Smartphone e tablet ai bambini per tenerli buoni

Smartphone e tablet ai bambini

Quante volte vediamo i bambini piccoli con lo smartphone in mano intenti a giocare o scorrere immagini? Un’indagine del Centro per la Salute del Bambino Onlus di Trieste evidenzia il comportamento di bambini e genitori con le nuove tecnologie e fa emergere dati per nulla positivi.

Tecnologie digitali e bambini: la ricerca

La ricerca “Tecnologie digitale e bambini” è stata curata dal pediatra Giorgio Tamburlini e da Valeria Balbinot e ha analizzato la situazione di tutta Italia. Il campione preso in considerazione di 1349 moduli evidenzia un utilizzo troppo precoce e intenso delle nuove tecnologie già a un anno di età.

Smartphone e tablet ai bambini prima dell’anno di vita

Il dato sconcertante è che i genitori danno lo smartphone ai loro figli per farli stare buoni e non a scopo educativo. In Friuli Venezia Giulia, inoltre, è presente un dato più alto della media: i bambini utilizzano il cellulare anche prima del’anno di età (33,3 %). Oltre all’età, il dato è preoccupante se si analizza per quante ore al giorno i bimbi utilizzano i dispositivi tecnologici.

La ricerca mette in risalto un problema concreto per tutte le famiglie e sottolinea come sia necessario sostenere i neo genitori con informazioni e suggerimenti, da parte di chi si occupa della prima infanzia, per sensibilizzare sull’utilizzo intenso e dannoso delle tecnologie a certe età.

14 comments

  1. Hebe Adele Grazi 21 marzo, 2017 at 22:12 Rispondi

    Io sono un po’ perplessa… Far giocare i bimbi con Smartphone e tablet va bene ma vacinarli no?… Cosa crea più danni?… Io sono d’accordo con l’articolo ed i miei figli sanno che nn possono avvicinarsi ne al cellulare ne ai tablet di mamma e papà! E sono tutti e tre vacinati e sani!

  2. Anna Lamparelli 21 marzo, 2017 at 23:55 Rispondi

    Io sono contrarissima all’utilizzo di smartphone per farli mangiare,farli stare buoni,farli curiosare mentre li usiamo noi. Sono d’accordo,in base all’età ovviamente,di un utilizzo moderato,magari di qualche gioco adatto all’età anche per stare al passo coi tempi ma sempre con MOLTA moderazione.

  3. Nadia Scalzi 22 marzo, 2017 at 23:23 Rispondi

    Anche io dicevo cosi.. mai e poi mai! Purtroppo non è cosi..tante volte si è costretti..provi di tutto per tenerli buoni , ad esempio (al ristorante , metterli nel seggiolino , farli mangiare, metterli nel passeggino ecc..) tutto questo perché o si é di fretta o per altro , che appena lo tiri fuori loro si tranquillizzano ! Non è sempre cosi semplice dire ” no , non lo farò mai “

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.