Perché le mamme sono stanche e stressate

mamme stanche

Le mamme non attendono il weekend, sanno che la domenica sarà un giorno come un altro. Dovranno comunque svegliarsi presto, lavare, stendere e pulire. Dovranno occuparsi dei loro figli e cucinare. Magari riusciranno a godersi un po’ di tv sul divano, magari usciranno per una pizza o per una passeggiata, ma saranno sempre stanche e stressate.

E questo non perché sono pessimiste o tragiche.
Le mamme sono davvero stanche. E stressate.

Vivono ogni giornata intensamente, sia che siano mamme lavoratrici, sia che facciano le casalinghe. Se “perdono tempo” per un tè con un’amica devono recuperare e andare ancora più di corsa. Se si concedono una lunga chiacchierata  o un bagno caldo terapeutico sconteranno “tutto” quel relax in più.

Perché le mamme sono davvero stanche e stressate.

Corrono a prendere i bambini a scuola e spesso lo fanno anche se piove e non hanno la macchina. Rubano il tempo e lo inseguono per far coincidere ogni singolo momento della loro giornata.

Le più brave si ritagliano anche degli hobbies. Leggono un libro, frequentano associazioni e vanno in palestra da mesi. Le più tenaci organizzano la loro settimana con un planner studiato a tavolino, in cui c’è spazio per tutto: figli, partner, amiche, casa, interessi.

Ci riescono ma sono comunque sempre stanche. Perché hanno anche debolezze, un fisico a cui dar conto e una mente che non può reggere il peso di tutto.

La cosa bella e brutta di queste mamme stanche e stressate è che la maggior parte di loro lo nasconde, finge di non esserlo e mostra un grande sorriso alla platea per reggere la situazione. Vanno avanti giorno dopo giorno e attendono l’orario per dormire con liberazione, pur sapendo che ormai hanno preso il ritmo e si sveglieranno mille volte per notte.

Dovrebbero ricordare che sono mamme umane e speciali, che ascoltare il loro cuore fiacco e affaticato non è sicuramente una debolezza, ma la dimostrazione del loro impegno quotidiano.

Please follow and like us:
error

224 comments

  1. Francesca Cabboi 20 Novembre, 2016 at 17:55 Rispondi

    Ma io credo che non siano proprio i figli che stancano, ma tutto quello che c’è da fare, dall’accudimento dei figli alle faccende alle pulizie a lavorare, chi lavora, a tutti i problemi che ruotano intorno alla famiglia, allo sport dei figli, la spesa, corri di qui corri di là…

    • Mirco Tasinato 20 Novembre, 2016 at 22:00 Rispondi

      A voi tutte dico che i figli non li avete fatte da sole…..
      Ma esistono i mariti o compagni che devono o vi possono dare una mano se volete. ……
      Avremmo pure solo un neurone ma se vogliamo lo facciamo lavorare……
      Ed il mio fa gli straordinari! !!!!!!!!!

    • Anna Alessandro 21 Novembre, 2016 at 00:36 Rispondi

      Io credo che bisogna davvero essere fortunate…ed io leggendo i vostri commenti ritengo di esserlo davvero!!!A parte che conto molto su me stessa…e in tutto qlo che faccio ho la più totale indipendenza…ho una figlia d 5 anni e uno in arrivo….io amo la mia vita nonostante m abbia riservato tante difficoltà e dolore….amo vivere la mia famiglia…la mia casa…il mio lavoro….e ho anche l aiuto del mio compagno…che nn è che sia tanto….ma anche ql po che fa o gli dico d fare x me è il massimo…..del resto nn me ne frega un bel nulla!!!!!soprattutto pensare che debba dare conto a qlcno!!!!!!

    • Francesca Cabboi 21 Novembre, 2016 at 08:55 Rispondi

      Anna Alessandro non fraintendermi…amo i miei bimbi, li adoro, amo il mio lavoro, la mia casa la mia vita in generale…dico solo che le cose da fare sono tante ed avvolte mi sento di non farcela…stato d’animo che dura un secondo perché non c’è tempo!!! E si riparte…tornassi indietro…rifarei tutto soprattutto il secondo bambino che non ti nego mi ha messo a dura prova…ha iniziato a dormire un po’ di più adesso che ha quasi due anni…puppa sempre..ma va bene cosi!!!!

    • Nadia Bettoni 21 Novembre, 2016 at 21:49 Rispondi

      È vero..Non è egoismo.anzi..ci sentiamo così perché mettiamo tutte noi stessi in ogni cosa che facciamo .sempre ..almeno parlo della mia esperienza.. ho un bimbo di due anni..che ancora richiede impegno alla notte.. poi arriva il mattino e tutto ricomincia ..preparare il bimbo..nido.. lavoro e poi ancora il bimbo…faccende domeniche. .ecc.. a volte ho paura di ammalarmi perché il terrore di fermarmi mi spaventa.. .ma ogni mattina ringrazio dio che mi ha donato la forza di rendere sempre speciale ogni istante che passo con mio figlio anche se a volte sono troppo pochi..forza..andiamo avanti mamme

  2. Fra Tola-maoddi 20 Novembre, 2016 at 18:23 Rispondi

    Non ce la faccio più. ..tra associazioni casa e 2 bambini arrivo alle 8 di sera che non voglio sentire nemmeno il rumore del mio respiro 😣ogni mattina alle sei in piedi..pulisco la casa ogni giorno, lavatrici a go go portare la bambina 8 anni e scuola fare spese cucinare retirare fare e rifare ..il piccolo ha un anno e piange spesso a volte mi chiedo come faccio a stare ancora tranquilla di mente…sono stressata e stanca😢fare la mamma è dura ma è bellissimo

  3. Consuelo Trovò 20 Novembre, 2016 at 18:46 Rispondi

    Lavoro mezza giornata, l’altra mezza è riempita dal mio nanetto di 18 mesi,che è un bravo bimbo ma molto Vivace ed attivo…sono sempre così stanca e nervosa e mi sento tanto in colpa x qst…spero che questo periodo passi e riesca a ritrovare l’energia x affrontare le nostre giornate!

  4. Serena Cortinovis 20 Novembre, 2016 at 18:50 Rispondi

    Io sono in attesa….tuttavia,visto k sn in fase radar X captare tutte le cose buone da applicare tra qualche mese alla mia famiglia,penso k lo stress non derivi dai figli quanto dalla vita globale del giorno d’oggi…le persone in generale sono sottoposte a stress costante…anche gli uomini e ragazzi giovani cedono sotto la mole di studio o la frenesia del lavoro!!!x come la vedo io un figlio è una scarica di adrenalina allo stato puro,è positività al 100% X cui non può essere fonte di stress….!

    • Serena Cortinovis 20 Novembre, 2016 at 18:57 Rispondi

      Claudia Bono si me lo dicono tutti ma….forse xk l’ho proprio cercato con forte convinzione pur avendo “solo” 26 anni appena compiuti….io sono convinta k sarà la risposta a tutte le mie incazzature,delusioni e stress futuri!!!poi comunque se ci sarà l’occasione vi dirò della mia asperienza reale!!!😆😆😆

    • Diana Libutti 20 Novembre, 2016 at 19:24 Rispondi

      In realtà hai ragione su tutti i fronti, i bimbi sono positività allo stato puro, quello che stressa secondo me è non sapere mai se stai facendo la cosa giusta, ogni nostro comportamento influenzerà ciò che i nostri angioletti diventeranno nella vita, e cercare di essere sempre al meglio è il meglio per loro non è facile.
      La casa e il lavoro sono solo un contorno infinitesimo….

    • Nicoletta Atzeni 20 Novembre, 2016 at 19:36 Rispondi

      Auguri alla futura mamma! Il sorriso dei propri figli ripaga di tutto lo stress che loro e il resto della vita ci fa accumulare. I figli sono anche fonte di stress ed è giusto saperlo per evitare che, quando dopo ore di pianti o capricci, ti sentirai inadeguata a essere mamma. La consapevolezza di questo ti aiuta a capire che non sei tu il problema ma il.mondo intorno

    • La Fra 20 Novembre, 2016 at 21:15 Rispondi

      Serena io ero stanca anche prima di diventare mamma 😂 perciò non ascoltare nessuno! Vivi la gravidanza senza l’incubo di quelli che ti dicono “vedrai quando nasce non dormirai, non riuscirai a farti la doccia, non uscirai più”. Sono tutte balle! Ci vuole grinta e dei bei sorrisi!❤️

    • Serena Cortinovis 20 Novembre, 2016 at 21:29 Rispondi

      La Fra giusto!!!purtroppo la prima persona da eliminare a questo punto sarebbe mia suocera…sempre quelle frasi m dice!!!!k nervi ogni volta!!!!😡😡😡 l’ultima consolazione ieri :”vedrai quando partorisci che dolore!!!a me hanno attaccato l’ossigeno xk m sentivo morire!!”….ma saranno incoraggiamenti questi????bah!!!😂😂😂😂 X fortuna ho la bellissima capacità di essere totalmente sorda quando voglio!!!😂😂😂😂

    • La Fra 20 Novembre, 2016 at 21:49 Rispondi

      Serena sono senza parole! Certo non è una passeggiata e quando mi dicevano “appena te lo mettono tra le braccia ti dimentichi tutto” dicevo tra me e me COME NO! Invece è proprio così. Non so spiegarlo ma è proprio così! Un abbraccio 🤗

    • Sara Reitano 20 Novembre, 2016 at 22:26 Rispondi

      Io ricordo la gravidanza con tanta gioia e malinconia allo stesso momento. Che bel periodo….ora il mio bimbo ha 6 mesi, è bellissimo averlo con noi!!!
      Ho sempre detestato che in gravidanza mi diceva “vedrai di qua… Vedrai di là…”. Alla fine, nonostante tutte le macumbe, mio figlio ha sempre dormito, è tuttora allatato ed è serenissimo. Ma tanto ci sarà sempre chi ti dirà che se tuo figlio dorme nel suo lettino non è per merito anche tuo … È fortuna!!!! Quindi fregatene e goditi i tuoi momenti!

    • Sara Reitano 20 Novembre, 2016 at 22:40 Rispondi

      Serena Cortinovis esatto😂 sicuramente che il bimbo sia bravo di indole ci sta… Ma poi insomma…diamo merito anche a mamma e papà !!! Quante notti abbiamo fatto in piedi X cullarlo nel suo lettino invece di metterlo nel lettone (sicuramente più facile a breve termine) … E ora che dorme tutta notte tranquillo mi vengono a dire che sono fortunata 😰😂

    • Stella Altomare 20 Novembre, 2016 at 22:49 Rispondi

      Serena Cortinovis nn dar retta a quelle che ti dicono aspetta che nasce. …che vita sarebbe senza i figli vuota inutile con tuo marito di che parli se nn dei figli….ho 2 bambini il maschietto di 6 anni che è un angioletto e una bambina di 11 mesi che è una diavoletta. …ma sono così felice che siano sani ….stanca ma felice

    • Serena Cortinovis 20 Novembre, 2016 at 22:57 Rispondi

      Stella Altomare penso k siano una componente importantissima della vita di ogni essere umano…!bisogna semplicemente sapere averci a che fare indipendentemente da tutte le situazioni k si possono venire a creare!!😉😉😉 ci vuole magia!!!😊😊😊se gli altri non ne sn stati capaci a loro tempo,mica X forza dobbiamo essere un branco di imbecilli tutti noi!!!😊😊😊

    • Stella Altomare 20 Novembre, 2016 at 23:17 Rispondi

      Oggi mi sono truccata con la mia bimba in braccio.😂😂😂 ..ho imparato a far tutto con lei in braccio …..a volte penso che si sia impossessata della mia vita…ma va bene cosi. ….ti faccio i miei più sinceri auguri

    • Loredana Spanu 21 Novembre, 2016 at 07:43 Rispondi

      Ciao ragazze, date retta solo a voi stesse, ognuno fa la propria esperienza. Nel parto c’è chi partorisce con dolori indescrivibili chi invece è come se fosse una passeggiata (io sono fra queste). Miei figli sono grandi (femmina 30, maschio 27), quando erano piccoli anche io ero nervosa, stanca, da sola perché lontana da mia madre, mio marito dalla domenica al sabato era fuori per lavoro. Lo so, vi capisco, al momento è dura ma poi piano piano mentre loro crescono vi dimenticherete del duro lavoro fatto. Stategli vicino sempre, non straviziateli però, ricordatevi che dirgli no quando ci vuole non vuol dire non volergli bene, e vedrete che avrete belle soddisfazioni. In bocca a lupo a tutte. Una mamma cinquantenne.

  5. Elisabetta Ferroni 20 Novembre, 2016 at 18:54 Rispondi

    Ma cos’è la stanchezza…..cos’è il sonno….cos’è avere una casa pulita dopo aver passato tutta la giornata a pulire….cos’è un fine settimana….. Cos’è una cenetta al ristorante….o un aperitivo con gli amici….. Ma quando hai 3 figli 5…3…e l’ultimo di quasi tre mesi…. Non c’è niente di più bello e i loro sorrisi e le loro coccole il loro giocare tutto il giorno ti riempie….le giornate…. I fine settimana…. E le domeniche senza fine ❤❤❤❤❤❤
    #amoimiebimbi

  6. Marzia Baylan 20 Novembre, 2016 at 19:04 Rispondi

    La cosa che più mi stressa e vedere mia figlia non stare bene di salute. …raffreddore mal di gola febbre ecc….perché è un inferno di pianti lamenti nottate a non finire! Questo si che è stress preferisco sia un terremoto di emozioni e felicità!

  7. Noemi Frongia 20 Novembre, 2016 at 20:13 Rispondi

    Io credo che sia anche l eta avere un bimbo a 26 non e lo stesso che averne uno a 36….. anche l ets un po conta considerando che i figli crescono e noi pure…e chi ne ha piu di uno senza aiuti della famiglia perche magari non vivono nella stessa localita tutto il mio rispetto

    • Sara Reitano 20 Novembre, 2016 at 23:33 Rispondi

      Raffaella Micieli è da quando sono incinta che vivo sul “poi ci dirai”!! Ho sempre creduto di godermi ogni attimo e così ho fatto. Seppur io faccia un lavoro molto duro ma allo stesso tempo bellissimo ….lavoro tutto il giorno con bambini tra i 6 mesi e i 3 anni….
      Eppure arriva il weekend e non posso che essere contenta di godermelo con lui (nonostante le trecento cose da fare in casa 😅)

    • Sara Reitano 21 Novembre, 2016 at 00:26 Rispondi

      Consuelo Arcieri esatto😂 a chi chiedeva come fosse andato il parto lo raccontavo…ma sempre lasciando aperte le possibili diverse esperienze!!! Non ho mai detto “aaaah vedrai…” A me avevano predetto notti insonni e ragadi al seno😂😂😂dormo ogni notte e all’atto senza problemi. Ma si! Ben venga così 😉

    • Franca Di Giacinto 21 Novembre, 2016 at 09:45 Rispondi

      Lo stesso vale per me visto che per i primi due anni lavorando purtroppo tutte le domeniche e festivita’ non ero mai a casa con loro il weekend e cio’ mi stava portando alla depressione. Adesso sono a casa senza lavoro ma il mio cuore e’ pieno di gioia. Nessuno mi ridara’ gli anni persi e nessuno riuscira’ a togliermi quelli che verranno.

  8. Florentina Irimescu 20 Novembre, 2016 at 22:23 Rispondi

    Ciao a tutti, mi rivolgo a chi acquista Pannolini (Progressi, Sole e Luna, Baby Dry)/ Mutandine/ Teli/ Salviettine Pampers… Se a voi non dovesse servire il Codice Pampers che c’è stampato all’interno o all’esterno della confezione (non la prova d’acquisto), chiedo gentilmente se potrei averli io tramite posta privata (Messenger)!
    Grazie in anticipo

  9. Alice Palmucci 20 Novembre, 2016 at 22:37 Rispondi

    Io ne ho solo due uno di 6 anni super iperattivo che mi fa per dieci e la piccolina di due anni anche lei un terremoto e sono stressatissima un in bocca al lupo a tutte le mamme 💪forza e coraggio a tutte

  10. Antonella Lo Nardo 20 Novembre, 2016 at 22:40 Rispondi

    Salve a tutte, io ho Antonino di 7anni e Martina di 8 mesi e fra la casa , la scuola , lo sport e la piccolina mi sento distrutta,a volte penso di non farcela, vivo anche lontana dalla mia famiglia di origine, sono stanca stanca.

  11. Valentina Foddai 20 Novembre, 2016 at 23:06 Rispondi

    Siamo stanche e come si vede,solo tra noi mamme ci capiamo,sto aspettando di trovare un commento di un uomooo
    magari qualcuno che capisce davvero quanto una mamma fa da essa,amica,collega,cuoca,donna pulizie,vicina di casa, nuora, cognata, moglie,compagna,sorella e via avanti

    • Franca Di Giacinto 21 Novembre, 2016 at 09:41 Rispondi

      Non lo troverai perche’ l’uomo vede la donna come supergirl che dovrebbe essere contemporaneamente amante, mamma, donna delle pulizie, ragioniere di casa per i conti e quant’altro, badante nel caso si hanno suoceri o genitori che stanno male….. Sicuramente ho mancato di scrivere qualche incombenza. Tanto alla seconda che ho scritti mentalmente ero gia’ stanca

  12. Simonetta Ruggieri 21 Novembre, 2016 at 00:39 Rispondi

    Magari la pizza, passeggiata,divano!! I figli sono una gioia immensa,si è vero si arriva la sera tardi a letto CN l incubo di doversi magari cm nel mio caso alzarsi ogni1/2ore che si sveglia,sai già CS ti aspetta da fare la mattina dopo…. E sapere che se nn avrai d nuovo modo dovrai rimandare a togliere i calli ai piedi che ti fanno male perché ci vuole tempo,o semplicemente rimandare qualcosa per te stessa, ciò nn pesa a causa dei figli ma ..a causa d chi pensa che nn fai nulla dalla mattina alla sera!!Per magia la casa si pulisce da sola,i figli si accudiscono e crescono autonomamente!beata chi può avere aiuto sempre perché non bisogna negarlo, una mano di aiuto fa!!per fortuna noi mamme,donne siamo forti….altrimenti andrebbe tutto in rovina e un uomo questo nn lo.ammetterà mai !!!!stanche ma forti e felici sempre

  13. Graziana Biondo Giaramita 21 Novembre, 2016 at 00:59 Rispondi

    Stanchezza! Mi alzo stanca.. vado a letto stanca. 1 bimba di 5anni, 1 bimbo di 1 anno e 1 di 45 anni (marito)…la stanchezza arriva x tutte le cose da fare ogni giorno…e non c’è weekend! Ma è bello sentirsi di da 1 boccuccia di 5 anni ” Voglio stare con la mia preziosa mammina”
    .. non ce stanchezza che tenga!

  14. Stefania Frigoni 21 Novembre, 2016 at 01:35 Rispondi

    Quando leggo questi articoli mi rincuoro un poco…non mi sento sola e mi sento meno in colpa…lavoriamo sui turni, abbiamo solo mia suocera che non ha la patente e ha una certa eta’ anche se ancora discretamente in gamba..ho un bimbo di 6 anni e non mi sento mai una buona mamma…faccio l’impossibile x stargli dietro il piu’ possibile ma mi sembra sempre di non fare abbastanza…siamo tutte delle super mamme!!!

  15. Claudia Amato 21 Novembre, 2016 at 06:14 Rispondi

    Salve a tutte si è inutile nasconderlo le mamme sono stanche io ho 27 anni ho tre figli una di 8 una quasi 5 e un bimbo che ha 40 giorni
    Sono la mia vita e farei di tutto per loro infatti tutto ciò che c’è da fare lo si fa le amore solo per amore perché sono loro io senso della nostra vita
    Ma tutto ciò non può escludere la verità e cioè che ti porta molta stanchezza accudire loro pulire la casa ecc stirare cucinare in più le notti passate senza dormire……
    Pe fortuna ho la mia famiglia che mi aiuta nel portare le bimbe a scuola e un marito che al ritorno da lavoro prende la piccola all asilo ….
    In più c’è danza per entrambe tre volte a settimana…tutti i giorni doposcuola per la grande e catechismo il lunedì ……
    Una vita frenetica ma piena di gioia quando li guardò 😍
    E nei fine settimana condivido siamo sempre stanche perche in più si aggiunge il fatto della passeggiata in famiglia tempo permettendo. !!

  16. Maura Maria Elba 21 Novembre, 2016 at 09:13 Rispondi

    Io dico alle giovani mamme di godedere di questi momenti perche poi i figli crescono in fretta e se ne vanno,lasciando un grosso vuoto ed aspettando con ansia il loro ritorno,anche se quando tornano ti riempiono la casa di caos ma ben venga è sempre fonte di una gioia immensa..grazie a Dio del dono di essere madre e nonna..Questo per me è una fonte vita e gioia..

  17. Donatella Sabbatini 21 Novembre, 2016 at 10:08 Rispondi

    Una volta le donne non lavoravano e si esaurivano perché non potevano esprimere le proprie potenzialità, mettere a frutto la loro intelligenza..facevano le casalinghe lavorando comunque moltissimo..poi le difficoltà economiche, il bisogno di noi donne di avere e gestire un nostro stipendio per non dipendere sempre dai mariti ci ha portate nel mondo del lavoro..a quel punto conciliare famiglia e lavoro è diventato problematico, soprattutto per quelle donne che hanno un marito che in casa non fa assolutamente niente..io sono stata insegnante per 40 anni..2 figli..nessun aiuto..mamma lontana, suocera assente..
    Ho avuto esaurimenti nervosi, depressioni post partum, attacchi di panico, ansie a non finire..ancora devo prendere gocce per dormire, compresse per l’ ansia..ho 65 anni e 4 nipotini..mio marito non apre nemmeno la lavastoviglie perché ” gli fa paura “…avrei dovuto mandarlo a quel paese 20 anni fa..lui è stato la causa delle mie malattie, non i bambini, perché non gliene è fregato mai niente di come riuscissi a fare tutto !!

  18. Mabel Mabel 21 Novembre, 2016 at 10:39 Rispondi

    È la frenesia in generale di questa vita che ti riduce ai minimi termini…..il dover essere sempre”sul pezzo” perdendo così le sfumature che ci circondano….È la società in cui viviamo e le sue incessanti richieste che personalmente mi stancano…la mancanza di poter rallentare e di conseguenza tutto scorre troppo velocemente….ma per fortuna cerco in qualche modo di trattenere la qualità del tempo nonostante le continue pressioni…..è il non poter fare le cose con la giusta misura che da origine alla mia stanchezza….il dovermi perdere o rincorrere pezzetti della vita delle mie bimbe che mi stanca….dovrebbe essere un diritto..ma invece non è così…..Ma in un modo o nell’altro ce la si fa….per quei sorrisi…per quegli occhioni….per sentir raccontare cose magiche…pulite….spensierate che si continua a correre…..un abbraccio a tutte le MAMME….DONNE… a NOI……

  19. Angelo Iacobbe 21 Novembre, 2016 at 10:49 Rispondi

    Ieri era domenica,mi sono alzato alle 6,30, ho infornato il pane impastato la sera prima. In mattinata ho messo e steso due lavatrici,ho fatto spesa con mio figlio e preparato il pranzo. Nel resto della settimana mi alzo alle 5,30 e torno o alle 18,30 o alle 20,30,perché sono pendolare. Pensate che siano solo le donne ad essere stanche?

  20. Rachele Fani 21 Novembre, 2016 at 17:27 Rispondi

    Io ho tre figlie . Mio marito lavora tipo 14 ore al giorno . Ho una casa davvero grande da gestire. Faccio tutto da sola . Ora non lavoro più .
    La stanchezza è tanta ovviamente , a volte è impressionante la quantità di mansioni che si susseguono una dopo l’altra da mattina a sera . Non mi fermo mai , se non x 10 o 15 minuti . Spesso mangio in piedi , e sempre di corsa Xche’ ho una bambina da andare a prendere ( ovviamente tutte orari diversi , x cui più viaggi ) .Inoltre sono molto pignola e perfezionista , il che aggiunge fatica alla fatica .
    Ma è la vita che ho scelto .
    Quando mi sembra di essere prossima al limite massimo di sopportazione , penso a come si sente la mamma di un bimbo gravemente malato …..bhe , il mio stress si ridimensiona subito , anche xche’ ne so qualcosa . Un qualcosa che x fortuna fa parte del passato . E comunque la domenica non c’è scuola , che x me significa 3 viaggi in auto in meno e un pranzo unico anziché tre . Nel tempo che risparmio consumo il divano !!! :-D

  21. Maria Rita Lisi 21 Novembre, 2016 at 19:52 Rispondi

    Son contenta di essere stanca un abbraccio un sorriso una parolina dolce del mio ometto mi gratifica di tuttoooooooooooo ma come era la mia vita senza luiiiiiiii e stato il dono più straordinario ke potessi ricevere il mio piccolino ke e un gran terremotooooo

  22. Chantal Anzaldi 21 Novembre, 2016 at 22:47 Rispondi

    Non condivido questi concetti, adoro il weekend perché la mia famiglia è riunita, ci godiamo due giornate per noi è anche se mi sveglio presto, lavo, cucino, e tutto il resto… Non vedo l’ora che arrivi il weekend del cuore, perché è quello che si riempie in quei giorni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.