"Niente soldi per il pediatra":sotto accusa i genitori di Aurora

aurora-morta-senti

Entrambi sono accusati di maltrattamenti aggravati su minore: Olivia Beatrice Grazioli e Marco Falchi nella notte tra il 26 e il 27 febbraio 2015 avevano lasciato morire di stenti la figlia Aurora, di soli nove mesi.

Mai una visita dal pediatra

Mercoledì 26 ottobre i due genitori sono comparsi davanti ai giudici della Corte d’Assise di Milano. La mamma della piccola Aurora ha dichiarato che la situazione “le è sfuggita di mano e ha raccontato che non aveva mai fatto visitare sua figlia da un pediatra perché aveva paura fosse a pagamento.

Ha spiegato ai giudici che vivevano con pochi soldi e avevano gravi problemi finanziari ma si sono sempre impegnati per non far mancare niente alla loro bambina e un esempio era il latte sempre presente in casa.

Le confessioni di Olivia Beatrice Grazioli svelano che la piccola Aurora, pur non essendo mai stata dal pediatra per i controlli di routine, era stata portata più di una volta al pronto soccorso dell’Ospedale San Carlo, anche qualche settimana prima della morte.

Ritengo di avere fatto ciò che potevo – ha dichiarato - ma se diventassi madre di nuovo avrei altre accortezze, mi farei aiutare di più da mio padre. A noi piacciono tanto i bambini, ma Aurora sarà l’unica”.

39 comments

  1. Kata Giak 27 ottobre, 2016 at 17:17 Rispondi

    Testa di cazzo anche se fosse a pagamento io ce la portavo lo stesso, poi in qualche modo mi mettevo d’accordo con il dottore… Gli sputavo in occhio se gli dicevo che ero in difficoltà e nn mi visitava la bimba perche stava male o solo una visita di controllo

  2. Elena Fontana 27 ottobre, 2016 at 17:30 Rispondi

    Sempre facile criticare. SicurAmente questa mamma era assai poco informata perche non sapere che ce medico di base… e ok …fin qui ci siamo… ma qui ce scritto che e’ stata piu volte al pronto soccorso. I medici perche non hanno ricoverato bambina? O cmq perche non le hanno spiegato del medico di base?

    • Chiara Flamigni Bentivogli 27 ottobre, 2016 at 19:39 Rispondi

      Per essere bravi genitori bisogna essere informati ed informarsi costantemente. In questo caso non esistono scuse. Fa venire i brividi la dichiarazione sul fatto che le piacciono i bambini e che in futuro saranno più accorti… (sono segni di instabilità mentale) non si gioca con la vita degli esseri umani! Non scherziamo!!! 🙅

    • Elena Fontana 27 ottobre, 2016 at 19:58 Rispondi

      Certo… anch io sono mamma e mi informo per il meglio del mio bimbo… da un semplice omogenizzato… a dove acquistare la carne migliore… vaccini … visite… mi confronto con altre mamme ecc… ma ripeto qui ce scritto che era andata piu volte in ospedale e non capusco come mai I medici non hanno trovato questo bimbo deperito

    • Cinzia Mari 27 ottobre, 2016 at 22:11 Rispondi

      Daaai finiamola. La signora ha comprato una macchina pochi giorni prima che morisse la figlia. Inoltre ai giorni nostri l’ignoranza è una scelta. E poi in ospedale al congedo ti fanno tutte le dritte per come prender il pediatra. Vi prego non dire cosmo fesserie!!!

  3. Donny Gad 27 ottobre, 2016 at 17:43 Rispondi

    “A noi piacciono tanto i bambini” 😱😱 mi è sfuggita di mano la situazione? Sembra che parlino di un cane scappato di casa…. questa storia è troppo assurda per essere vera

  4. Claudia Helena 27 ottobre, 2016 at 18:19 Rispondi

    Ma io avrei preso a schiaffi chiunque non mi avesse visitato la bambina!!! Possibile che non aveva nessuno vicino che la consigliasse??mi sembra impossibile,povera piccolina..Il signore dovrebbe guardare prima a chi donare un angioletto! Schifata e dispiaciuta x la piccolina,spero nin abbiano mai piu’ figli!! Io non riesco a comprenderla nennemo in minima parte!!

  5. Wioletta Pyziolek 27 ottobre, 2016 at 19:37 Rispondi

    Questa non merita di essere chiamata” madre”! È un mostro,perché nemmeno animali fanno così! Dovrebbero toglierli le ovaie subito in modo che fino alla fine dei suoi giorni non potrà più generare altre vite! A lei e lui sterilizzazione permanente uguale! Sono colpevoli tutte due!

  6. Jessica Villa 27 ottobre, 2016 at 21:29 Rispondi

    Ma Brutta IGNORANTE ke non sei altro esistono i pediatri dell’ASL!! cazzate “avevo paura ke fosse a pagamento”non diciamo proprio cazzate XK e se tua figlia sta male faresti di tutto x salvarla “altro che ‘ abbiamo fatto il possibile”!!e’ ke sei una madre di MERDA !!e spero ke il Signore non ti dia più figli!xke ricorda ke i figli sono ingenui e indifesi e dobbiamo prendercene cura noi fin da quando sono nel nostro pancione e farli crescere in salute!! E non fregarsene !!!!ti meriti un calcio nel culo altro che un altro figlio..!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.