Educazione e crescita: far sperimentare la fatica ai bambini

far sperimentare la fatica ai bambini

Spianare la strada ai propri bambini, quindi agevolarli in tutto e privarli di ogni sofferenza e dolore, rientra nella classifica dei tanti propositi genitoriali comprensibili ma non giustificabili, specialmente agli occhi dei pedagogisti che sottolineano l’importanza di far sperimentare la fatica ai bambini.

Secondo gli esperti abituare fin da piccoli i propri figli ad accettare la fatica, affrontare le difficoltà e a impegnarsi per ottenere quello che desiderano è, infatti, un ottimo modo per fortificarli e accrescere la fiducia in loro stessi. Una sorta di palestra per il futuro insomma.

Quali sono nello specifico i vantaggi di far sperimentare la fatica ai bambini?

La fatica accresce il rispetto

Uno dei primi vantaggi di far sperimentare la fatica ai bambini è la consapevolezza che ogni traguardo è frutto dell’impegno e non di qualcosa che è dovuto per nascita o altro. In questo modo i bambini non svilupperanno soltanto una maggiore sensibilità ed empatia verso le fatiche altrui, ma impareranno anche ad abituarsi all’attesa senza pretendere il tutto e subito.

La fatica aiuta ad accettare il fallimento

Se da un lato la fatica spinge il bambino ad accettare di intraprendere un percorso impegnativo che, in quanto tale, può essere soggetto a un eventuale fallimento che non deve però essere visto come un punto di arrivo bensì di partenza per un nuovo percorso di crescita e di miglioramento, dall’altro rende ancora più gratificante la soddisfazione del desiderio. I vantaggi non sono finiti qui: raggiungere con le proprie forze un traguardo tanto agognato quanto meritato contribuisce a migliorare la percezione di sé e della propria autostima.

La fatica stimola l’intelligenza

Mettere il bambino di fronte a un ostacolo è un ottimo modo per stimolarne l’intelligenza e la capacità di risolvere i problemi in quanto, trovandosi nel bel mezzo della tempesta, non potrà fare a meno di impegnarsi per trovare in sé stesso o nell’ambiente che lo circonda le risorse per risolvere il problema. Solo in questo modo sarà davvero protagonista della sua vita presente e futura.

E voi siete d’accordo sull’importanza di far sperimentare la fatica ai bambini?

Lascia un commento