Mamma si ammala e chiede a altre mamme di allattare il figlio

allattare-figli-di-altre

Fareste mai allattare il vostro bambino da un’altra donna?

Un tempo questa era una pratica assolutamente normale: per motivi di salute del piccolo e della mamma, o semplicemente perché le donne di una certa classe sociale lo consideravano poco elegante.

Oggi questa pratica si è persa del tutto, perlomeno nel mondo occidentale: eppure c’è stata una mamma che per qualche giorno ha chiesto aiuto ad altre mamme.

Ronja si ammala e chiede che qualcun'altra allatti il suo bambino

Ronja Wiedenbeck si è sentita male e ha dovuto assumere morfina, che ovviamente contrasta con l’allattamento. Così ha scritto nel gruppo FB di mamme che frequentava, e ha chiesto chi poteva per qualche giorno allattare il figlio.  

Alla fine tra le tante che l’hanno contattata ha scelto 5 mamme che per qualche giorno l’hanno sostituita.

Il piccolo Rio ha mangiato senza problemi, e la mamma si è sentita più tranquilla.

Certo si è trattato di una scelta (forse) un po’ singolare: voi che avreste fatto?

61 comments

  1. Francesca Filippi 14 aprile, 2016 at 22:29 Rispondi

    Una volta esistevano le balie. … mia nonna la faceva. ..siamo diventate un po troppo esagerate. .io putroppo non ho allattato quasi per niente credo che se avessi avuto la possibilità lo avrei fatto certo con le dovute precauzioni. ..

  2. Nunzia Capitano 14 aprile, 2016 at 22:57 Rispondi

    Io ho donato il mio latte al reparto di neonatologia dell’ospedale della mia città. Mi scendeva a fiumi ed ero felice di darlo anche a quei bambini nati prematuri, nelle incubatrici, che già non avevano il contatto costante con le loro mamme… Lo rifarei volentieri

  3. Rossella Guerra 15 aprile, 2016 at 00:17 Rispondi

    Scusate….che crescano lo stesso con il latte artificiale è ovvio ma vi siete mai chieste ke porcherie ci buttano dentro(es olio di palma,ecc…)?!oltretutto non ha anticorpi come quello materno!non fate paragoni perché non c’è niente di meglio del latte materno! E poi i casi veri in cui le donne non possono allattare sono assai rari!purtroppo siamo male informate,o informate per niente,o semplicemente è più comodo dare il biberon per non far fatica o perché così “non si rovinano le poppe!” Non prendiamoci in giro….la natura ha pensato a tutto!

    • Azzurra Picuno 15 aprile, 2016 at 15:09 Rispondi

      Porcherie nel latte artificiale? L’olio di palma serve per forza nel latte artificiale!! Informatevi prima di dire cacate!!!io ho allattato 4 mesi e mezzo e poi il latte è finito, perché svegliatevi!!! Il latte può finire!! E dipende da tante cause.. Io di certo non me ne fregavo un cavolo delle “poppe”!!!

    • Rossella Guerra 15 aprile, 2016 at 15:33 Rispondi

      Ke discorsi!!primo: è ovvio ke non tutte allattano gli stessi mesi e penso sia normalissimo! Secondo: olio di palma una gran schifezza ke mettono dappertutto e ke a lungo andare provoca danni al sistema circolatorio ecc..!e viene usato perché ha costi minori,non di certo perché ci fa bene e ci vuole per forza!
      Terzo: ci sono latte in polvere senza schifezze ma saranno 2-3 tipi(basta cercare) quarto: ma lo sai ke dai 9 mesi in su il bambino può crescere tranquillamente senza latte vaccino?anzi è solo meglio per la sua salute??e può prendere benissimo un latte vegetale?! Forse prima di sparar cazzate dovresti informarti tu!!

    • Azzurra Picuno 15 aprile, 2016 at 15:43 Rispondi

      Il quarto punto è inutile perché non c’entra un cavolo col discorso. Poi l’olio di palma viene inserito nel latte artificiale perché va a sostituire una componente del latte materno che è praticamente l’equivalente dell’olio di palma in quanto a sostanze nutritive. I latti in polvere vengono scelti in base alle esigenze e vengono prescritti dai pediatri. Nessuna mamma sana di mente prende il la per un neonato di pochi giorni o mesi senza consultare il pediatra.. Ovviamente ne esistono tanti in commercio e dipende sia dal bambino che può richiedere anche latti speciali come è capitato a me sia dal pediatra se sia una persona qualificata o meno. Ovviamente un buon pediatra deve supportare l’allattamento materno ma se questo viene a mancare per molteplici cause che esistono e sono anche tante e diverse allora un bambino non si fa morire di fame. Per il primo punto ognuno allatta quanto vuole, ma può succedere che ad alcune vada via il latte, se non lo avete provato non potete parlare!!

    • Rossella Guerra 15 aprile, 2016 at 16:15 Rispondi

      Ke vadi via il latte fin qui non si discute ma non venitemi a dire ke l’olio di palma fa bene ed è necessario nel latte per bimbi perché è una gran menata per il culo e scusate la franchezza!! Inoltre ci sono pediatri e pediatri….quello dei miei bimbi sostiene il latte materno e quando gli ho fatto presente ke nel polvere c’è l’olio di palma mi ha detto ke ne esistono 2 tipi senza e ke purtroppo viene introdotto solo perché costa meno alle aziende, ma non fa bene!è ovvio ke non si lascia un bimbo a morir di fame ma se c’è possibilità di scelta,si dovrebbe scegliere la meno peggio!!

  4. Rossella Guerra 15 aprile, 2016 at 00:20 Rispondi

    Con questo non voglio giudicare nessuno,ma a me sembra ke venga dato con troppa facilità il latte artificiale,perché non siamo seguite con attenzione dal personale competente ancora quando siamo in ospedale…

  5. Silvia Rosa Parpajola 15 aprile, 2016 at 05:59 Rispondi

    Appena nata mai figlia non mi partiva il latte. Mi venne chiesto se per il giorno dopo avrei preferito darle quello in polvere o quello materno di altre donna. Andati talmente in crisi che dopo 2 ore mi partì una super montata lattea 😂😂😂😂

  6. Lilli Spagna 15 aprile, 2016 at 10:26 Rispondi

    No …. Latte artificiale e i bimbi crescono magnificamente lo stesso !!!…. A meno che’ non sia prematuro e necessiti di quello materno !!!…. BASTA CON L’ESSERE CONTRARI ALL’ARTIFICIALE E CHE PALLEEEEEEEEEEEEEE !!!!

  7. Daniela Zepponi 15 aprile, 2016 at 14:04 Rispondi

    Il fatto è che si parla di un bambino di 10 mesi: visto che aveva problemi col biberon, mi chiedo l’acqua dopo i pasti come la beva. IQuando mia figlia aveva 9 mesi, ho dovuto fare una tac a contrasto…mi sono tolta il latte per qualche giorno, l’ho congelato e e lo abbiamo usato fino a quando non ho potuto di nuovo allattarla…e non è stata una tragedia…dopo ognuno fa come crede eh…

  8. Daniela Zepponi 15 aprile, 2016 at 14:04 Rispondi

    Il fatto è che si parla di un bambino di 10 mesi: visto che aveva problemi col biberon, mi chiedo l’acqua dopo i pasti come la beva. IQuando mia figlia aveva 9 mesi, ho dovuto fare una tac a contrasto…mi sono tolta il latte per qualche giorno, l’ho congelato e e lo abbiamo usato fino a quando non ho potuto di nuovo allattarla…e non è stata una tragedia…dopo ognuno fa come crede eh…

  9. Francesca Albini 15 aprile, 2016 at 15:43 Rispondi

    Non so. Se fosse stato più piccolo magari ci avrei pensato ma a 10 mesi lo avrei spezzato ed il latte glielo avrei dato col biberon, quello artificiale. Però ognuno è libero di fare ciò che meglio crede!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.