Bambini e gelosia, come sopravvivere?

gelosia fratelli

Ecco, il vostro secondo pargolo è arrivato, e mentre lo stringete tra le braccia alzate gli occhi… E incrociate lo sguardo tra lo scioccato e il terrorizzato del primo. Perché, per quanto possiate preparare il primogenito, parlare insieme al fratellino nella pancia, raccontargli tutte le cose belle che faranno insieme, quando il piccolo nascerà, riporterete a casa un neonato, un fiocco nascita ed una bella valigia piena di gelosia.

Ogni bambino lo dimostra a modo suo e in base all’età: c’è chi ignora per mesi il nuovo arrivato, chi tenta di accaparrarsi le attenzioni dei genitori regredendo nei modi e chi più sbrigativamente cerca di eliminare il fratello con l’uso di cuscini o giocattoli.

È difficile per i genitori conciliare i bisogni primari del più piccolo e le necessità di conferme del più grande: perché in genere quest’ultimo sceglie proprio il momento dell’allattamento o del cambio del pannolino per esigere la sua dose inderogabile di coccole.

Come sopravvivere alla gelosia del primogenito

Ma come si può cercare di sopravvivere allo tsunami gelosia? Innanzitutto se si ha la fortuna di essere in due, bisogna coinvolgere il partner nell’accudimento, anche quello più reticente, perché dovete ritagliarvi momenti da dedicare solo al più grande.

Fate un esperimento: ogni giorno giocate per 15/20 minuti con il primogenito, senza assolutamente nessuna interruzione. Sapendo che ha quel momento speciale dedicato solo a lui, riuscirà a tollerare anche il tempo dedicato al fratello/sorella.

Evitate i confronti: questa sembra facile, ma istintivamente a volte non resistiamo. Soprattutto se magari stiamo raccontando che il piccolo ha dormito da subito sei ore a notte (ma quanto è bravo!!), mentre il grande se le farà, forse, da adolescente, alla vicina che ci è venuta a trovare...il maggiore, che sembra non ascoltare, si sentirà immediatamente sminuito.

Cercate di non dare più privilegi e maggiori coccole ad uno che all’altro. Cercate di valorizzare ogni sforzo che il fratello fa verso il più piccolo, e quando iniziano a giocare insieme rispettate sempre le proprietà del più grande, anche se qualche volta non vuole condividere le sue cose.

Se poi insieme combinano una marachella, vanno ripresi entrambi.

Avere un fratello o più di uno può essere un grande dono, ma è un rapporto che va costruito insieme, un passo dopo l’altro!

Please follow and like us:

1 comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.