7 volte mamma con 7 parti cesarei: parto record a Taormina

7-volte-mamma-con-7-parti-cesarei-parto-record-a-taormina

Un intervento rarissimo quello a cui è stato sottoposta una donna all'ospedale San Vincenzo di Taormina. In poche ore la notizia ha fatto il giro del web per via della sua particolarità.

Un vero e proprio parto da record

Il reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale San Vincenzo di Taormina ha potuto accogliere ben sette figli della stessa donna. Una rarità, ancor di più se si pensa che la neo-mamma si è dovuta sottoporre a ben sette cesarei.

Originaria di Calatabiano, è riuscita a dare alla luce i suoi piccoli senza problemi e mantenendo un livello di salute costantemente buono. Un caso molto raro in Italia: basti pensare che, secondo recenti stime, se ne registrano ad oggi solamente tre nell'intera Italia.

Si tratta anche di una situazione che ha esposto la donna ad un rischio elevato, ma alla fine tutto è andato bene. Il pericolo che si è corso è stato quello della rottura dell'utero, fortunatamente scongiurato grazie all'efficiente assistenza dello staff medico dell'ospedale siciliano. Proprio questo ha fatto la differenza dato che i medici hanno svolto l'operazione chirurgica con estrema cautela facendo sì che la donna potesse mantenere buona salute.

La soddisfazione dei medici e della famiglia

Grande gioia presso l'ospedale di Taormina dove la donna ha dato alla luce i suoi sette figli. Rassicurazioni per la famiglia soprattutto considerando che non vi sono stati rischi né per la mamma né per i piccoli. L'ultima è quella che viene tenuta sotto controllo costante dato che è nata con qualche settimana d'anticipo e pesa 2,240 kg.

Una storia a lieto fine che dà un barlume di speranza positiva in un periodo in cui gli ospedali sono pieni di ansie e paure generate dall'emergenza da Covid-19. Da sottolineare l'avanguardia dell'ospedale di Taormina che ha gestito in modo egregio una situazione molto delicata e che avrebbe potuto avere complicazioni di vario genere. Ecco perché la famiglia ha ringraziato con grande affetto i medici che si sono presi cura della 33enne evitando pericoli di ogni genere.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.