Una giornata da favola al Parco di Pinocchio a Collodi (PT)

Attenti bambini! Non dite bugie, che vi si allunga il naso!

Chi non si è mai sentito apostrofare così dai propri genitori, e chi, invece, non ha mai ammonito i propri bambini come faceva Geppetto con il celebre burattino di legno?

Per gli amanti della favola senza tempo di Carlo Collodi (all’anagrafe Carlo Lorenzini), non può mancare una visita al Parco di Pinocchio, a Pescia, (frazione Collodi) in provincia di Pistoia.

Tra lo stupore di tutta la famiglia, i più piccoli vivranno una giornata davvero indimenticabile. Il parco, immerso in un’area verde dalle vaste dimensioni, è attraversato da un percorso intervallato dalle tappe principali della storia di Pinocchio. La casetta della fata turchina, il gatto e la volpe, l’albero delle monete, Lucignolo e il paese dei Balocchi, il grosso pescecane…tutti i momenti salienti dell’avventura del burattino di legno sono rappresentati con statue a grandezza naturale di bronzo o pietra, percorsi a mosaici e piccole architetture.

Circondati dalla natura, dall’arte e da un’architettura “da favola”, appunto, si può rivivere uno dei testi simbolo della letteratura nostrana, immersi in una realtà che per un giorno porta fuori dal tempo.

Aperto dal 1956, il Parco è proprietà della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, che lo gestisce. È nato grazie alla volontà di alcuni cittadini, con il sostegno del Comune di Pescia e, negli anni, è cresciuto, diventando famoso nel mondo, grazie ai suoi visitatori.

Annessi al Parco, ci sono anche lo storico ristorante Osteria del Gambero Rosso, aperto dal 1963; il Museo di Pinocchio con collezioni inedite di illustrazioni, disegni, costumi e scenografie teatrali dedicate al burattino di legno; la Biblioteca Virtuale per giocare in modo interattivo con le mille facce di Pinocchio e la Collody Butterfly House. Questo bellissimo giardino, zeppo di piante lussureggianti e frutti esotici, ospita centinaia di farfalle tropicali ed equatoriali che volano libere al suo interno. In una perfetta ricostruzione del loro microclima d’origine, l’ecosistema persiste in un equilibrio che è bello da vedere e interessante da conoscere, anche per i più piccoli.

Gli artisti e le compagnie teatrali del Parco, inoltre, tutti i giorni coinvolgono i piccoli visitatori in laboratori “Gioco e Imparo”, li intrattengono con spettacoli di Contastorie, animando i pomeriggi con le antiche giostre.

Di fronte al Parco, infine, c’è lo storico Giardino Garzoni, risalente al 1700, antica residenza di campagna dei Conti Garzoni. Giochi d’acqua, passeggiate romantiche, il Labirinto, il Teatro di Verzura, il padiglione dei Bagnetti e tanto altro ancora sono le perle di questo raro gioiello di arte e architettura perfettamente conservate.

Per info su percorsi, costi e orari, clicca qui.

Lascia un commento