L'ultimo atto d'amore di Marika: un defibrillatore per i bisognosi

marika-feresin

Marika Feresin era una dolce ragazza di 18 anni, malata sin dalla nascita, cieca e senza la possibilità di parlare o di muovere gli arti. Lunedì scorso si è spenta a causa di un edema polmonare, vicino a lei c'era la mamma Maria Loprete ed il compagno Stefano Monterotti, che non hanno mai abbandonato la ragazza durante tutto il corso della sua vita.

Una ragazza sempre sorridente

La mamma di Marika la ricorda come una ragazza solare e sempre sorridente, capace di trasmettere gioia di vivere anche se non aveva mai visto il cielo. Il sorriso era il suo modo di comunicare col mondo, proprio per questo motivo la mamma si è sempre rifiutata di portarla in qualche centro specializzato, dove avrebbe potuto perdere la sua gioia.

I funerali si sono svolti a Passo di Treia, dove viveva la sfortunata ragazza.

Un defibrillatore in memoria di Marika

In nome di Marika la mamma ha iniziato una raccolta fondi, con l'obiettivo di arrivare a 1.200 euro per acquistare un defibrillatore da destinare alla Croce Verde di Montecosaro.

L'ultimo gesto d'amore di una ragazza che, nonostante tutto, ha vissuto la sua sfortunata vita sempre col sorriso sulle labbra regalando gioia ai suoi cari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.