I nomignoli dei figli

nomignoli5

Ad ogni genitore piace inventarli, cambiarli, alterarli, stropicciarli, incartocciarli, rovesciarli, spiaccicarli, fino a farli diventare unici, irripetibili, dolcissimi, insomma dei veri e propri capolavori… esattamente come i nostri figli.  Sono i nomignoli che diamo ai nostri bambini.

Per semplicità e divertimento li ho raccolti in tre categorie: i CIBARECCI, gli ANIMALESCHI, e TUTTIGLIALTRI, altrimenti avrei dovuto perdere un mese per chiudere questa ricerca.
E allora…siete pronti per scendere in questo mondo di folle creatività genitoriale?

Iniziamo dai cibi allora.

Ecco i dolcissimi fagiolino o fagiolina, ecco pistacchio, pistacchietta, ecco bruschetta, polpetta, polpettina e polpetta fritta, ecco patatina, patatone, frittatina, patatella, patagnacco e patato al cioccolato. La patata va alla grande direi.

Proseguirei con zuccherino, cioccolatino, cioccolotto, pasticcia, pasticciotto, maritozzo, bignè, fragolina, frugolotto, frugola, ciliegina, ma poi anche broccoletto, broccolina, spicchietto (di aglio?), cipollina, pepe, pepè, dado, dadino, carciofino, e ancora nocciolina, lenticchia, lenticchietta, ossicino, mollica, mollichina, caciottina, panzerotto, pannocchietta, biscottino, bistecchina, supplì, pagnottella, mollichetta, cicciopizza, pisella, pisellino e cacasenno….

Al galoppo arrivano i tanti animali. Da quelli più soavi a quelli microscopici.

Sto parlando di rospetta, rospettino, pulce, topolina, topino, bavosa, pesciolina, passerotto e iena (la mia pulce a volte la chiamo proprio così...).

Sto parlando di bruchino, micina, anatroccolo, babbuina (ma solo fantozzi con la figlia), bombo, cerbiattina, formichina, lupacchiotto (per i tifosi della Roma), aquilotto (pensato per i tifosi della Lazio), sto parlando di orsetto, orsettino, sorcio, sorcetto, koala, gatto, gattina, ragnetto, pescetto, pesciolina, pesciolone di papà, cicciobelva, tigrotto, leoncina, puzzola, castorino, lince, fringuellino, cucciolo, cucciolotta, cucciolodimamma e cucciolodipapà.

Et voilà.

E poi ci sono tutti gli altri, dai personaggi favoleggianti come principino, principessa, zarina, fata, fatina, ercolino, stella, stellina a quelli cinematografici come pisolo, nano, nannolo, pisolo, mammolo, puffolo, puffetto, pollicina, ciucciolo, sirena, sirenetta, bua, scricciolo, cuore.

E ancora gli ansiolitici terremoto, tempestina, sfracello, ansia, attila, mostro, mostrillo, mostriciattolo, tempestina, i vari bubi, kiki, i capoccione, gli spransi, i truciolo, i bebù, gli gnappa, i vari matitina, signorino, panciotto, ninnillo, i puzzolenti scoreggina, scoreggietta, cacone, porcello, pastrocchietta, cicciottella, cicciottoso, millerotoli, ciccio, truciolo, caterpillar, ghiro, bostik, caccola, didù, ciciù, trottolino...

Ed infine, dolcis in fundo, concluderei col più classico dei classici, il più abusato ed il più amato di tutti: "Amore mio".

Please follow and like us:

9 comments

  1. Mamma Medico 1 Giugno, 2016 at 23:08 Rispondi

    nomignoli. giusto. mi è tornato alla mente quando un giorno coccolando mia figlia le dissi “quanti soprannomi ti ho dato” e lei “mamma, non sono soprannomi, sono nomignoli”. rimasi di stucco. aveva appena compiuto 5 anni…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.