Parto d'emergenza sull'Appennino bolognese, il bambino nasce in ambulanza

bambino-nasce-in-ambulanza

È nato questa mattina in ambulanza un neonato di 3.080 grammi. Il parto è stato imminente e in una situazione di emergenza e il bambino non ha dato il tempo a mamma ed equipe di soccorso di arrivare all’ospedale.

L’Ausl di Gaggio Montano sull’Appennino bolognese ha rassicurato la famiglia e fatto sapere che sia bebè sia mamma sono in salute. 

Il parto in ambulanza

Il telefono di soccorso ha squillato alle 6.46 di stamattina. La donna era arrivata quasi al termine della gestazione. I sanitari hanno allertato l’automedica prevista per i parti d’emergenza con l’intento di portare la futura mamma all’ospedale più vicino della zona, quello di Porretta Terme. Ad aspettarli lo staff della sala parto.

Il piccolo neonato, però, non ha voluto aspettare e con sorpresa ha scalciato prima del previsto. Mamma ed equipe medica non sono riusciti ad arrivare all’ospedale e così il bambino è nato in ambulanza alle 7.13 di questa mattina. Ad assistere gestante e neonato il medico presente nell’auto.

Sull’Appennino Bolognese: si riaccende la polemica

Questo nuovo parto in ambulanza scatena delle vecchie polemiche per la chiusura del punto nascita di Porretta. Le parole del Consigliere Regionale Daniele Marchetti sono molto chiare:

Ci risiamo, un’altra donna residente sull’Appennino bolognese è stata costretta a partorire in ambulanza. Tutto questo è inaccettabile”.  

49 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.