Paolo Bonolis: "Meglio figli con coppie gay che con le suore"

paolo-bonolis-adozioni-gay

In merito alla polemica sul Ddl Cirinnà, relativo ai diritti delle Unioni Civili e alle adozioni gay, si inserisce anche un volto noto e molto amato del piccolo schermo: Paolo Bonolis.

A detta del presentatore, ospite del programma di La7 Tagadà condotto dalla alla brava giornalista Tiziana Panella, l’omosessualità e di conseguenza l’omogenitorialità non devono essere considerati dei fenomeni contro natura, in quanto essi “appartengono all'arcobaleno della vita”.

La frase della discordia contro le suore

È cosa risaputa che le dichiarazioni di Paolo Bonolis sono spesso pungenti e, in alcuni casi, hanno un deciso sapore polemico. Il presentatore di Avanti un altro, infatti, dopo aver pacificamente affermato che “i diritti civili devono essere per tutti i medesimi”, ha sferzato l’attacco dichiarando che, a suo dire, “i figli se possono vivere in una famiglia fatta da padre e madre che siano due donne o due uomini o un uomo e una donna cambia poco. Sempre meglio che con sette suore, secondo me”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.