All'ospedale di Rimini dimenticata una garza nel corpo di una neomamma

garza-sala-parto

Ennesimo episodio di malasanità che fortunatamente non ha avuto conseguenze tragiche. A raccontarlo è Marika Gattei, neomamma riminese di 36 anni, che introduce così la sua incredibile disavventura.

Marika spiega di aver partorito una bimba sana di parto naturale. I problemi sono iniziati quando è tornata a casa, non avvertiva nessun dolore ma un fastidioso e penetrante odore la preoccupava non poco.

La brutta sorpresa

Marika faticava a capire quale fosse il problema, anche perché si trattava del suo primo parto, così ha contattato la madre evidentemente preoccupata.

Le due donne hanno avuto una brutte sorpresa: all'interno del corpo di Marika i medici avevano dimenticato una garza, il cui utilizzo è stato reso necessario per suturare alcuni punti durante l'intervento.

Mea culpa

La donna è corsa subito in ospedale, dove i medici si sono scusati diverse volte e hanno provveduto a rimuovere la garza. Marika non sporgerà denuncia, anche perché non ha avuto nessun tipo di danno e potrà allattare senza problemi la sua bimba.

Tuttavia ha voluto rendere nota questa storia affinché i medici del reparto di Ostetricia e ginecologia di Rimini, un'eccellenza della Romagna, prestino più attenzione durante le future operazioni.

Please follow and like us:

33 comments

  1. Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 15:23 Rispondi

    Io non giudicherei i dottori. È vero sarebbe meglio che certi errori non accadessero ma sono umani anche loro. E durante un parto possono succedere altre mille cose che possono distogliere l’attenzione.Non sto difendendo ma sto cercando di far pensare a quello che è successo.da un punto di vista neutro. Non sono un medico ma la stessa cosa è capitata alla mia mamma quando è nata mia
    sorella ma lo hanno scoperto in tempo e tutto si è risolto. Si è difficile ma bisogna pensare prima di tutto che i dottori sono uomini e donne come noi e possono commettere errori. Pensateci.

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 16:15 Rispondi

      Allora che senso ha partorire in ospedale???
      Allora non ha senso che ci affidiamo alla loro guida.
      Allora che significa programmare un cesareo???
      Trovo assurdo giustificare un errore che avrebbe portato alla morte perché errore umano.
      Il cesareo dovrebbe evitare una morte…qual’è il senso???

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 16:23 Rispondi

      Allora prima di consigliare un cesareo,tra l’altro dimostrato essere inutile nella maggior parte dei casi,consiglierei di non parlare durante l’operazione,di non trattare questa come un’operazione di routine…seguire le puerpere affinché si possano evitare tc non inducendo i parti…prima di un cesareo ci sono tante cose che si possono fare.
      E se hanno dimenticato una garza è perché non hanno prestato attenzione a cio’ che stavano facendo.
      Pensa se con il bisturi tagliavano altro!!
      Del resto è successo…ma tanto tutto cade in prescrizione fino a che non ci riguarda.
      Non c’è rispetto per un evento così fondamentale.

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:30 Rispondi

      Io ripeto di aver avuto in famiglia la stessa situazione. Mia mamma ha avuto al suo interno per alcuni giorni la garza e sarebbe morta di setticemia se non l’avessero rimossa. E mia mamma ha avuto un cesareo d’urgenza. Quindi tutto può accadere sono umani…

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:30 Rispondi

      Io ripeto di aver avuto in famiglia la stessa situazione. Mia mamma ha avuto al suo interno per alcuni giorni la garza e sarebbe morta di setticemia se non l’avessero rimossa. E mia mamma ha avuto un cesareo d’urgenza. Quindi tutto può accadere sono umani…

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:30 Rispondi

      Io ripeto di aver avuto in famiglia la stessa situazione. Mia mamma ha avuto al suo interno per alcuni giorni la garza e sarebbe morta di setticemia se non l’avessero rimossa. E mia mamma ha avuto un cesareo d’urgenza. Quindi tutto può accadere sono umani…

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 16:38 Rispondi

      No…sono dottori e dovrebbero fare più attenzione.il cesareo d’urgenza sarebbe sempre da vedere.
      E per urgenza non si può poi dimenticare garze o tagliare per errore!!
      Che scherziamo!!
      Ora non so quanti anni tu abbia ma si spera che si doveva fare cesarei migliori del passato non peggiori!!
      Ad una mia amica si sono riaperti i punti sia interni che esterni con tanto di infezione.
      Il suo cesareo era inutile giusto perché avevano fretta di far nascere.
      Per la fretta lasciavano una bambina orfana,visto che per un mese ha dovuto rimediare all’infezione.
      Ma che stiamo a di’???

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 16:38 Rispondi

      No…sono dottori e dovrebbero fare più attenzione.il cesareo d’urgenza sarebbe sempre da vedere.
      E per urgenza non si può poi dimenticare garze o tagliare per errore!!
      Che scherziamo!!
      Ora non so quanti anni tu abbia ma si spera che si doveva fare cesarei migliori del passato non peggiori!!
      Ad una mia amica si sono riaperti i punti sia interni che esterni con tanto di infezione.
      Il suo cesareo era inutile giusto perché avevano fretta di far nascere.
      Per la fretta lasciavano una bambina orfana,visto che per un mese ha dovuto rimediare all’infezione.
      Ma che stiamo a di’???

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 16:38 Rispondi

      No…sono dottori e dovrebbero fare più attenzione.il cesareo d’urgenza sarebbe sempre da vedere.
      E per urgenza non si può poi dimenticare garze o tagliare per errore!!
      Che scherziamo!!
      Ora non so quanti anni tu abbia ma si spera che si doveva fare cesarei migliori del passato non peggiori!!
      Ad una mia amica si sono riaperti i punti sia interni che esterni con tanto di infezione.
      Il suo cesareo era inutile giusto perché avevano fretta di far nascere.
      Per la fretta lasciavano una bambina orfana,visto che per un mese ha dovuto rimediare all’infezione.
      Ma che stiamo a di’???

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:46 Rispondi

      Mia sorella ha 21 anni e lo hanno fatto perché c’è stato un distacco brusco della sacca… doveva nascere a metà luglio ed è nata a metà giugno. Poi per la compressione è schizzata fuori dalla pancia e ha zampillato pipì sul ginecologo che ovviamente si è andato a cambiare. E altri lo hanno fatto al posto suo. Questo può capitare . E un cambio veloce di persona che ha la situazione sotto controllo può provocare sbagli… ed è per questo che dico che non bisogna giudicare.

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:46 Rispondi

      Mia sorella ha 21 anni e lo hanno fatto perché c’è stato un distacco brusco della sacca… doveva nascere a metà luglio ed è nata a metà giugno. Poi per la compressione è schizzata fuori dalla pancia e ha zampillato pipì sul ginecologo che ovviamente si è andato a cambiare. E altri lo hanno fatto al posto suo. Questo può capitare . E un cambio veloce di persona che ha la situazione sotto controllo può provocare sbagli… ed è per questo che dico che non bisogna giudicare.

    • Vittoria Pappalardo 27 Luglio, 2016 at 16:46 Rispondi

      Mia sorella ha 21 anni e lo hanno fatto perché c’è stato un distacco brusco della sacca… doveva nascere a metà luglio ed è nata a metà giugno. Poi per la compressione è schizzata fuori dalla pancia e ha zampillato pipì sul ginecologo che ovviamente si è andato a cambiare. E altri lo hanno fatto al posto suo. Questo può capitare . E un cambio veloce di persona che ha la situazione sotto controllo può provocare sbagli… ed è per questo che dico che non bisogna giudicare.

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

      Ha lasciato la sala parto per cambiarsi il camice????
      Ahahahah questa si che è bella…tua sorella ha fatto benissimo…pensa che stupido!!
      Lascia la sala parto almeno dopo…mica una pipì avrebbe compromesso un’ operazione…ahahaha tua sorella per me è un mito!!
      E poi altri lo hanno fatto…e se tua mamma moriva che cosa vi avrebbero detto??
      Tua mamma è morta di setticemia per la pipì di una neonata???
      Ascolta…la vita è responsabilità in qualsiasi gesto che compiamo.
      Dal metterci in auto al fare bene il proprio mestiere.
      Ecco manchiamo di responsabilità.

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

      Ha lasciato la sala parto per cambiarsi il camice????
      Ahahahah questa si che è bella…tua sorella ha fatto benissimo…pensa che stupido!!
      Lascia la sala parto almeno dopo…mica una pipì avrebbe compromesso un’ operazione…ahahaha tua sorella per me è un mito!!
      E poi altri lo hanno fatto…e se tua mamma moriva che cosa vi avrebbero detto??
      Tua mamma è morta di setticemia per la pipì di una neonata???
      Ascolta…la vita è responsabilità in qualsiasi gesto che compiamo.
      Dal metterci in auto al fare bene il proprio mestiere.
      Ecco manchiamo di responsabilità.

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 17:02 Rispondi

      Ha lasciato la sala parto per cambiarsi il camice????
      Ahahahah questa si che è bella…tua sorella ha fatto benissimo…pensa che stupido!!
      Lascia la sala parto almeno dopo…mica una pipì avrebbe compromesso un’ operazione…ahahaha tua sorella per me è un mito!!
      E poi altri lo hanno fatto…e se tua mamma moriva che cosa vi avrebbero detto??
      Tua mamma è morta di setticemia per la pipì di una neonata???
      Ascolta…la vita è responsabilità in qualsiasi gesto che compiamo.
      Dal metterci in auto al fare bene il proprio mestiere.
      Ecco manchiamo di responsabilità.

    • Martina Biondi Riikonen 27 Luglio, 2016 at 18:13 Rispondi

      Perdonami, saranno pure umani però hanno in mano la vita di altre persone quindi col cazzo che si giustificano certe cose. Oltretutto sicuramente non sarà stato l’unico in sala operatoria il chirurgo, c’è un equipe, possibile che nessuno se ne sia accorto? Chissà che stavano facendo nel frattempo -_-

    • Tiziana Bassi 27 Luglio, 2016 at 18:33 Rispondi

      Che parto naturale…io rispondevo a Vittoria Pappalardo.
      E comunque Vittoria la pipì di un neonato non ha niente di infettivo.significa che i reni si sono riempiti bene di sangue e cominciano a lavorare.
      E se mai hai visto una pipì di neonato di certo non è quantità da farti cambiare camice!!
      Comunque grandissimo rispetto per tua sorella.

  2. Michelle Natalì 27 Luglio, 2016 at 18:57 Rispondi

    Mi spiace ma sono indifendibili: sono pagati e quello è il loro lavoro evidentemente svolto in questi casi con superficialità. Chi sbaglia deve assumersene la responsabilità e pagarne le conseguenze. Non sono sarti, ma medici. Povera donna.

  3. Veronica D'Aprile 27 Luglio, 2016 at 18:58 Rispondi

    Quando ho partorito io (parto naturale) mentre la gine di turno mi metteva dei punti di sutura sentivo che numerava a gran voce le garzine che usava.
    “Che attenzione! Che zelo!” Pensai io…evidentemente poco lucida.
    Il mattino dopo, il ginecologo di turno salutava la ragazza distesa nel letto accanto al mio, in dimissione, dandole il suo numero di cellulare e raccomandandole di chiamarlo per qualsiasi evenienza o dubbio.
    “Che gentile! Che professionale!” Continuai a pensare..ancora poco lucida.
    Solo quando tornai a casa venni a sapere che quella ragazza, che aveva avuto un parto cesareo per far nascere il suo bimbo prematuramente (purtroppo) a causa di complicazioni durante la gravidanza, era stata vittima di una dimenticanza avuta proprio da quel medico che dava tanto disponibilità nel post ricovero!
    Una garzina..che aveva causato infiammo e infezione ovviamente.
    L’hanno aperta do nuovo, ancora punti e ancora anestesia.
    Lei non mi aveva detto nulla perché temeva mi impressionassi a poche ore dal parto..

  4. Carolina Renzi 27 Luglio, 2016 at 20:57 Rispondi

    Fanno anche di peggio…. Abbiamo una sanità talmente bassa e con talmente tanti tagli che quando ho partorito ne ho viste di tutti i colori…. Ma non vado oltre seno mi incazzo ancora di più….

  5. Jessica Gianotti 27 Luglio, 2016 at 22:54 Rispondi

    Io ho partorito a Rimini due mesi fa..le garze le hanno contante fortunatamente c’erano tutte!!!!Ma si sono dimenticati l antibiotico che i chirurghi avevano prescritto durante la degenza!!!!!! Infezione e altri 20 giorni di ricoveroooo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.