due le esperienze….siamo perfette ..no …siamo mamme ….è questo
    c’è lo porta via nessuno. .. :)

  12. Antonella Taccin 27 aprile, 2016 at 09:16 Rispondi

    …dal primo secondo in cui scopri di aspettare un bimbo…sei già Mamma….si è mamme… ma lo si diventa anche nel tempo…in tante cose…un abbraccio alle Mamme…è a come me ora a chi diventa nonna…io dico mamma col pedigree…

  13. Fede LaPostina 27 aprile, 2016 at 09:55 Rispondi

    Ok ok ok , ma le mamme sono uniche , sono divine , ci sono sempre anche quando sembra che spariscono le mamme capiscono sempre tutto hanno il sesto senso, una donna non può non essere anche mamma almeno una volta nella sua vita ! W le mamme !

Lascia un commento