Un tassista dal cuore d'oro: percorre 1300 km per accompagnare una bimba ad una visita medica

un-tassista-dal-cuore-d'oro-percorre-1300-km-per-accompagnare-una-bimba-ad-una-visita-medica

Un tassista romano ha effettuato una corsa solidale di circa 1300 chilometri per accompagnare una bambina calabrese ad un'importante visita medica presso l'ospedale Bambino Gesù.

Un viaggio di 1300 chilometri con il taxi per aiutare una bimba malata di cancro

La solidarietà non conosce distanze e non si ferma neanche durante l'emergenza Coronavirus. Lo sa bene Alessandro Bellantoni, tassista da quindici anni, che in pieno lockdown è andato da Roma a Vibo Valentia e ritorno per aiutare una bambina calabrese di tre anni affetta da un cancro.
Alessandro conosceva già le difficoltà della famiglia e sapeva che la piccola dopo alcuni pesanti cicli di chemioterapia, avrebbe dovuto effettuare una visita di controllo all'ospedale Bambino Gesù di Roma.
Così, dopo aver raccolto tutte le autorizzazioni necessarie per lo spostamento, il 28 Aprile scorso Bellantoni è partito da Roma alla volta di Vibo Valentia. Durante il viaggio si è fermato per una breve sosta in autogrill e in quell'occasione le Forze dell'Ordine hanno chiesto al tassista spiegazioni; dopo aver appreso il nobile motivo della corsa, gli agenti hanno voluto offrire al giovane un caffè.

Con il taxi Alessandro aiuta anche altre persone in difficoltà

Il tassista è arrivato in Calabria in serata e dopo una rapida cena e una breve siesta, verso mezzanotte è ripartito portando con sé la bambina e la sua mamma; Alle 7.30 del mattino il gruppo si trovava già davanti all'ospedale romano.
Secondo le parole dello stesso Alessandro: "La visita è andata bene. La piccola è davvero forte ed il controllo ha dato i risultati che i genitori speravano".
Questa tuttavia non è l'unica bellissima iniziativa solidale di cui Alessandro si è reso protagonista. Durante la fase 1 del Covid 19 il giovane ha lanciato il progetto "Taxi col sorriso" per permettere brevi uscite alle persone affette da disabilità intellettiva, che più degli altri patiscono il regime di contenimento causato dalla pandemia. Alessandro, insieme anche ad altri colleghi, regala rilassanti giri in taxi della durata di mezz'ora nella speranza che la bellissima vista della Capitale possa restituire alle famiglie un soffio di spensieratezza.

Please follow and like us: