La minacce contro Bebe Vio arrivano anche dalle donne

minacce a bebe vio

Le minacce su Facebook a Bebe Vio aprono un grande dibattito sul comportamento delle donne, che in un’epoca orientata sempre di più ai social network, scatena e infervora gli animi. È importante fare una riflessione sui tanti commenti legati vicenda, commenti che hanno coinvolto anche delle donne, delle mamme. La pagina Facebook ora non è più visibile ed è stata rimossa dopo una segnalazione dal Codacons. La pagina incitava alla violenza sessuale nei confronti della campionessa para-olimpica di scherma.

Le minacce contro Bebe Vio: i commenti negativi di una donna a una donna

La cosa che sorprende di più di questa vicenda è che i commenti sulla pagina Facebook, ora non più visibili agli utenti, sono arrivati anche dalle donne. Un comportamento increscioso se si pensa che dietro a  quei commenti o a quei like di approvazione ci potrebbe essere una donna che è anche una mamma, una sorella, un’amica.

Il fatto non dovrebbe sorprendere più di tanto. Era già successo con una pesante critica sull’abbigliamento di Bebe Vio scelto per la sua visita alla Casa Bianca. Ora accade di nuovo in un vortice di cattiverie che appaiono senza senso. Tutte le donne che hanno messo un like  alla pagina Facebook hanno dimenticato quanto sia importante l’amore, ma anche la solidarietà femminile che rende una donna migliore. 

Lascia un commento