I disturbi della camminata nei bambini

disturbi della camminata bambini

Capita di frequente, una volta che il bimbo compie i primi passi, di notare che il piedino assuma una postura scorretta e la camminata non sia regolare. Come intervenire? Come correggere? A cosa sono dovuti questi problemi ed è possibile correggerli senza lasciare strascichi? Ecco i nostri suggerimenti.

I disturbi della camminata più frequenti nei bambini

La maggior parte dei difetti dei piedini dei bimbi ha origine nel pancione, durante lo sviluppo intrauterino ed è molto importante che vengano corretti al più presto, seguendo scrupolosamente le indicazioni dello specialista. Tra i difetti che si presentano più spesso vi sono:

-piede equino, o camminata in punta

-piede varo, camminata sul tallone

-piede valgo, camminata appoggiata

-piede piatto, pianta del piede senza curvatura

-piede torto, camminata punta in dentro

Talvolta la camminata può essere disturbata anche da problemi legati alle gambe quali:

-gambe a parentesi, dove c'è uno spazio eccessivo tra le ginocchia

-gambe a x, con le cosce allineate e i malleoli distanti dalle caviglie

Disturbi della camminata: come accorgerci se è tutto ok?

Siamo noi genitori i primi controllori della crescita del nostro piccolo e saremo proprio noi ad accorgerci se c'è qualcosa che non va nella camminata del piccolo.
La prima cosa da fare sarà parlarne con il pediatra che valuterà se il problema è dovuto ad una scarpina poco adatta al piccolo (le scarpine primi passi devono rispettare alcune fondamentali caratteristiche), se si tratta di un problema passeggero legato al fatto che il piccolo debba ancora stabilizzare la camminata o ancora, se è il caso di parlarne con uno specialista per correggere immediatamente il problema.
Nel caso in cui ci si debba rivolgere ad un ortopedico, questo valuterà con attenzione il tipo di disturbo e ci consiglierà la terapia adatta,spesso legata all'uso di scarpe ortopediche correttive che nel giro di circa due anni correggono alla perfezione il difetto.
Fondamentale non attuare autonomamente soluzioni fai da te e non acquistare plantari o scarpe particolari se non prescritte dallo specialista poiché potrebbero solamente arrecare danni al bimbo.

Le caratteristiche delle scarpe correttive per i bambini 

C'è da dire e ribadire che vanno utilizzate SOLTANTO sotto prescrizione dello specialista e hanno il compito di sostenere il piedino, favorendo la crescita e lo sviluppo dei muscoli senza costrizioni, favorendo il recupero della naturale postura.

Solamente in alcuni casi in cui la torsione del piede (punta in dentro) causa gravi problemi legati alla deambulazione, si valuta la possibilità di correggere chirurgicamente il difetto per risolverlo definitivamente, non prima degli 8/10 anni di vita.

Lascia un commento