Allarme morbillo: colpa del calo delle vaccinazioni

allarme morbillo

Malgrado fosse stato quasi completamente debellato, il morbillo nell'ultimo anno è ritornato a essere una patologia piuttosto diffusa.

Allarme morbillo: aumentano i rischi di contagio

A lanciare l’allarme è il Ministero della Salute, secondo cui la causa risiederebbe nel significativo calo di vaccinazioni. A detta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, infatti “Nel 2015 la copertura vaccinale contro il morbillo nei bambini a 24 mesi è stata dell'85,3%, ancora lontana dal 95% che è il valore soglia necessario ad arrestare la circolazione del virus nella popolazione”. Di fronte a questi dati sconfortanti, Regioni e Governo centrale stanno promuovendo delle campagne di sensibilizzazione mirate a diffondere l’importanza delle vaccinazioni in età pediatrica.

La campagna anti-vaccinale è pericolosa

La prima campagna anti-vaccinale fu realizzata nel 1998 ad opera del chirurgo Andrew Wakefield, il quale indicò il vaccino trivalente come causa principale dell’autismo. Fu poi dimostrato che non esisteva alcuna prova scientifica in merito a quanto affermato. Oggi, purtroppo, questo falso convincimento è tornato a diffondersi, determinando gravi conseguenze. Il rischio della diffidenza verso i vaccini potrebbe portare alla diffusione di altre malattie, quali la polio e la difterite.

115 comments

    • Miriana Cardone 17 marzo, 2017 at 11:48 Rispondi

      non ho capito il tuo commentario, perche cazzate? Io interpreto che si parla di questo allarme Morbillo per causare coscienza sui vaccini che ultimamente si ha fatto molta campagna contro.

    • Giada Fontana 17 marzo, 2017 at 12:02 Rispondi

      Lucrezia se uno dei tuoi figli fosse stata/o vittima di meningite e avesse rischiato di morire forse tutto qst sarcasmo non l avresti. Anzi da mamma di una bimba he ne è stata colpita e che è qui x miracolo e ripeto x miracolo xke i medici non ci speravano più ti assicuro che qst commento non l avresti scritto! Xke se ce una minima percentuale di probabilità che tutt qst malattia stiano tornando x colpa dei non vaccini allora fidati che tu mamma vorresti che i vaccini vengano fatti!

    • Angelo Russo 17 marzo, 2017 at 12:07 Rispondi

      Lucrezia Bavaro Ahhhhh, è dillo subito allora. E’ un GOMBLOTTO !!!! per costringere a vaccinare i nostri figli ed evitare che muoiano di malattie curabili da secoli. maledetti Bastardi Massoni !

    • Mamme.it 17 marzo, 2017 at 12:19 Rispondi

      Buongiorno Lucrezia, non si tratta di terrorismo ma di un dato diffuso dal Ministro per la Salute Beatrice Lorenzin, come può leggere nell’articolo da noi pubblicato.

    • Giada Fontana 17 marzo, 2017 at 13:06 Rispondi

      Allora forse non ci siamo spiegati. Non è terrorismo. Si sta dicendo che stanno tornando malattia che erano state debellate o quasi! Non stiamo dicendo che di morbillo si muore, stiamo dicendo che se tutti vaccinassero qst malattie più o meno pericolose ma tutte cmq rognose non sarebbero tornate. Poi non parlate che 50 anni fa tutti avevano qst e quello….xke care mie si moriva anche x una pertosse, poi scomparsa grazie ai vaccini e adesso ritornata. Punto. Qst è il punto. E ti ripeto anzi vi ripeto se uno dei vostri figli avesse riachiato la vita forse tutta questa voglia di essere spiritose non l avreste anzi vi batterista x far capire alla gente che i vaccini vanno fatti, tutti!

    • Lucrezia Bavaro 17 marzo, 2017 at 13:19 Rispondi

      Giada Fontana essere vaccinato non vuol dire essere immunizzato a vita.
      Essere vaccinato ( ad esempio contro la meningite ) non vuol dire che la meningite non la prenderai, né tanto meno che la prenderai ma in forma leggera ( come molti credono )

    • Linda Erika Moretto 17 marzo, 2017 at 13:31 Rispondi

      Io.a questa new generation del NO! È LA NUOVA MODA FARE A MENO auguro solo che non abbiano mai figli di pochi mesi che contraggono queste malattie.

      Perché i neonati sono quelli più in pericolo, quelli che fino a pochi anni fa erano protetti fino all’età adatta dall’immunità della popolazione, immunità che oggi è scesa.

      Si tratta di vaccini sul mercato da anni, non sperimentali o sconosciuti… e fateli ! Ma vi fa proprio fastidio stare bene in salute? 😒😒

    • Mihaela Teleptean 17 marzo, 2017 at 14:17 Rispondi

      Linda Erika Moretto premetto che i miei sono vaccinati.. purtroppo però i neonati sono più in pericolo perché alcuni vaccini non si possono fare subito.. infatti i primi partono dai tre mesi in poi e addirittura altri non si possono fare prima del anno compiuto.. ne parlavo proprio ieri con la pediatra per il vaccino per la menningite per mia figlia piccola che non ha ancora l’anno compiuto..

    • Gravante Gloria 17 marzo, 2017 at 14:18 Rispondi

      Francesco Salvioli è anche per colpa tua che adesso queste malattie sono tornate!!lo sai che il morbillo puo causare anche danni alla mobilita??quindi beata la tua ignoranza!!!e sentiti responsabile ogni qual volta ti giunge la notizia di un neonato che per un morbillo è in gravi condizioni!!!!

    • Lucrezia Bavaro 17 marzo, 2017 at 14:22 Rispondi

      Avete mai sentito parlare di bambini danneggiati da vaccino?
      Quando andate a far vaccinare vostro figlio…..fate come gli struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia oppure incrociate le dita e invocate qualche Santo con la speranza che non ci sia nessuna reazione avversa?

    • Francesco Salvioli 17 marzo, 2017 at 14:34 Rispondi

      Certo colpa mi a vado subito a vaccinarmi anche contro raffreddore,mal di gola,acidita di stomaco,stanchezza,rate del mutuo, multe per eccesso di velocita.divieti di sosta e un po di altre cose e cosi raddrizzo il mondo

    • Linda Erika Moretto 17 marzo, 2017 at 16:18 Rispondi

      Michaela non mi riferivo nello specifico a nessuno ma alla situazione in generale…
      Appunto perché l’immunità di massa è diminuita, i bambini che fino ad una certa età non si possono vaccinare sono a rischio elevatissimo OGGI

      E per il discorso “danni da vaccino” credo al contrario che, con l’andamento attuale della situazione, sarà più facile aumenti il numero dei neonati che si ammalano piuttosto di quelli “danneggiati “.. non nascondo la testa,proteggo la mia famiglia e controbuisco a farlo anche x chi non si prende la briga.

      ,comunque, mi piace molto meno il discorso del vaccino antinfluenzale che ogni anno cambia perché cambia la malattia. Io personalmente ad esempio non lo faccio, anche se sono nella curva del PRO (e magari OBBLIGATORIO )

  1. Daniela Carannante 17 marzo, 2017 at 13:20 Rispondi

    La varicella credo sia giusto farla avere,nn mi sembra paragonabile ad altre malattie che ho vaccinato i miei figli infondo dura pochi giorni…mi sembrate esagerate io cn 4 farò un mese dietro loro,ma si va avanti….forza

    • Marta Maniezzo 17 marzo, 2017 at 13:27 Rispondi

      Purtroppo la varicella in alcuni casi può dare delle brutte encefaliti….che non sempre lasciano il cervello senza esiti! Inoltre le persone che contraggono la varicella possono in età adulta sviluppare il fuoco di Sant’Antonio in più parti del corpo e ti assicuro che non è una passeggiata! Io che lavoro in Ospedale e vedo spesso certe brutte prognosi di queste malattie ho preferito vaccinare la mia bimba….poi ognuno è libero di farlo o no questo vaccino facoltativo! Però su altri vaccini fortemente raccomandati vedo molta ignoranza e si sta tornando indietro permettendo il ritorno di epidemie che si potevano evitare….

    • Daniela Carannante 19 marzo, 2017 at 09:00 Rispondi

      Vorrei precisare che dura appena due giorni il fastidio,la febbre nn supera i 38.1,si vede che nn avete mai visto le malattie serie,cmq il vaccino lo scelto x patologie. Cm morbillo ,rosolia, ecc e vi assicuro cn tre bimbi grandi tutta la scuola e stata colpita,ma sn tutti vivi

    • Ilaria Liut 18 marzo, 2017 at 14:03 Rispondi

      Io sono pro vaccini. Quello che intendevo dire è che se una persona è contraria ai vaccini è libero di non farli, così come chiunque è libero di rifiutare una cura, ecc. Solo che nel caso dei vaccini non sono i genitori che prendono la malattia e muoiono per non essersi vaccinati, ma i bimbi, che non hanno possibilità di scegliere da soli perché sono i genitori a scegliere per loro. E mi pare che la maggior parte delle morti finora siano bambini che non erano vaccinati perché troppo piccoli o per motivi di salute. Quindi non trovo giusto che debbano rimetterci dei bambini innocenti, anche se hanno semplicemente avuto la sfortuna di avere dei genitori contrari ai vaccini.

  2. Antonella Orefice 17 marzo, 2017 at 14:14 Rispondi

    Il ministero della salute invece di preoccuparsi del calo della vendita dei vaccini si preoccupasse assieme al governo di far bonificare quelle aree e terre dove sotto sono sotterrati migliaia di rifiuti…..e dove in queste terre tanta gente dai bambini agli anziani si ammalano di tante malattie che al morbillo fanno un baffoooo…….Ci sono molti problemi piu gravi che le istituzioni ormai fanno finta di nn vedere!!!!!!!

    • Lisa Isabel Grifoni 18 marzo, 2017 at 00:51 Rispondi

      Non si può di certo mettere sullo stesso piano il morbillo con un tumore a causa dei rifiuti tossici presenti in alcuni terreni. Ma non si può nemmeno mettere in un secondo piano la pericolosità di alcune malattie. Sarebbe perfetto se venisse risolto tutto, senza precludere nulla

  3. Veronica Rigotto 17 marzo, 2017 at 15:10 Rispondi

    Questo perché molti genitori sono dei COGLIONI INCONSCENTI IRRESPETTOSI DELLA SALUTE DEL.PROPRIO FIGLIO E DI QUELLA.DEGLI ALTRI!!! I vaccini obbligatori per iscrizione all’asilo!!!!! Accetto la situazione solo.in.casi rarissimi dove i bambini non possono per già problemi di salute per cui il vaccino solo.peggiorerebbe!!! TUTTI GLI ALTRI NON HANNO SCUSE E SE SUCCEDE UNA COSA A ME CHE SI AMMALA DI UNA MALATTIA PER CUI.CI SI DEVE VACCINARE ED È ASSURDO AMMALARSI TIPO LA POLIO FACCIO CAUSA ALL’ASILO E HAI GENITORI!!!!!

  4. Isabella la Banca 17 marzo, 2017 at 15:24 Rispondi

    Sì ci sono alcuni vaccini che per alcuni tipi di malattie peggiorano la situazione ;….altre le hanno scaturite n proprio questi benedetti vaccini se ne parla mollto.,..informarvi bene care mamme

    • Ilaria Liut 17 marzo, 2017 at 19:30 Rispondi

      Infatti, perché i vaccini non provocano malattia, se non in forma molto attenuata. E nel caso di possibile contagio avvertono di tenere il bimbo a casa per qualche giorno. I virus nei vaccini sono attenuati, quindi non pericolosi!!!

    • Lisa Isabel Grifoni 18 marzo, 2017 at 00:54 Rispondi

      Inoltre, per prevenire una reazione allergica è necessario restare 20 minuti in sala d’attesa dopo aver fatto il vaccino… Il modo che il paziente venga soccorso subito dalle infermiere, che fortunatamente sono attrezzate su tutto. Le reazioni allergiche esistono e non solo per i vaccini.. Ma per qualsiasi tipo di farmaco (anche ad esempio per la tachipirina ).. Eppure ci si allarma solo ed esclusivamente per i vaccini

  5. Diconino Diconino 17 marzo, 2017 at 15:33 Rispondi

    Come conseguenze l articolo parla di di polio e difterite … ma scusate la maggior parte fa fare ai piccoli come primi vaccini proprio l esavalente che dovrebbe proteggere da 6 malattie e polio e difterite comprese

  6. Loretta Pepe 17 marzo, 2017 at 20:31 Rispondi

    Ignoranti su ignoranti siete quelli che non sanno un cavolo e continuano a scrivere….davvero tra poco tornerà pure la polio….vergognatevi e sopratutto informatevi seriamente

  7. Francesca Romano 17 marzo, 2017 at 20:56 Rispondi

    Ragazzi non scherziamo, ci sono troppi casi di meningite, io proprio ieri ho vaccinato il mio bimbo di 6 mesi contro la meningite. Se ragionate così torneranno malattie ormai dimenticate… E cmq di morbillo si muore, perché potrebbe dare infezioni polmonari.

    • Sandra Marcone 18 marzo, 2017 at 10:09 Rispondi

      Ma cosa centra…chi ha parlato di laurearsi su fb?! Se è per qsto ho la mia laurea e non l’ho presa di certo qui o tanto meno in rete. Si, come no…il dott Serravalle… naturopata, omeopata o qualcosa di simile… ben vengano qste discipline ma che ammettano i propri limiti e non abbiano la pretesa dell’onnipotenza. L’omeopatia può molto, ma non renderci immuni da certi pericolosi virus! Finora il dott. Burioni è l’unico a fornire spiegazioni esaustive, scientifiche e attendibili. Gli altri sono pseudo professionisti, che con le loro campagne antivacciniste fanno puro terrorismo psicologico. Voi siete quelli de ” l’olio di palma mai e poi mai” ai vostri bambini, poi però, che muoiano di pertosse! Mi spiace, la vostra è ignoranza, disinformazione e puro regresso difronte alle evidenze scientifiche.

    • Tania Tavor 18 marzo, 2017 at 22:44 Rispondi

      Per infornarsi una volta lsi usciva fuori ma non si girava nella grande pattumiera mondiale: internet, per trovare qualche briciola che ca di gusto. Chi vuole davvero informarsi credo che ha il pediatra o medico di fiducia per esempio, le persone che hanno letto qualche libricino in più rispetto agli altri, e non legge articoli di qualche sconosciuto semi laureato….

  8. Federica De Felice 18 marzo, 2017 at 22:11 Rispondi

    Ma può essere che oggi qst malattie sembrano il colera??? Quando facevo io le elementari in classe mia parecchi presero il morbillo ..era cm si prende ora la varicella…eppure nn si allarmava nessuno… oggi invece nn si fa che parlare di questi vaccini!!! Deve esserci x forza dietro tutto qst un giro di soldi allucinante!!!

Lascia un commento