Pornografia: lo spot della Nuova Zelanda fa il giro del web (VIDEO)

pornografia-lo-spot-della-nuova-zelanda-fa-il-giro-del-web

Il Governo neozelandese ha da poco lanciato una campagna sul tema della pornografia e del suo utilizzo da parte dei minori. L'originalità di questa pubblicità ha fatto sì che divenisse presto virale, rendendo popolare in tutto il mondo la campagna di cui fa parte, "Keep it real".

Lo spot sulla pornografia

La pubblicità recentemente rimbalzata sui social di tutto il mondo vede due (finti) attori di film per adulti bussare alla porta di una comune famiglia neozelandese. Ad aprire la porta è la madre di un bambino, colta di sorpresa mentre ancora fa colazione. I due attori completamente nudi comunicano alla signora che il figlio, ancora minorenne, li ha appena visti online e la invitano a parlare con lui di ciò che davvero sia il sesso, affinché comprenda la differenza tra una vera relazione e la finzione del porno.

Si tratta di una pillola di un minuto, in cui, quasi suscitando ilarità, viene toccato un tema che è spesso un tabù tra genitori e figli, ovvero quello della sessualità. Lo spot invita gli adulti a superare l'imbarazzo iniziale e a guidare i propri figli con serenità in questo terreno spinoso, dando loro le corrette informazioni per poter vivere in futuro una sana relazione e non doversi basare solo sul contenuto dei siti per adulti.

Gli altri temi scottanti di "Keep it Real"

Lo spot sulla pornografia in realtà rientra in una ben più ampia iniziativa denominata "Keep it real", ovvero "fare sul serio". Si tratta di una campagna di sensibilizzazione sociale rivolta alle famiglie e in particolare ai genitori di minori, i quali vengono invitati a parlare con i propri figli di alcuni tra i maggiori rischi a cui questi potrebbero andare incontro navigando in rete.

Il tutto è rappresentato in brevi spot di un minuto, in cui i pericoli come la pornografia, il cyber bullismo, la violenza o il catfishing, bussano alla porta dei genitori mettendoli di fronte al fatto compiuto.

Il messaggio rivolto al pubblico è sempre lo stesso, mantenere la calma e parlare, perché anche il web è pieno di insidie e per questo i più giovani hanno bisogno di essere guidati e aiutati.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.