Amicizie estive dei bambini: come favorirle e come mantenerle

L'estate è la stagiona preferita dei più piccoli: la scuola e l'asilo sono chiusi ed è tempo di divertimento. Il sole, il caldo e le belle giornate favoriscono le occasioni d'incontri e da un lato ci sono bimbi che senza troppe difficoltà riescono a stringere nuove amicizia, dall'altro invece ci sono quelli che faticano perché troppo introversi. Come favorire dunque le amicizie estive dei bambini? Una volta conclusa la stagione estiva, come mantenere i contatti?

Perché è importante che i bambini stringano amicizie

Sottovalutati da molti genitori, i legami d'amicizia tra bambini svolgono un ruolo pedagogico molto importante. Infatti i bambini attraverso il confronto con i coetanei imparano a relazionarsi e a comprendere i meccanismi che stanno alla base di ogni rapporto. Inoltre stringere legami in tenera età, permette ai bimbi di sperimentare l'empatia e la condivisione.

Tuttavia i bambini, specie quando sono molto piccoli, possono sentirsi intimoriti perché non sanno come approcciarsi, per questo motivo la presenza del genitore è molto importante sia perché offre un senso di sicurezza, sia perché si pone come intermediario, aiutandoli a farli incontrare durante tutto il periodo delle vacanze.

L'insicurezza in realtà non è solo un sentimento tipico dei bambini piccoli, ma può condizionare anche quelli più grandicelli; in questo caso creare delle forzature può far sorgere un senso di disagio e inadeguatezza che con il tempo condizionerebbero gli approcci futuri del bambino stesso. Quindi se il bimbo si sente intimorito, il genitore può spiegargli che se ha voglia di socializzare può farlo gradualmente, in caso contrario non c'è problema e si può fare altro.

Nel caso di bambini timidi, meglio scegliere situazioni con poca confusione dove è possibile cominciare a relazionarsi magari solo con 2 o 3 bambini.

Come coltivare le amicizie tra bambini dopo le vacanze

Una volta concluse le vacanze, è capitato a molti bambini di perdere le amicizie estive. Tuttavia non è una regola perdersi: con un po' di buona volontà, infatti, è possibile coltivare questi legami e portarli avanti negli anni. Come fare?

Se si abita nella stessa città, i bambini potrebbero praticare sport insieme oppure frequentare gli stessi giardinetti; in questo modo coltivare il rapporto sarà molto semplice.
Diversamente se si abita in città diverse, organizzare tutti insieme le prossime vacanze estive (o anche solo una gita) può essere utile per non perdere il legame instaurato e per ripetere l'esperienza divertente appena vissuta.

Videochiamate, foto e lettere (se i bambini sanno già scrivere) possono aiutare a non perdere i contatti, magari istituendo un selfie day, durante il quale scambiarvi la foto più bella e significativa del mese.

Please follow and like us: