Vaccini obbligatori: la Corte dice no al ricorso del Veneto

vaccini obbligatori corte costituzionale

La Consulta ha respinto il ricorso della Regione Veneto sulla vaccinazione obbligatoria, in quanto secondo i giudici costituzionali le decisioni sulla questione devono essere prese esclusivamente dal legislatore nazionale. Il Veneto aveva introdotto una sorta di moratoria, dilatando per le famiglie i tempi per vaccinare i propri bambini, considerando l'obbligatorietà della vaccinazione come anticostituzionale.

Vaccinazione obbligatoria: come funziona il modello veneto?

La Regione Veneto, con una legge del 2006 aveva sospeso l'obbligatorietà dei vaccini, introducendo un sistema basato sulla prevenzione delle malattie e sulla persuasione nei confronti delle famiglie ad utilizzare i vaccini. La Corte Costituzionale non ha analizzato l'efficacia delle vaccinazioni, ma la loro obbligatorietà stabilita da un decreto nazionale.

La Corte stabilisce l'obbligatorietà dei vaccini

La Corte di fatto ritiene necessario il passaggio da una strategia basata sulla persuasione ad una basata sull'obbligatorietà, a causa dell'eccessivo calo delle vaccinazioni dovuto ad una diffusione della filosofia "no-vax". Risulta opportuno un confronto con i genitori per informarli sull'efficacia e sul funzionamento dei vaccini, fermo restando che la mancata vaccinazione non comporta l'esclusione dei minori dalla scuola dell'obbligo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.