Abbi cura di me di Cristicchi cantata da una classe romana (Video)

Un'insegnate di una scuola primaria di Roma, affascinata dalla profondità del testo della canzone di Simone Cristicchi presentata al Festival di San Remo ha deciso di mettere in atto un originale esperimento. Ha realizzato un video in cui la sua classe cantava il brano e l'ha pubblicato sul web, ottenendo un ottimo riscontro.

Cristicchi in classe a Roma

Simone Cristicchi, cantautore già noto al pubblico di San Remo, ha portato quest'anno al Festival il brano 'Abbi cura di me', apprezzatissimo sia dalla critica che dal pubblico.

La canzone ha vinto il Premio Sergio Endrigo, assegnato alla migliore interpretazione, ed è entrata nel cuore di molti italiani soprattutto per il suo testo profondo e poetico. Ad essere stata colpita dal brano è anche un'insegnante di una scuola primaria di Roma, che ha deciso di insegnare 'Abbi cura di me' alla sua classe e ha realizzato un video dell'esibizione dei suoi alunni, postandolo quindi sul web.

Nel video è possibile vedere i ragazzi in classe, mentre cantano il brano leggendo il testo dai loro quaderni, su cui l'insegnante lo aveva fatto trascrivere. Si tratta di un modo originale e toccante per rendere omaggio a uno dei brani più apprezzati dell'ultima edizione del Festival.

BIMBI DI UNA SCUOLA DI ROMA CANTANO "ABBI CURA DI ME"

Sentite cantare questi bambini. È un bellissimo messaggio per loro: l’idea dell’avere cura. In una società sempre più improntata all’egoismo, al solipsismo, forse avremmo bisogno tutti di sentirci più protetti e amati.Articolo al Link:https://www.lastampa.it/2019/02/10/spettacoli/e-i-bimbi-a-scuola-cantano-abbi-cura-di-me-di-cristicchi-GqfssDrHEuB4E9jjezhceP/pagina.html?fbclid=IwAR2VoZZN-2itrC2OwhvR_y_Ty_qn4kMx2ARxX5UKqV_btjl1wUIT8EsM0ss

Publiée par Lucia Azzolina sur Lundi 11 février 2019

Il testo di 'Abbi cura di me' di Simone Cristicchi

Il testo di 'Abbi cura di me' è particolarmente toccante e parla della fragilità e della paura di apparire deboli. Spesso sembra che chiedere aiuto significhi infatti mostrarsi inadeguati. In realtà, spiega il brano di Cristicchi, serve anche a svelare il lato più tenero e dolce di ognuno.

Condividere le emozioni con altre persone è per l'uomo una vera e propria necessità, e mostrarsi talvolta deboli non è un difetto. Ci vuole infatti coraggio per mostrare il proprio lato più indifeso a qualcuno, esponendosi anche alle critiche e ai giudizi del prossimo. Il cantautore, vincitore del Festival nel 2007 con il brano 'Ti regalerò una rosa', ha dichiarato di avere impiegato moltissimo tempo a scrivere il brano, proprio per la difficoltà di inserire in una semplice canzone sentimenti così profondi.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.