Quello delle madri è un 'lavoro invisibile': gli effetti negativi sulla salute mentale

quello-delle-madri-e-un-lavoro-invisibile-gli-effetti-negativi-sulla-salute-mentale

Perché il lavoro delle mamme è così stressante ? Perché le mamme si caricano di troppe responsabilità senza mai pensare a loro stesse ? Uno studio dell'università dell'Università dell'Arizona e dell'Oklahoma evidenzia come il lavoro invisibile delle mamme ha effetti sulla loro salute mentale. Vediamo perché.

Cosa s'intende per lavoro invisibile?

Sebbene i tempi siano cambiati e gli uomini abbiano finalmente iniziato a dare il loro contributo alla gestione della casa e dei figli, le mamme continuano a barcamenarsi senza sosta tra impegni e adempimenti che non lasciano scampo. È un vero e proprio lavoro invisibile e non riconosciuto, il loro, che mette a dura prova la mente e stressa le donne in maniera significativa, senza che nessuno se ne accorga.

Perché una mamma non si preoccupa solo della cena e del bucato, ma di organizzare ogni singolo aspetto della routine familiare e della gestione della prole: che si tratti della borsa per il cambio, degli incontri scolastici o dei vari impegni sportivi e sociali dei figli, nulla può e deve mai sfuggire al controllo delle madri.

Anche quando il marito è particolarmente collaborativo, la donna tende a caricarsi di troppi compiti e responsabilità, senza voler delegare e portando in questo modo sulle sue spalle il peso dell'intera gestione familiare. È quello che viene chiamato carico mentale. Al bucato oggi ci pensa lui? Lei comunque non resterà in panciolle sul divano a guardare la tv, ma penserà con ogni probabilità al detersivo che sta per terminare e prenderà nota, anche solo mentalmente, della lista della prossima spesa. Senza mai rilassarsi e senza mai staccare per davvero da tutto quello che la circonda.

Il video della settimana

Le conseguenze del lavoro invisibile

Sentirsi responsabili di tutto e tutti produce delle inevitabili ripercussioni sulla vita delle madri. L'insoddisfazione è la prima ed ovvia conseguenza di questo stile di vita incessante, senza trascurare il fatto che l'assenza di tempo da dedicare a sé stesse può comportare un malessere ancor più diffuso.

L'interessante ricerca dell'Università dell'Arizona e dell'Oklahoma ha infatti portato avanti un'intervista a 393 donne, madri di figli di meno di 18 anni, per lo più provenienti dalle fasce benestanti : dall'analisi delle risposte sul carico quotidiano di faccende da sbrigare, molte donne si sono dette "soverchiate dalla mole di cose da fare e da organizzare". 9 mamme su 10 si sentivano le uniche responsabili per l'organizzazione della vita familiare : nonostante il fatto che il 65% del campione fosse costituito da donne lavorativamente attive.

Più sostegno alle mamme fa bene a tutta la famiglia

Molte donne si dicono peraltro insoddisfatte dei propri partner, poco partecipi nella cura dei figli e nella vita domestica, il che si traduce per ovvie ragioni in rapporti di coppia sempre tesi e per nulla appaganti.

Purtroppo questa sensazione di insoddisfazione e senso di responsabilità per tutto, costituisce un elemento di malessere psicologico per le mamme : e si riflette di conseguenza anche sulla loro capacità di prendersi cura dei figli. Lo studio quindi evidenzia che è fortemente necessario dare più sostegno alle mamme, per il benessere di tutta la famiglia. Come afferma la studiosa Lucia Ciciolla, una degli autori dello studio : "Quando le mamme si sentono appoggiate, troveranno più facilmente le risorse emotive per risolvere le sfide quotidiane che devono affrontare".

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.