Il bimbo lanciato dal balcone era frutto di un amore clandestino

Valentina Ventura

Ci sono nuove rivelazioni sul probabile movente che ha scatenato la paura della madre che si è sbarazzata del figlio appena nato gettandolo dal balcone.

Il mistero dell'omicidio del bimbo lanciato dal balcone

Valentina Ventura è da settimane protagonista di un evento di cronaca che lascia ancora una serie di dubbi e perplessità sulle motivazioni che l'hanno spinta a uccidere suo figlio. Qualche settimana fa la donna ha gettato il neonato dal balcone dopo averlo partorito nel bagno di casa. Aveva nascosto la gravidanza alla famiglia e agli amici e al suo arresto ha confessato che il suo comportamento era frutto della paura. Paura che il piccolo potesse soffrire di una malattia neurodegenerativa come la sorella di 4 anni.

Il DNA rivela un padre diverso per il bambino morto

Il pubblico ministero, che segue le indagini, però ha trovato nuove prove che mostrano come il movente sia di tutt'altro tipo. Infatti, è stato proprio lui a informare il marito di Valentina che l'autopsia del bambino morto ha rivelato un DNA diverso. Il neonato era frutto di una relazione extraconiugale di cui nessuno era a conoscenza.

133 comments

  1. Joanna Lupoli 22 giugno, 2017 at 11:24 Rispondi

    Bravi quelli che l’hanno difesa.. quando capirete che NON C’è MAI UNA SCUSA PER UNA PERSONA CHE FA UN GESTO DEL GENERE??? Essere schifoso spero che ti rinchiudano in una cella e buttino via la chiave…

  2. Silvia Micari 22 giugno, 2017 at 11:56 Rispondi

    L ho sospettato da subito… Altro che non sapeva di essere incinta e non si ricordava niente dopo averlo partorito… Maledetta ora il tuo posto è il galera sperando che butti no via la.chiave… Pensate quella povera bambina che madre avrebbe avuto… Forse meglio cosi…. Per non pensare a quella povera creatura che c ha rimesso la vita…

  3. Lia Capriglia 22 giugno, 2017 at 12:00 Rispondi

    Tanta gente che non può avere figli, questa creatura avrebbe reso felice un’altra famiglia e soprattutto sarebbe VISSUTO e invece tu essere immondo gli hai tolto questo diritto! Non esiste perdono per un’essere come te, ne sulla terra ne in cielo! Che tu possa marcire all’inferno

  4. Nadia Cina 22 giugno, 2017 at 12:20 Rispondi

    Non riesco ancora a capire cosa voleva risolvere buttandolo dal balcone ……. poteva usare tantissimi metodi contraccettivi anche se il danno è stato fatto poteva abortire alle prime settimane ed evitare tutta questa situazione e soprattutto di mettere un piccolo al mondo e farlo soffrire in maniera così atroce

  5. Claudia Fiorentino 22 giugno, 2017 at 12:39 Rispondi

    Io non ho parole….non ne esistono di abbastanza forti ed offensive…spero solo che la tua vita, maledetta assassina, possa essere triste e piena di sofferenze per te! R.I.P. piccolo Angelo, troverai la TUA MAMMA in un’altra vita, cucciola…non questo mostro ❤

    • Mariarosaria Veneruso 24 giugno, 2017 at 23:55 Rispondi

      io ho un bimbo piccolo e vorrei che tutti fossero al sicuro tra braccia sincere ,i bimbi non si toccano si amano e si proteggono,se non li si vuole che li lascino in luoghi sicuri,ci sono tante donne che li amerebbero come propri questi poveri bimbi !!!”!””

  6. Alessandra Kass Forza 22 giugno, 2017 at 14:13 Rispondi

    Per quanto io.detesti il gesto ignobile fatto da questa donna, trovo cmq esagerato e non rispettoso della privacy, il.divulgare dettagli di.vita personale…
    È morto un bambino, a me non frega nulla delle ragioni, sono fatti suoi!!

  7. Alessandra Kass Forza 22 giugno, 2017 at 14:13 Rispondi

    Per quanto io.detesti il gesto ignobile fatto da questa donna, trovo cmq esagerato e non rispettoso della privacy, il.divulgare dettagli di.vita personale…
    È morto un bambino, a me non frega nulla delle ragioni, sono fatti suoi!!

  8. Annalisa Martellacci 22 giugno, 2017 at 14:15 Rispondi

    C é una mamma che chiede il nostro aiuto.Si chisma Lucia.Suo figlio Emanuele Morganti é stato massacrato da un branco di uomini circa 2 mesi fa nella piazza di Alatri di fronte a decine di testimoni.
    Mamma Lucia nonostante il suo immenso e straziante dolore non prova rancore per chi ha portato via il suo ragazzo in modo tanto barbaro e prematuro.
    Al funerale ha ringraziato Dio per avergli donato quel figlio….un ragazzo semplice…buono…generoso…altruista..insomma il figlio che tutti vorremmo avere.
    Mamma Lucia prova un po’ di pace solo ad un pensiero:quello che la morte del suo Manu’ non sia stata inutile.
    Il timore é che glielo ammazzino un altra volta.Con l indifferenza.e che altri ragazzi possano perdere la vita in questo modo cosi tremendo.
    Chiede una firma questa mamma.Solo una banalissima firma su una petizione online lanciata su change.org.il portale che raccoglie tutte le firme del mondo.
    Una firma nella quale chiedere che la giustizia mandi un segnale.Un segnale che sia da esempio .
    Perché una giustizia esemplare salverebbe tanti altri giovani compresi quelli senza anima.
    Vi chiedo un grande aiuto per mamma Lucia e per i nostri ragazzi.
    Grazie.

    https://www.change.org/p/giustizia-per-emanuele-morganti?recruiter=594497108&utm_source=share_petition&utm_medium=whatsapp

  9. Annalisa Martellacci 22 giugno, 2017 at 14:15 Rispondi

    C é una mamma che chiede il nostro aiuto.Si chisma Lucia.Suo figlio Emanuele Morganti é stato massacrato da un branco di uomini circa 2 mesi fa nella piazza di Alatri di fronte a decine di testimoni.
    Mamma Lucia nonostante il suo immenso e straziante dolore non prova rancore per chi ha portato via il suo ragazzo in modo tanto barbaro e prematuro.
    Al funerale ha ringraziato Dio per avergli donato quel figlio….un ragazzo semplice…buono…generoso…altruista..insomma il figlio che tutti vorremmo avere.
    Mamma Lucia prova un po’ di pace solo ad un pensiero:quello che la morte del suo Manu’ non sia stata inutile.
    Il timore é che glielo ammazzino un altra volta.Con l indifferenza.e che altri ragazzi possano perdere la vita in questo modo cosi tremendo.
    Chiede una firma questa mamma.Solo una banalissima firma su una petizione online lanciata su change.org.il portale che raccoglie tutte le firme del mondo.
    Una firma nella quale chiedere che la giustizia mandi un segnale.Un segnale che sia da esempio .
    Perché una giustizia esemplare salverebbe tanti altri giovani compresi quelli senza anima.
    Vi chiedo un grande aiuto per mamma Lucia e per i nostri ragazzi.
    Grazie.

    https://www.change.org/p/giustizia-per-emanuele-morganti?recruiter=594497108&utm_source=share_petition&utm_medium=whatsapp

  10. Daniela Di Maria 22 giugno, 2017 at 14:45 Rispondi

    Boh non ho parole… Poteva darlo in adozione visto che si vergognava, che poi di cosa…. I figli sono delle mamme e dei papà che li vogliono ma prima di tutto delle mamme che li portiamo in grembo.

  11. Daniela Di Maria 22 giugno, 2017 at 14:45 Rispondi

    Boh non ho parole… Poteva darlo in adozione visto che si vergognava, che poi di cosa…. I figli sono delle mamme e dei papà che li vogliono ma prima di tutto delle mamme che li portiamo in grembo.

  12. Carolina Renzi 22 giugno, 2017 at 15:32 Rispondi

    Siamo arrivati ad un punto talmente schifoso che non si può più tornare indietro… la società è talmente marcia e schifosa, che siamo dovuti arrivare fin qui….. non ci sono più parole….

  13. Francesca Sansosti 23 giugno, 2017 at 07:45 Rispondi

    Non me la sento di giudicare!potrebbe succedere a tutte e non è giusto puntare il dito!x esperienza xsonale posso solo dire che dopo il parto ho sofferto di depressione post partum e che non ero in me, non volevo occuparmi dl bimbo e mi dava fastidio il suo pianto!non mi han mai lasciato sola x evitare qlch tragedia…..le donne vanno aiutate qnd mostrano segnali d’instabilità emotiva e non condannate o giudicate!oltrepassiamo l’ignoranza e la cattiveria e tendiamo una mano x evitare che episodi così brutti possano ripresentarsi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.