“Insegno così a mio figlio che non esistono lavori da donne”

lavori casalinghi figlio

Secondo alcuni stereotipi ormai consolidati l'uomo deve lavorare e portare i soldi a casa, mentre la donna deve fare le faccende domestiche. Però il cliché dell'uomo disteso sul divano, che sorseggia una birra e guarda la tv senza alzare un dito in casa non è condiviso da Nikkole Paulun, giovane mamma statunitense di 23 anni che già sta insegnando al figlio Lyle, di appena 6 anni, ad essere un piccolo ometto di casa.

Mio figlio? Un ometto tuttofare”

Nikkole ha deciso di postare alcune foto su Facebook, che ritraggono il suo piccolo mentre fa le faccende di casa: cucinare, fare il bucato, fare la lavastoviglie, ecc.

In poco tempo le foto hanno raggiunto ben 136mila like. Quello che Nikkole vuole insegnare al piccolo Lyle è che non esistono "lavori da donne", esistono lavori domestici che tutti gli uomini dovrebbero saper fare.

Le faccende domestiche non attentano alla virilità dell'uomo

Nikkole nel suo lungo post spiega che un domani desidera avere un figlio indipendente, sia che viva da solo sia che si crei una famiglia, poiché nessuna faccenda domestica può attentare alla virilità dell'uomo.

Saper lavare o cucinare non è un segno di scarsa mascolinità, anzi rende l'uomo ancora più attraente agli occhi della donna.

Siete d'accordo?

103 comments

  1. Francesca Zanini 17 ottobre, 2016 at 15:24 Rispondi

    Anche io insegnerò a mio figlio ad essere autonomo e capace di fare tutto….non sopporto gli uomini di 30-40 anni mammoni che senza la mamma o moglie non sanno cucinarsi un piatto di pasta o farsi la lavatrice…è per il loro bene,non si sa mai nella vita

  2. Wafaa Elkari 17 ottobre, 2016 at 15:34 Rispondi

    Il mio sempre con me …lui piace cucinare e se devertiamo un sacco…lo faccio anche lavare qualche piatti….togliere polvere dalla cameretta …passare la scopa/ l’asperapolvere..fare il letto….ha 7 anni e piu bravo della sorella che ha 9 anni…quest anno comincio con il picollo di 3 anni…x me in famiglia deve devidere tutto non dolo la mamma/donna che deve fare tutto

  3. Donatella Sabbatini 17 ottobre, 2016 at 15:47 Rispondi

    Ne so qualcosa..e infatti ho insegnato ai miei figli a fare di tutto, e oggi, che ha moglie e 2 figli piccoli, lui lavora ( e anche lei ), ma fa pure la spesa, pulisce in casa, cucina, cambia i bambini..sa fare di tutto !!

  4. Ana Maria Costache 17 ottobre, 2016 at 15:50 Rispondi

    Come dico sempre a mio figlio ” devi essere autosufficiente, saper fare di tutto nella vita ” , quindi mi aiuta a spolverare, lavare i piatti, passare l’aspirapolvere ecc. Bisogna sapersi arrangiare nella vita, essere indipendenti, e non dipendere per forza da qualcuno .

  5. Piero Carenzo 17 ottobre, 2016 at 15:54 Rispondi

    ricordiamoci tutti insieme di controllare le gomme l’olio il prato e tutte le cose che si possono fare quando non puo l’altro o l’altra altrimenti qui finisce che invece della parita’ finiamo dalla parte opposta e la donna finira’ per comportarsi male come sta facendo(non tutti) l’uomo….meditate gente meditate.Con affetto:un uomo

    • Jessica Pillitu 17 ottobre, 2016 at 16:13 Rispondi

      Carissimo Piero..parlo per me en per ogni volta che mi an sentita questa scusante da parte di uomini maschilisti . Io seguo la famiglia ,spesa , l amministrazione , la casa … e gli dirò di più l olio della mia macchina , l acqua del motore , le gomme , le assicurazioni delle macchine e del daily di mio marito , Tagliandi e li dirò di più … marito giardiniere , il giardino di casa lo seguo io. Mio padre agricoltore mi ha insegnato ad inchinarsi in campagna e mia mamma a gestire la casa . Quindi da donna spero di non sentire più queste scuse da maschilisti. Con affetto una donna

  6. Francesca Ritorto 17 ottobre, 2016 at 15:55 Rispondi

    Ho la fortuna di avere un marito super cucina benissimo e lo fa spesso… stira le sue camicie… e non esistono a casa nostra cosa da femmina o maschio..abbiamo due figli femmina di 5e maschietto di uno…giocano indistintamente con bambole pentole ecc bisogna crescere i figli all’apertura mentale e fare attenzione coi maschi…”costruiremo” gli uomini di domani

  7. Sarii Sarettaa 17 ottobre, 2016 at 16:00 Rispondi

    magari cucinare no.. perchè potrebbe succedere qualsiasi cosa spiacevole ..ma tutte le altre cose non hanno mai fatto male a nessuno.. anzi sarebbe anche ora che vengano insegnate queste di cose invece che a 7-10 anni già stanno con un tablet o cellulare in mano!!

  8. Valentina D'alessandro 17 ottobre, 2016 at 16:08 Rispondi

    Concordo questo post.
    Va insegnato sia alle figlie femmine che maschi.Sicuramente il saper fare le faccende domestiche in futuro porterà ad entrambe solo benefici.
    E poi Soprattutto Al giorno d`oggi che anche le donne/mamme lavorano i papà e i figli devono collaborare in casa.

  9. Sara Gallea 17 ottobre, 2016 at 16:37 Rispondi

    Mio figlio ha 21 mesi e da ieri sera ha cominciato ad aiutare me e il papà a preparare la tavola, sprepararla e svuotare la lavastoviglie.Ovviamente è piccolo ed è un gioco per lui, ma mi piace renderlo partecipe e soprattutto insegnargli che non ci sono cose da femmine e cose da maschi.

  10. Manu Giri 17 ottobre, 2016 at 18:36 Rispondi

    Guarda..mia zia ha due figli di ventiquattro e trentanni e un marito che quando é stata in ospedale per una settimana sì sono rivolti per tutto a mia mamma e non sono stati nemmeno” capaci” di svuotare l’immondizia! Li abituati a essere serviti però io mi dico…un po di quella roba cavoli..li é essere lazzaroni

  11. Katiuscia Scarfò 17 ottobre, 2016 at 20:36 Rispondi

    Mio figlio 5 anni, se gli chiedo di aiutarmi a pulire lui è felice come una pasqua! La tazza nel lavello la mette già (e il papà nn lo fa), metteva lavare i panni sporchi e le calze una dentro l’altra (così non divento matta a cercarle, poi mi fa disperare su altro ;-)

  12. Claudia Graziosi Nickolas Venturelli 18 ottobre, 2016 at 00:49 Rispondi

    I miei bimbi si portano i vestiti nel festone della biankeria da lavare, e dopo i pasti si sparecchiano il loro posto piatto bicchiere e posate nel lavandino, ora il maschietto ke é più grande mi aiuta a fare e svuotare la lavastoviglie, a turno danno daangiare e da bere a cane e gatti, insomma penso ke vadano educati da bambini, sia femmine ke maschi

  13. Marco Vicari 18 ottobre, 2016 at 07:03 Rispondi

    Visto che siete così brave a insegnarlo ai maschi (cosa che ritengo giusta) fatelo pure con le figlie femmine… il 90% sa solo usare rossetto e trucco ma non sa far partire una lavatrice…

  14. Eleonora Renzi 18 ottobre, 2016 at 10:10 Rispondi

    Il mio ometto di un anno mi “aiuta” volontariamente … mi passa I panni da stendere (anche se in parte li butta a terra😂😂😂) a “rifare” il letto , a cucinare… e gli piace pettinarmi i capelli😂😂😂 è fantastico xke io non gli ho mai detto nulla “ha solo 1 anno” lo amo😍😍😍😍

  15. Rosa Campi 18 ottobre, 2016 at 13:01 Rispondi

    Non si insegna con le pare ma con l esempio.in una casa dove il padre si alza da tavola e serve la moglie il figlio lo farà.se il padre fa la lavatrice il figlio lo farà se la mamma manda a fan c…..lo il padre il figlio lo farà ….è l esempio che insegna .sono una mamma di tre figli grandi.

  16. Marlena Isabella 18 ottobre, 2016 at 16:13 Rispondi

    Ci abbiamo messo un po! Ma oggi mio figlio ha solo 7 anni ed è veramente autonomo in tutti sensi e I panni sporchi … x lui diventata un abitudine di portare nel cesto della biancheria. Tutto dipende da noi … dalla nostra voglia di impararlo e pazienza che abbiamo. Io oggi come oggi sono fiera ed orgogliosa di lui.

  17. Deborah Guarnieri 18 ottobre, 2016 at 23:02 Rispondi

    Quandi sara’ grande anch io i segnero ‘ a mio figlio a cucinarsi un piatto di pasta mettersi a posto la camera e i panni .insomma le cose indispensabili!Lo faccio perche cosi un domani sua moglie potra’ dire che ha un marito su cui puo’ contare!

  18. Emma Rosaia 19 ottobre, 2016 at 00:44 Rispondi

    Mamme italiane!!!!!
    Altrove non si discute neppure di questi problemi,è normale che tutti i familiari si dividano le faccende domestiche in base all’ età, non al sesso.
    In Italia noi mamme siamo così impegnate a crescere dei maschi multitasking che poi ci dimentichiamo però di firmare le femmine.
    Le amiche dei miei figli diciannovenne in casa non fanno e non sanno fare niente!!!!
    Cerchiamo di non fare l’ errore opposto per la prossima generazione!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.