A scuola le dicevano: "ucciditi". Vittima di bullismo a 12 anni

Si può a 12 decidere di morire? E’ possibile che altri bambini della stessa età abbiano una tale forza distruttiva da spingere una coetanea a suicidarsi? Domande terribili, che tutte ci siamo fatte leggendo della ragazzina di Pordenone che per fortuna è sopravvissuta ad un volo dalla finestra di casa.

Guarirà: ma cosa ne sarà di lei una volta tornata a scuola? Molti, moltissimi bambini, ragazzi e adulti sono vittime di atti di bullismo. Non si tratta di scherzi: sono violenze vere e proprie, fisiche e verbali.

A questa età i genitori hanno ancora un controllo importante sulla vita dei figli: e avete mai pensato che i vostri cari piccoli potrebbero essere la devastante istigazione al suicidio di qualcun altro?

Questa ragazza è stata davvero fortunata: una tapparella aperta ha frenato il suo volo. In ospedale, dove si temeva che non camminasse mai più, sono già più ottimisti. Ma resta una grave condanna messa nero su bianco: “Per alcuni di voi sarà una bellissima notizia”.

Ora c’è da augurarsi che i genitori dei piccoli delinquenti sappiano riprendere in mano la vita dei loro figli e dare una svolta intelligente. Prima che facciano di nuovo del male.

bullismo2

1 comment

Lascia un commento