Neonato rapito dal padre, è in gravissime condizioni

neonato rapito dal padre in gravissime condizioni

Resta grave il bimbo di due mesi e mezzo rapito dal padre ventunenne a Monterotondo, in provincia di Roma, in seguito a una lite con la madre del piccolo, alla quale ha inferto un pugno in pieno volto. Le condizioni del neonato al momento non sono confortanti: è infatti ricoverato in rianimazione con una frattura cranica e un edema cerebrale evidenziati da una Tac effettuata in ospedale. 

Neonato rapito dal padre: le indagini faranno chiarezza sulla dinamica

Al momento la Polizia di Monterotondo sta cercando di scoprire se il piccolo sia stato vittima di una caduta accidentale o se, invece, sia stato percosso volontariamente dal padre.

Attualmente Gianluca Caucci, questo il nome dell’uomo, è detenuto presso il carcere di Rebibbia, ma continua a proclamarsi innocente.. Ha raccontato inoltre che la notte della fuga i due hanno dormito in una baracca in zona Bufalotta e che avrebbe nutrito il figlio con del latte in polvere acquistato in un punto vendita poco distante.  

Please follow and like us:

18 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.