Si è conclusa a Bruxelles la fiera dell'Utero in Affitto

si-e-conclusa-a-bruxelles-la-fiera-dellutero-in-affitto

Si è da poco conclusa a Bruxelles Men Having Babies, una fiera interamente dedicata agli uteri in affitto dedicata alle coppie di uomini gay, dove è possibile acquistare futuri bambini in pacchetti completi.

La fiera del'utero in affitto di Bruxelles

La fiera Men hHving Babies è arrivata quest'anno alla quarta edizione e si è conclusa, come le precedenti, con un notevole successo di pubblico

Uno dei servizi più richiesti sono stati i cosiddetti uteri in affitto: madri surrogate che partoriscono bambini che poi verranno adottati fin dal momento dalla nascita da una coppia.

Si tratta di una pratica vietata dall'Unione Europea e che interessa non solo le coppie gay, che non possono avere naturalmente figli propri, ma anche un numero sempre crescente di coppie eterosessuali.

Questo ha creato un crescente turismo della procreazione, come è stato soprannominato, verso mete come gli Stati Uniti, l'Asia o Paesi dell'Est europeo come l'Ucraina.

Il giro d'affari degli uteri in affitto

L'organizzazione della fiera si definisce non-profit, ma il giro di affari che ruota attorno a questa pratica è in costante crescita.

Basti pensare che il prezzo medio di un utero in affitto è di 150.000 dollari: una cifra ingente per un residente in un Paese ricco, come quelli dell'Unione Europea, ma un vero e proprio tesoro in grado di cambiare una vita per chi vive in un Paese in via di sviluppo o attanagliato da una persistente crisi economica, come l'Ucraina.

La prospettiva di un tale guadagno indice spesso le donne meno abbienti a mettere a disposizione il proprio utero a una coppia, molto spesso straniera, e partorire un figlio per loro.

Le polemiche legate alla fiera di Bruxelles

La fiera di Bruxelles ha riacceso le polemiche sulla pratica dell'utero in affitto.

Alcuni la vedono come la possibilità per chi non può avere figli di farsi una famiglia, mentre altri la considerano l'ennesimo modo di sfruttare i più poveri e in particolare le donne.

La pratica dell'utero in affitto sembra però in costante aumento, tanto che le coppie italiane che si sono rivolte a madri surrogate ucraine sono aumentate addirittura del 1000% in un solo anno.

Lascia un commento