Facebook censura la foto di una mamma

mamma-censurata

Su Facebook la censura è un po’ random. Le foto di belle ragazze in pose volgari si possono lasciare, quelle delle mamme che allattano no.

Ultima polemica riguarda una foto (questa sì molto forte) che è stata rimossa perché mostrava una madre che partoriva in casa sua figlia.

C’è da dire però che la foto era stata pubblicata all'interno di un gruppo di genitori che discutono di gravidanza, il parto e l'allattamento e quindi non si trovava sulla bacheca pubblica di Francie, la mamma in questione.

Tutti sappiamo che per la policy di Facebook non possono essere mostrati i peli del pube e i capezzoli. Però ovviamente parliamo di una foto che col sesso non ha nulla a che fare, e che la donna aveva postato nel gruppo come ricordo, visto che era il primo compleanno. E il gruppo era avvezzo a questi argomenti. Quindi ci si chiede in cosa gli iscritti potessero sentirsi offesi.

E voi che ne pensate?

Please follow and like us:

10 comments

  1. Diana Golino 2 maggio, 2016 at 15:44 Rispondi

    Il discorso è che il punto su cui riflettere non è tanto la censura di Facebook, quanto la necessità di una mamma di pubblicare al mondo un momento così intimo, profondo, personale, delicato… Forse Fb non ha rispettato una scelta (o semplicemente non ha lasciato una nudità sotto gli occhi di tutti) ma le mamme dovrebbero rispettare di più i figli! Ma dove stiamo arrivando 😦

  2. Imma Montieri 2 maggio, 2016 at 16:57 Rispondi

    Si !! Penso che non c’è nessuna necessità! Non giova a nessuno vedere questi momenti, così grandi di emozione e personali , da dividerli con persone sconosciute !!!! Anche per rispetto del bimbo che viene al mondo!!!

  3. Silvia Dangelo 2 maggio, 2016 at 17:27 Rispondi

    Assurdo! Dico solo che tempo fa giravano video di due “esseri schifosi e malati ” mentre torturava un cane impiccato ancora vivo e, l’altro un cucciolo crocefisso, lo facevano girare per poterli riconoscere e denunciare. Mi e vi chiedo se non fosse da censurare? Quindi di cosa si parla? Censurare il miracolo di venire al mondo? Ma fatemi il piacere…

  4. Nicoletta Lucarelli 3 maggio, 2016 at 07:47 Rispondi

    Censura o meno di Facebook, quella mamma avrebbe dovuto autocensurarsi. Un momento così intimo, privato, delicato e profondo non necessita certo della condivisione su un social. Ma dove stiamo andando a finire?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.