Hai dubbi sulla merenda del tuo bimbo? Ecco il Merendiario

marendiario

Ogni giorno preparare la merenda per il tuo bambino può significare confrontarsi con diverse scelte e tantissimi dubbi. "Sarà un cibo sano?", "Avrà il giusto apporto calorico?", "Non starò esagerando con i grassi ?". Insomma tanti piccoli dubbi che possono indurre noi mamme in errore e farci dare al nostro bambino uno spuntino magari troppo calorico, o troppo ricco di zuccheri, o al contrario con pochi nutrienti.

In questo particolare momento poi, in cui le battaglie contro le merende troppo caloriche sono all'ordine del giorno e in cui la scuola si schiera, giustamente, a favore di un'alimentazione sana e corretta, avere un aiuto non sarebbe male.

Merendiario, l'app per la merenda intelligente

Ed ecco che arriva il Merendiario, un'app sviluppata da Altroconsumo per smartphone che consente di valutare le proprietà nutrizionali di oltre 459 merendine, inclusi anche i succhi di frutta e le bibite gassate che, a ogni modo, non andrebbero comunque date soprattutto ai bambini piccoli poiché eccessivamente ricche di zuccheri.

L'app Merendiario funziona in modo molto intuitivo, basta semplicemente inserire il nome della merendina o fotografare il codice a barre. In pochi istanti l'app riconoscerà il prodotto e darà il risultato per quanto concerne calorie, quantità di grassi e zuccheri di una porzione.

Non solo, il Merendiario ti permette anche di memorizzare all'interno del tuo smartphone le merendine che hai dato al tuo bambino nell'arco di una settimana e il sabato riceverai una notifica che ti dirà se hai fatto le scelte giuste o se devi modificare l'alimentazione del tuo bambino.

Si tratta quindi di un'applicazione davvero utile, soprattutto per chi fa utilizzo abituale di merendine. Ma è chiaro che non bisogna abusare di questi prodotti alimentari industriali e che se davvero vogliamo nutrire bene i nostri bambini dobbiamo assolutamente alternare la merendina confezionata con alimenti freschi, come frutta di stagione e verdure, con succhi, meglio se estratti con l'estrattore, una porzione di semini almeno un paio di volte alla settimana, inclusa la frutta secca, ed evitare le bevande troppo zuccherate.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.