Aspettative vs. Realtà: diventare genitori, e poi tornare single

intoaspettative-vs-realta-diventare-genitori-e-poi-tornare-singlessicazioni-alimentari-come-evitarle-quando-si-e-in-vacanza

Le mie aspettative per la vita da “adulta”: un partner, una casa, una famiglia, dei figli. Week-end e vacanze con coppie di amici e i loro figli. Sembrava tutto perfetto finché non mi sono scontrata con la realtà. Una separazione, una famiglia che si rompe, una bambina “da condividere”. Una vita, ma anche una socialità, da ricostruire.

La separazione sembra ormai diventata una situazione all’ordine del giorno ma parliamoci chiaro: non è semplice affrontare quello che viene dopo, l’andare avanti, il ricreare.

La mia esperienza è stata tutto sommato fortunata, avevo accanto a me le amiche di sempre, quelle che mi hanno sostenuta in ogni passo e di quel periodo difficile e mi hanno sempre esortata a non chiudermi in me stessa.

Mi venivano a trovare e mi portavano fuori anche solo per una colazione quando ero a casa da sola.

Il video della settimana

Da sola, con una figlia: sono davvero l’unica?

Ma ammetto che a volte non bastava: essere un genitore single è difficile, lo è stato soprattutto all’inizio.

Nei week end in cui ero con la mia bambina, mi sentivo spaesata, non sapevo come occupare il tempo, mi sembrava di non poter organizzare attività interessanti per lei e con lei quando eravamo sole. In qualche modo, pensavo di essere l’unica ad affrontare quel tipo di situazione.

Eppure non poteva essere così, se come abbiamo detto le separazioni sembrano essere all’ordine del giorno, non potevo essere l’unica genitore single in circolazione.

Sicuramente i social sono un buon modo per ampliare la rete di conoscenze, ma in particolare ora c’è un’app nata proprio per mettere in contatto i genitori single. Non a caso, si chiama proprio GenGle.

GenGle, l’app perfetta per i GENitori sinGLE

Cos’è GenGle? Si tratta di un’app molto semplice ed intuitiva da utilizzare.

È disponibile gratuitamente sia su AppleStore che su PlayStore, e una volta scaricata è sufficiente inserire i propri dati per creare un profilo. Nome e cognome, provincia di residenza, ma anche data di nascita dei nostri figli. Qualche informazione essenziale sarà sufficiente per essere attivi!

Ovviamente nelle impostazioni possiamo definire cosa far vedere agli altri utenti dell’app (cognome, età nostra e dei nostri figlj).

Come funziona GenGle?

Entriamo nel vivo di GenGle. Come funziona, cosa possiamo trovare, a cosa serve?

Prima di tutto, su GenGle ho trovato altre persone nella mia stessa situazione: genitori single, con la voglia di rimettersi in gioco e di trovare altri genitori e figli con cui organizzare attività e partecipare ad eventi.

Sulla schermata principale dell’app ho subito trovato i post di altri genitori con le proposte più svariate, dalla gita al parco alla pizzata, dalla camminata in montagna alla serata karaoke, dalla giornata al lago all’aperitivo.

La maggior parte delle proposte sono aperte a genitori e figli, a volte c’è anche qualche evento solo per genitori…una birretta solo tra adulti fa sempre piacere!

Utilizzare GenGle è semplice!

L’app GenGle è molto intuitiva! Cliccando sull’icona del calendario ho trovato tutte le attività programmate nella mia zona per i prossimi giorni, e per ognuna è possibile vedere quante persone hanno già confermato la loro presenza, e quanti partecipanti saranno accompagnati dai figli.

Anche confermare la propria presenza è semplicissimo: basta cliccare “Partecipa” e specificare quante persone prenderanno parte all’evento.

Semplicissimo, no?

Basta un poco di zucchero…

Sicuramente, almeno per me, buttarsi in un’esperienza del genere non è semplice.

I dubbi possono essere tanti, si tratta di decidere di passare del tempo con persone che, almeno all’inizio, sono totalmente estranee. Per me vuol dire allontanarsi molto da quella che è la mia comfort zone.

Ma mi piace pensare che, per quanto siamo estranei, condividiamo una parte importantissima della nostra vita: l’essere Genitori Single. E per me questo tipo di condivisione è stato fondamentale per riuscire ad uscire dal guscio che mi stavo creando attorno.

Con GenGle è molto facile scegliere l’attività o l’evento giusto per me: se sono con mia figlia Caterina, prediligo proposte che so che potrebbero piacere anche a lei e dove è già confermata la presenza di altri bimbi più o meno della sua età.

In questo modo, entrambe abbiamo la possibilità non solo di condividere un momento piacevole ed una nuova esperienza, ma anche di poter incontrare nuove persone che potrebbero diventare presto nuove amicizie!

Avete già pensato alle vacanze?

Ormai siamo in piena estate, le scuole sono finite e le vacanze sempre più vicine. Vi siete già organizzati? Per me la vacanza da sola, soprattutto quando la mia bimba era più piccola, era sempre un peso, devo dire che non vivevo bene l’organizzazione estiva!

Ma ho scoperto che su GenGle si possono chiedere informazioni anche relativamente alle vacanze, per organizzarle e prenotarle in strutture convenzionate. Magari anche in gruppo!

GenGle: eventi e non solo…

Io credo molto nel potere dei social, delle app che creano aggregazione, delle amicizie nate in rete e cresciute al di fuori dagli schermi. Ammetto che online ho trovato molto sostegno in un periodo della mia vita, quello della separazione, molto pesante, in cui sentirsi soli era molto facile. Anche quando ero in mezzo agli amici.

Un’app come GenGle può sembrare un social come tanti altri, ma è molto di più. Soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo, con una pandemia che ha limitato moltissimo la nostra socialità, ci permette di condividere, creare nuovi legami e farne creare anche ai nostri figli, parlare con persone che stanno vivendo o hanno vissuto un percorso molto simile al nostro.

Ci aiuta ad uscire dalla nostra zona sicura, a riappropriarci dei nostri spazi ed a costruire la nostra nuova vita da Genitori Single, ampliando la nostra rete con nuove amicizie con cui condividere nuovi momenti di serenità. Un lavoro non scontato per un’app, non trovate?

Non avete ancora scaricato GenGle? Fatelo subito da AppleStore o PlayStore e unitevi a questa nuova community di GENitori sinGLE!


Post in collaborazione con GenGle


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.