Il vaccino non è un'opinione: parola di Roberto Burioni

roberto-burioni-vaccini

Molti di voi avranno sentito parlare di Roberto Burioni, medico, docente di virologia e microbiologia, specialista in immunologia clinica.

Da un po' di tempo il prof. Burioni è in prima linea nella lotta ai movimenti antivaccinisti, che hanno causato il calo delle vaccinazioni, mettendo in pericolo, oltre ai loro figli, l'immunità di gregge e, quindi, quei soggetti che per problemi di salute o perché troppo piccoli per ricevere il vaccino, restano esposti alle malattie.

Il professor Burioni ha aperto una pagina Facebook in cui parla dei vaccini, dei traguardi raggiunti grazie alle campagne di vaccinazione, di come funziona il sistema immunitario e di come e perché i vaccini siano sicuri.

Da Facebook il professore è passato a parlare di vaccini anche in tv,e, infine, ha deciso di scrivere un libro.

Il vaccino non è un'opinione - Le vaccinazioni spiegate a chi proprio non le vuole capire

Il 7 settembre il dottor Burioni ha annunciato sulla sua pagina Facebook l'uscita, prevista per il 27 settembre, del suo libro "Il vaccino non è un'opinione - Le vaccinazioni spiegate a chi proprio non le vuole capire".

Un titolo forte, che va dritto al punto.

Qual è l'obiettivo?

Far capire ai genitori che non bisogna avere paura dei vaccini e di chi ci consiglia di farli, ma di chi non li fa e di chi vuole farci credere che tutti i vaccini sono il male, che le ottime condizioni igieniche che abbiamo oggi ci bastano a tenere lontani virus e batteri che hanno causato, e continuano a causare, migliaia di morti e invalidi  in tutto il mondo.

Attraverso un linguaggio semplice e avvincente il professor Burioni spiegherà ai lettori cos'è un vaccino, come funziona il sistema immunitario e racconterà la storia delle vaccinazioni; ma, soprattutto, spiegherà ai genitori "perché non bisogna credere alle mille bugie che si leggono in rete...".

"Vi racconterò i fatti e solo i fatti - afferma il professore - perché il vaccino non è un'opinione".  

roberto-burioni

Please follow and like us:

118 comments

  1. Maria Carlotta Rolando 15 settembre, 2016 at 18:05 Rispondi

    Rimango sempre più senza parole!!!!ok non vacciniamo e facciamo ammalere i nostri figli!!!su studi basati su un bambino su quanti???le genetiche del bambino sono state fatte?? I medico devono fare i medici non fersi pubblicità!!

  2. Giusy Giordano 15 settembre, 2016 at 18:14 Rispondi

    Io chiedo sempre l altro peso della bilancia…articoli sui danni da vaccino…reazioni avverse ai vaccini e sentenze definitive di risarcimento per danno accertato da vaccino….nn me lo sto inventando io ora…

  3. Alessandra Facchin 15 settembre, 2016 at 18:21 Rispondi

    Un bambino non vaccinato non può far ammalare un bambino vaccinato. O forse sì. Perché certi vaccini non servono a nulla, tipo quello della varicella che non ti garantisce che non la prenderai mai più… e molti altri. Discorsi troppo lunghi per minimizzare qui…

    • Cristina Giorgetta 15 settembre, 2016 at 19:27 Rispondi

      Alessandra Facchin la varicella non torna, da adulti puoi avere il fuoco di Sant’Antonio perché il virus si annida nella colonna e si risveglia in situazioni di bassissime difese immunitarie, spesso da anziani. Un bambino vaccinato per la varicella può in realtà contrarla( raramente) ma in forma veramente lieve, senza febbre ne’ pustole

    • Ilaria Liut 15 settembre, 2016 at 20:19 Rispondi

      Se torna è comunque una forma molto leggera. Preferisci la forma mortale per non aver fatto il vaccino o la forma lieve per averlo fatto? Io preferisco la seconda… E in ogni caso anche fossero veri tutti questi danni da vaccino (molti non sono neanche stati realmente certificati! Ed è come se io adesso iniziassi una campagna contro un medicinale perché a me ha fatto una reazione grave!), preferisco di granlunga un figlio in sedia a rotelle ma VIVO, piuttosto che un figlio sottoterra a causa di una malattia debellata fino a poco tempo fa, se non addirittura a causa di un bambino non vaccinato che trasmette a mio figlio (impossibilitato a vaccinarsi per motivi di salute) una malattia mortale!

    • Alis Luli 15 settembre, 2016 at 21:28 Rispondi

      Io non ho mai conosciuto persone morte per varicella! Magari mi sono persa qualche pezzo di storia!
      Di sicuro i vaccini di oggi saranno anche migliori di quali di 25 30 anni fa!
      Non capisco perché lo stato ha sancito la legge per l’indennizzo per i vaccinati che hanno subito danni.. dicono che sono uno su un milione ma io ne ho visto e conosciuti davvero tanti solo a Milano!
      Ci vorrebbe la giusta informazione.. provate a dire alla mamma di quell’uno cosa ha passato.. anzi bisognerebbe provare a mettersi nei suoi panni e provare ciò che ha provato lei prima di giudicare!

      Ah dimenticavo io vaccino!

    • Ilaria Liut 15 settembre, 2016 at 22:13 Rispondi

      E la sordità credo ancora meno, per quanto fastidiosa per carità.. comunque ogniuno faccia pure come vuole, ma nel caso dei vaccini si tratta anche di rispetto della comunità. Chiedi ai genitori dei bimbi morti di pertosse se avrebbero preferito un bimbo con un handicap o un bimbo sotto terra. Ho perso un figlio, conosco il dolore che si prova e fidati che è mille volte meglio un handicap!!!! Pagherei oro per riaverlo in vita.

    • Giusy Giordano 15 settembre, 2016 at 22:26 Rispondi

      Ilaria Liut cara mamma… A prescindere dal discorso vaccini… Ti sono vicina con tutto il cuore… Spero che il tempo possa lenire il tuo dolore… Perdere un figlio è nn umanamente sopportabile… Ma tu sei una mamma … E sarai forte per la tua piccola ( ho visto la foto… bellissima!!!) Scegli sempre e solo la cosa da fare più giusta per te….avrai fatto sempre la scelta migliore… Ti abbraccio

    • Silvia Ferrari 16 settembre, 2016 at 07:14 Rispondi

      Scusa Alis Luli ma tu sei vaccinata per la varicella!? Il vaccino esiste solo da 20 anni.
      Io ho 37 anni e ai miei tempi non si faceva il vaccino per la varicella e anche una mia amica perse l’udito a un orecchio (per orecchioni però) proprio perché non esistevano/facevamo vaccini per queste malattie.

    • Martina Biondi Riikonen 16 settembre, 2016 at 07:24 Rispondi

      Silvia Ferrari scommetto che non è vaccinata per la varicella. Ho 25 anni e non sono vaccinata nemmeno io, ho preso la malattia quando ero molto piccola e ricordo ancora oggi quanto stessi male. Ma tanto di varicella non si muore (è tutto da vedere, per altro) quindi chiessene frega se puoi evitare a tuo figlio settimane di febbre e prurito, prendiamoci la malattia che il vaccino è inutile!!
      Alis Luli sai almeno la differenza tra virus inattivo e uno attenutato?

    • Martina Biondi Riikonen 16 settembre, 2016 at 07:33 Rispondi

      Silvia Ferrari scommetto che non è vaccinata per la varicella. Ho 25 anni e non sono vaccinata nemmeno io, mio fratello ne ha 20 e niente vaccino neanche per lui. Io ho preso la malattia quando ero molto piccola e ricordo ancora oggi quanto stessi male. Mio fratello uguale con la differenza che a causa della varicella adesso gli viene il fuoco di sant’Antonio. Ma tanto di varicella non si muore (è tutto da vedere, per altro) quindi chiessene frega se puoi evitare a tuo figlio settimane di febbre e prurito, prendiamoci la malattia che il vaccino è inutile!!
      Alis Luli e le altre che hanno sentenziato che il vaccino è inutile, sapete almeno che differenza c’è tra un virus attenuato e uno inattivo?

  4. Sara Pozzato 15 settembre, 2016 at 18:26 Rispondi

    Auguro che nessuna sia la mamma dell’ “uno su tanti”.
    Sono scelte troppo personali per essere criticate su un social.
    Bisognerebbe pretendere gli esami “pre vaccinali prima di fare una scelta ma , a me, è stato risposto che “non esistono” poiché sarebbero TROPPI vista la quantità di componenti presenti nei vaccini.
    Purtroppo è una roulette russa e ci si augura che vada sempre bene, qualsiasi sia la scelta fatta.
    Nn sto polemizzando contro nessuno, sia chiaro!

    • Sara Pozzato 15 settembre, 2016 at 19:11 Rispondi

      Martina Biondi Riikonen, affinché nn sono obbligatori, e NON lo sono, rimangono scelte PERSONALI. Penso che chi sceglie di non vaccinare non lo faccia x partito preso , ma x una scelta consapevole che va a PRO del proprio figlio.

    • Alis Luli 15 settembre, 2016 at 21:11 Rispondi

      Ecoome se esistono esami pre vaccinali! Non so quanto possano essere utili perché non li ho mai fatti ne fatto fare. Ma il dottor Gava li elenca sul suo sito/libro e in un’eventuale consulenza

    • Jenny Pellizzer 15 settembre, 2016 at 23:43 Rispondi

      Fanno molti più danni alle persone le medicine comuni che i vaccini!!leggetevi le controindicazioni della tachipirina, o delle moment, o ancora meglio dell’aspirina…i metalli pesanti sono anni che non ci sono più nei vaccini…parlate di persona con dei medici SERI ed evitare di leggere cavolate su internet..

    • Silvia Martinelli Cigich 16 settembre, 2016 at 00:52 Rispondi

      E gli unici esami prevaccinali che puoi fare sono i titoli anticorpali. Soprattutto se sei adulto potresti aver contratto una malattia in forma asintomatica e avere gli anticorpi. Ma nei bambini piccoli è poco probabile. I metalli pesanti sono una gran ca…volata e per quelli non esistono esami LOL

    • Silvia Martinelli Cigich 16 settembre, 2016 at 00:54 Rispondi

      Sara Pozzato scelta consapevole come senza una laurea e una specializzazione? Forse un medico studia anni per sport, un ricercatore poi si fa il culo con dottorato e anni di studio per gioco, e poi arrivi tu madre e con due ricerche decidi di andare contro tutti gli studi seri e le pubblicazioni?!

    • Serena Mametti 16 settembre, 2016 at 06:56 Rispondi

      Scelta personale sicuramente ma che riguarda e si riperquote si tutta la società. Che i vaccini abbiano provocato danni è ancora tutto da dimostrare..sta di fatto che i non vaccini aumentano il ritorno del contagio di malattie una volta ormai inesistenti. Io sono convinta che a 3 mesi non si possa sapere se un neonato abbia problemi gravi di salute di conseguenza anche senza vaccini se c e un problema lo si scopre più avanti. Poi ovvio a qualcosa bisogna aggrapparsi allora ecco che la colpa è del vaccino. Io metterei come obbligatorio il diviedo di diffondere notizie su internet dia negative che positive a riguardo e l obbligo di vaccinare. È più facile che un bambino non vaccinato contagi un neonato e che si creino problemi con svezzamento precoce medicinali da banco alimentazione sbagliata che con il resto. Noi adulti siamo stati tutti vaccinati sta di fatto che certe malattie erano cmq in sordina. Un motivo ci sarà vero?!!! Poi e dico purtroppo ognuno fa le sue scelte ma che ne paghi anche le conseguenze….non e mai e poi mai stato dimostrato con certezza assoluta la concomitanza tra problemi di salute e vaccini…il problema prima o poi sarebbe emerso se c e anche senza vaccinare…

    • Sara Pozzato 16 settembre, 2016 at 09:47 Rispondi

      Silvia Martinelli Cigich, partiamo dal presupposto che ho iniziato il discorso dicendo che non voglio polemizzare . Ma visto che sei arrivata con “fare arrogante” di rispondo (perdendo anche tempo)!
      1). Non mi conosci e nn dai nulla di me. Potrei essere un medico così come un carpentiere.
      2). Non leggo informazioni su Google e conosco i componenti delle medicine, indi x cui nn sono una drogata da farmaci!
      3). I danneggiati da vaccino DOCUMENTATI purtroppo esistono (vedi in caso di Nicola Ghidotti de “il sentiero di Nicola” ) . Questo giusto x farti un esempio, purtroppo ne conosco anche di
      persona.
      4). Non ho scritto di NON aver vaccinato mia figlia e che chi lo fa è un cog…..e, ho detto che È UNA SCELTA, e ripeto, affinché nn sarà d’obbligo, RIMARRÀ TALE.
      5). Esistono anche i medici contro i vaccini!!!!!!

      Immagino che lei sia un medico per essere così sicura di ciò che dice!
      Io ammetto la mia ignoranza in materia ma non mi permetto di giudicare le scelte altrui e sono certa che chi ha fatto una scelta consapevole nn si sia informato solo dal “Dott. Google”.
      Detto questo….porgo i miei saluti e vado a dedicare il mio tempo qualcuno che lo merita più di una tastiera … La mia bambina

    • Monique Franco 16 settembre, 2016 at 13:06 Rispondi

      Sara Pozzato grazie infinite per la tua risposta che concorda cn la mia, troppa saccenza e arroganza dietro a queste tastiere, tutti pronti ad aggredire senza avere il minimo senso civico del dialogo e dello scambio di opinioni!

    • Sara Pozzato 16 settembre, 2016 at 13:17 Rispondi

      Monique Franco, purtroppo è una guerra persa. Non si vuole capire che tanto non ci sarà mai uno che l’avrà vinta. Ognuno chiuderà convinto della propria ragione ed alterati x aver discusso. È così su ogni argomento, specie tra mamme, dove si dovrebbe essere più unite.
      Un abbraccio

  5. Sara Gavazzoni 15 settembre, 2016 at 18:53 Rispondi

    Io credo che il problema sia un altro… Come in ogni cosa in medicina ci sono i pro e i contro, anche nel momento in cui bisogna affrontare un intervento con un anestesia totale c’è il rischio che non ci si possa più risvegliare, ma non per questo non faccio l’intervento… Prima di vaccinare un bimbo ci si deve accertare che non ci siano malanni in corso, e in questo caso è appurato che non succede nulla…. Il fatto che si dica che chi non vaccina i propri figli è un danno per la società è assolutamente vero proprio perché per ogni vaccino ci sono dei tempi da rispettare e se un bambino non vaccinato volutamente dai propri genitori contrae una malattia può trasmetterla a qualsiasi altro bambino che non avendo ancora raggiunto l’età giusta per quel vaccino non l’ha potuto fare… Il discorso che certi vaccini sono inutili per me non regge nel senso che a mio parere sono inutili le persone che lo divulgano…. Ai tempi di mia madre era diffusa la difterite malattia gravissima dalla quale pochi riuscivano a scampare, se non ci fosse stato il vaccino al giorno d’oggi saremmo una popolazione dimezzata… Oppure per fare un altro esempio chi dice che il morbillo è una malattia stupida e che è ancora vivo nonostante l’abbia passato per me passa per l’ignorante della situazione, se dovessimo ragionare per ogni cosa in questo modo allora dovrei affermare che una volta per legge non era necessario portare le cinture di sicurezza nelle auto ma non per questo rappresentano una cosa inutile anche se molte persone sono sopravvissute pur senza portarle…. Io credo che dobbiamo ringraziare l’evoluzione della medicina che ci ha permesso di salvare i nostri figli da bruttissime malattie e dovremmo cominciare a pensare che non vaccinando i nostri figli non solo facciamo rischiare loro ma anche quelli degli altri che magari sono propensi a vaccinarli…. I rischi nella medicina ci sono sempre stati e di certo non cesseranno mai di esistere ma non per questo per delle cose necessarie dobbiamo rinunciare a priori…

  6. Monique Franco 15 settembre, 2016 at 19:40 Rispondi

    Io domani ho un pre colloquio con la nuova pediatra tra poco nascerà il mio primo figlio e vi giuro che ho il terrore di sbagliare scelta! Un genitore vuole sempre il meglio per il proprio figlio e qui ci sono opinioni talmente contrastanti da mandare tutti in tilt!

    • Martina Biondi Riikonen 15 settembre, 2016 at 22:27 Rispondi

      Il problema è questo, che seguite le opinioni su un argomento dove opinioni non ci devono essere.
      L’efficacia dei vaccini è provata dalla scienza e la scienza non è democratica.
      Non esistono studi scientifici che affermano che i vaccini facciano male. È vero, possono avere rari effetti collaterali, ma è infinitamente meno probabile che accada di avere una reazione avversa piuttosto che prendere la malattia.
      Informatevi tramite fonti scientifiche.

    • Monique Franco 15 settembre, 2016 at 22:50 Rispondi

      Martina scusami ma se non avessimo o non ci fossero opinioni diverse saremo ancora a pensare come all’ età della pietra. La scienza per fortuna é in continua evoluzione e io sinceramente anche per esperienze personali mediche credimi prima di scegliere studio e leggo e mi informo! Non mi fido certo ad occhi chiusi mi faccio un’opinione! Ma di certo dopo essermi fatta un’opinione cerco di scegliere il meglio per me e i miei cari

    • Martina Biondi Riikonen 16 settembre, 2016 at 07:19 Rispondi

      Monique Franco continui a non capire. Non ci sono opinioni in questo caso, ci sono gli studi scientifici. Sono fatti apposta. Gli studi scientifici dicono che i vaccini non fanno male. Dove ti informi e studi riguardo i vaccini? È una domanda per sapere.

    • Monique Franco 16 settembre, 2016 at 13:00 Rispondi

      lavoro con fior fior di medici laureati come gli altri che in base a studi scientifici seri parlano e documentano le loro scoperte al riguardo. il problema non è mettere in dubbio la valenza dei vaccini meno male che ci sono, nn sono affatto contraria ma ci vuole attenzione. I metalli pesanti e altre sostanze tossiche nei vaccini (basta leggere l’etichetta! ) possono creare gravi reazioni in soggetti predisposti. Non fate i saccenti, dico solo che è giusto informarsi e che il camice bianco non è garanzia assoluta di cosa sia giusto o sbagliato. La scienza per fortuna si evolve…

  7. Irene De Vita Toscano 15 settembre, 2016 at 20:11 Rispondi

    Io ho vaccinato mio figlio anche i vaccini facoltativi ho fatto fare, lunedì è stato vaccinato per la meningite b che x lui che ha 4 anni non era incluso nelle vaccinazioni… Il giorno prima sono entrata nel panico, non sapevo se facevo bene… Poi ho valutato pro e contro e i pro sono sempre di più… Sono contenta della mia scelta e se dovessi avere un altro figlio rifarei lo stesso percorso

  8. Carmen S. Chiriac 16 settembre, 2016 at 05:31 Rispondi

    1. A meno che le mamme siano virologi o pediatri, informarsi sui pro e contra non rende nessuno in grado di decidere se vaccinare o no il propio figlio.
    2. Nella sala d’attesa del pediatra, starsene zitta con un bambino non vaccinato in meZzo a quelli che lo sono mi sembra criminale. E se come la tua scelta la Imponesi a gli altri.

  9. Rosy Quartararo 16 settembre, 2016 at 17:18 Rispondi

    sento dire a tante mamme non vaccinate non vaccinate…e se poi i nostri figli prendono una cruda malattia e vengono a mancare poi tutte a piangere i figli. ….x favore si è sempre saputo che i vaccini hanno i pro e i contro ma nn x questo nn bisogna no essere vaccinati. io ho 2 figli di 3 anni r di 1 e mezzo tuti e 2 vaccinati pure x la meningite tutte le dosi e se avessi altri figli lo rifarei xk sono sicura che kmq nn vanno a prendere delle malattie chr avevamo totalmente debellato che sono di nuovo in giro

  10. Setzu Luigi 16 settembre, 2016 at 18:06 Rispondi

    nel libro ci sarà anche scritto come obbligare il pediatra o il medico che effettua la vaccinazione a firmare il foglio dove si prende lui tutte le responsabilità ……… o forse vuole solo vendere libri…………. perché non lo rende libero e consultabile nel web come si dice in termine tecnico e-book :D o libro digitale …..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.