Otite o mal d'orecchio? Come riconoscerli e curarli

otite-o-mal-d-orecchie

Come fare per capire che il bambino ha mal d’orecchie? Riconoscere se il bambino ha contratto l'otite è una delle cose più difficili per una mamma, soprattutto se è ancora molto piccolo e si esprime solo con il pianto. Può toccarsi frequentemente le orecchie con fare agitato e piangere di continuo, ma questo non significa che ha un’infezione in corso.  

Capire la tipologia di otite nei bambini

Una mamma deve sapere che l’otite può essere di due tipi: esterna oppure media.

L'otite esterna può dipendere da diversi fattori tra cui una scarsa protezione durante giornate molto umide o la pulizia scorretta dell’orecchio. Tra i sintomi più comuni c’è la febbre, il dolore e un forte prurito.

L’otite media è più preoccupante. Si tratta di un’infiammazione da raffreddore o allergia, da un mal di gola o da un problema alle adenoidi. Colpisce solitamente i bambini piccoli perché hanno le tube di Eustachio più corte e questo fa in modo che si ostruiscano con più facilità passando dal naso all’orecchio.

Per capire quale delle due infezioni è in corso è necessaria una visita pediatrica e la motivazione è ovvia: i bambini piccoli non possono spiegare ai genitori come e dove sentono il dolore.

Come riconoscere il mal d’orecchio da otite

Tra i sintomi più comuni che causa il mal d’orecchio da otite c’è la febbre e il pianto incontrollato. Altri segnali di malessere sono disturbi di insonnia, diminuzione dell’appetito, forte agitazione e irritabilità nel bambino.

In qualsiasi caso solo il pediatra può diagnosticare l’otite attraverso una visita specifica al bambino. Non è detto che prescriva l’antibiotico, perché l’infezione potrebbe non essere di origine batterica.

Per ridurre il dolore forte, considerato uno dei più forti e fastidiosi per i bambini, si può somministrare un antidolorifico come il paracetamolo (Tachipirina), sempre dopo aver sentito il pediatra. 

Please follow and like us:
error

4 comments

    • Roberta Arzano 7 Novembre, 2016 at 10:45 Rispondi

      Ciao,il mio bambino ha 15 mesi ed è capitata la stessa cosa ma il pediatra mi ha detto che ha semplicemente una produzione di cerume eccessiva e quindi mi ha dato uno spray (audi spray bambini) per la pulizia delle orecchie da fare una volta a settimana e se ha eccessivo pruprito per un paio di giorni di seguito in mattina e sera!Essendo solo soluzione fisiologica fondamentalmente io lo faccio quando mi sembra necessario e sembra vada molto meglio per non dire che ho totalmente risolto il suo continuo prurito!Non so se possano esserti utili le mie informazioni!!!

  1. Maria Grazia Nacca 7 Novembre, 2016 at 10:56 Rispondi

    Anche a me hanno detto è solo cerume ma,una dottoressa otorino mi diede delle gocce,ma un altra di cui mi fido ciecamente sconsiglia assolutamente le gocce nelle orecchie. Tant’è vero che la stessa sabato mi ha visitato perché ho un otite a entrambe i lati e mi ha dato una cura di antibiotico e antinfiammatori.Niente gocce locali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.