Muffa, una coinquilina abusiva

muffa casa rimedi

La muffa, quella simpatica coinquilina che vive nelle nostre case e senza pagare nemmeno l'affitto. Molti di noi sono spesso alle prese con questa sgradita presenza, soprattutto durante la brutta stagione.

Aloni neri sulle pareti che sembrano spiarci a ogni nostra mossa. Inquietanti e antiestetici. Per non parlare dello sgradevole odore che impregna la casa. Sembra un racconto dell'Apocalisse, ma invece è solo la quotidiana realtà di chi si trova a combattere con questo "parassita" della casa.

I rimedi contro la comparsa della muffa in casa

Le cause della comparsa della muffa sono per lo più ambientali: case poco arieggiate, giardino, appartamenti al piano terra o, peggio, sotto il livello della strada, case in campagna, in pianura, insomma, ogni scusa sembra essere quella giusta per aprirle la porta di casa.

Molte battaglie contro di lei sono state perse, ma si può comunque cercare di arginarne l'espansione e, soprattutto, l'attacco a indumenti, calzature e oggetti. La cosa più ovvia sarebbe quella di far intervenire un professionista del settore che metta mano al problema dalla radice, quindi partendo proprio dalla struttura della nostra casa, ma se questo non si potesse fare, sia per questioni economiche che perché, magari, siamo in affitto e il padrone di casa non è esattamente attento alle nostre sollecitazioni, proviamo qualche rimedio fai da te che non sia disastroso per l'ambiente.

La prima cosa da fare è areare la casa il più possibile, spalancando porte e finestre ogni qual volta fosse possibile, anche d'inverno, posto che fuori non stia diluviando.

Asciughiamo bene doccia e vasca da bagno, nonché qualsiasi superficie, quando ci laviamo e, subito dopo, passiamo un panno con qualche goccia di acqua ossigenata, impedirà che la muffa si riformi nell'immediato. Un modo semplice per levare le macchie da pareti e soffitti è quello di lavare bene le superfici colpite con uno straccio con della varechina. L'odore non è meraviglioso, ma i risultati sono soddisfacenti.

Un altro rimedio molto economico e abbastanza efficace è quello di spruzzare direttamente sulle macchie una soluzione di acqua ossigenata, bicarbonato di sodio e sale fino, tutti nella stessa quantità, con una parte di acqua che sia oltre la metà dello spruzzino. Sfreghiamo poi con una spazzola di riso fino a quando le macchie non saranno andate via.

Importante è staccare gli armadi e le scarpiere dalle pareti, eviteremo il "contagio". Infine, acquistiamo dei raccoglitori d'umidità a base di sali, non fanno miracoli, ma è pur sempre un aiuto.

Lascia un commento