Bambini e mascherine: ecco come utilizzarle con i più piccoli

bambini-e-mascherine-ecco-come-utilizzarle-con-i-piu-piccoli

In tempi di contenimento dell'epidemia i bambini devono abituarsi a vedere gli adulti con le mascherine e se necessario indossarle a loro volta. Come spiegarlo anche ai più piccoli?

Bambini e mascherine

Le nuove regole di distanziamento sociale per il contenimento del contagio sono estremamente importanti, sia per gli adulti che per i bambini. Al momento questi ultimi hanno pochissime occasioni di contatto con gli altri, se rimangono in casa come dovrebbero, ma presto il lockdown finirà o verrà ridotto e le interazioni sociali ricominceranno.

Almeno nel primo periodo sarà necessario rispettare le regole che già oggi si osservano quando si esce di casa: indossare la mascherina, lavarsi le mani bene e spesso, mantenere almeno un metro di distanza dagli altri. Anche i bambini dovranno rispettarle. La mascherina è sconsigliata per i bambini sotto i 2 anni, per quelli che hanno difficoltà respiratorie e per quelli che, in caso di necessità, non sono in grado di rimuoverla da soli, ma per tutti gli altri dovrà diventare un'abitudine.

Come mettere la mascherina ai bambini

Le regole per far indossare la mascherina ad un bambino sono le stesse che seguono gli adulti. Prima di tutto è necessario lavarsi bene le mani, possibilmente igienizzarle con del gel disinfettante, e quindi indossare la mascherina tenendola per i lacci da passare dietro le orecchie. La mascherina deve aderire bene al viso, coprendo bocca e naso. In commercio se ne trovano di dimensioni ridotte rispetto a quelle standard, pensate proprio per i più piccoli.

Fonte : Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

L'ideale sarebbe insegnare ai più piccoli ad indossare da soli le mascherine nel modo corretto, seguendo le indicazioni di un adulto. La mascherina non è necessaria in casa, se non ci sono malati o sospetti tali, ma è essenziale nei luoghi affollati o dove il bambino rischia di non poter mantenere la distanza di sicurezza. I bambini hanno una capacità di adattamento straordinaria e certamente sapranno reagire in modo positivo anche a queste nuove limitazioni, se gli adulti di riferimento sapranno motivarli in modo corretto e positivo.

Fonte : Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Please follow and like us:

1 comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.