Vitamina K: perché si dà ai neonati ed è così importante?

new born infant asleep in the blanket in delivery room

Molte, tra noi mamme, hanno scoperto l'esistenza della vitamina K quando il bambino è stato dimesso dall'ospedale, magari trovandola scritta sul foglio di dimissioni, da somministrare al bambino sotto forma di integratore.

Cos'è la vitamina K

La vitamina K è una sostanza importantissima per il funzionamento del nostro organismo, che serve per aiutare il sangue a coagularsi; una sua carenza può determinare l'insorgenza di gravi emorragie.

La vitamina K nei neonati

I neonati nascono con un deficit naturale di questo tipo di vitamina che, se non viene colmato in tempi brevi, può avere conseguenze gravi, come l'insorgenza dell'HDN precoce (o malattia emorragica del neonato); pur essendo rara, questa patologia può essere molto pericolosa, perché provoca emorragie improvvise, con un tempo di protrombina allungato.

L'HDN precoce non è prevenibile e si manifesta immediatamente dopo la nascita, quella classica può manifestarsi tra il primo e il settimo giorno di vita, mentre l'HDN tardiva può insorgere tra la seconda e la dodicesima settimana di vita.

Dove si trova?

Questa vitamina si trova in alcuni tipi di alimenti, come le verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, ecc. ).

Ne è ricco anche il latte vaccino e quello formulato che si dà ai lattanti.

Perché bisogna integrarla?

Come già detto, i neonati alla nascita sono fisiologicamente carenti di vitamina K, e necessitano di un'integrazione, che viene somministrata in ospedale e poi proseguita a casa, almeno per il primo mese, mese e mezzo di vita.

L'integrazione di vitamina K è raccomandata per tutti i neonati allattati al seno perché il latte materno non contiene una quantità sufficiente di questa sostanza.

Come si integra?

L'integrazione di vitamina K inizialmente avviene in ospedale, e può essere somministrata sia con un'iniezione che per via orale. La quasi totalità degli ospedali italiani consiglia poi di proseguire con la somministrazione di vitamina K anche a casa.

Gli integratori di questa vitamina si trovano sia sotto forma di gocce che di capsule da spremere in bocca.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.