Scottature? No, grazie. Ci pensa una app

Noi donne amiamo particolarmente farci accarezzare dal sole e da suoi caldi raggi che, oltre a lavarci via il pallore invernale, ci dona benessere e serenità.

Dopo il lungo inverno, trascorso chiuse in casa, l'arrivo della primavera non può che invitarci a esporci al sole: nei parchi in città, così come in montagna o al mare la tentazione di prendere il sole è altissima.

L'utilizzo di piccole precauzioni per ridurre il rischio di scottature è ormai una pratica condivisa da quasi tutte noi, ma non sempre può bastare e così l'eventualità di tornare a casa tutte arrossate non è certo remota.

Soprattutto dopo le prime esposizioni, quando la voglia di sole è molta e la pelle non è pronta a essere “aggredita” dai raggi solari.

Per questo, è stata lanciata una simpatica app che strizzerà l'occhio a tutte quante noi che adoriamo prendere il sole: si tratta di un'applicazione che sarà in grado di darci l'intensità dei raggi solari a cui ci stiamo esponendo e così ci aiuterà a non esagerare nel tempo dedicato alla tintarella e a prendere le giuste precauzioni.

L'idea è della Fondazione Melanoma e l'intento è quello di aiutare le persone a comprendere quali siano i rimedi più idonei da adottare per ogni esposizione, riducendo così il rischio che un melanoma insorga.

Per le prossime vacanze al mare o in montagna o semplicemente per un pomeriggio ai giardinetti con i nostri bambini, questa app ci aiuterà a prenderci cura della nostra pelle: un nuovo e ulteriore valido sostegno dalla tecnologia per il benessere nostro e dei nostri cari, approfittiamone, dunque!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.