Le dichiarazioni del commissario UE contro i no-vax

Vytenis Andriukaitis commissario UE no vax

Vytenis Andriukaitis, commissario UE alla Sanità, durante una conferenza stampa per presentare il rapporto sullo stato di salute dei cittadini europei ha puntato il dito contro i movimenti no-vax, colpevoli secondo lui delle morti di centinaia di bambini non vaccinati.

La pesante accusa di Vytenis Andriukaitis

Andriukaitis ci è andato giù pesante, attribuendo ai no-vax la responsabilità morale per la morte dei bambini non sottoposti a vaccinazione. Come sostiene il dottore lituano i bambini a quell'età non possono scegliere, ed al posto loro lo fanno i genitori. Sarebbe quindi giusto, secondo Andriukaitis, che i governi si sostituiscano ai genitori no-vax imponendo la vaccinazione obbligatoria.

Vaccinazione obbligatoria: i ricorsi del Veneto

A proposito di vaccinazione obbligatoria, proprio ieri la Corte Costituzionale ha respinto i ricorsi del Veneto contro l'obbligatorietà. La decisione ha mandato su tutte le furie i movimenti no-vax, che nelle parole di Claudio Simion, presidente del Comilva, la principale associazione che si oppone ai vaccini obbligatori, ha annunciato battaglia con la minaccia di ricorrere alla disobbedienza civile per far valere le proprie ragioni.

47 comments

    • Ylenia Pirisi 23 novembre, 2017 at 17:59 Rispondi

      No ma tanto sn parole buttate al vento… Cn queste persone è inutile parlarci.. Hanno i paraocchi e da li non si smuovono.. Solo quando toccheranno a loro forse potranno uscire dalla bolla in cui sono rinchiusi

  1. Roberta Addamo 23 novembre, 2017 at 17:35 Rispondi

    Io non sono contro i vaccini ma mi chiedo…perchè solo in Italia così tanti? Perchè quando eravamo piccoli i nostri genitori favorivano l incontro con bimbi che avevano il morbillo, la varicella e invece oggi si grida all’eresia?….perche si fanno con tanta leggerezza anche su bambini di pochi mesi che potrebbero manifestare reazioni allergiche (non si potrebbe fare PRIMA un test per accertare la tolleranza?)
    Il dibattito non si può ridurre a un muro contro muro ma vanno date della spiegazioni chiare. Non basta dire SI DEVE per fugare ogni legittimo dubbio di un genitore!

    • Miriana Cardone 23 novembre, 2017 at 17:40 Rispondi

      Giusto il tuoi perche?…il punto è che i novax non si concentrano su i tuoi discorsi…ma per un’altro fatto (avvolte moda, avvolte ideali sul tutto naturale, avvolte anticonformisti, complotto contro le case farmaceutiche)…facendo svanire magari che genitori hanno dubbi, vogliano test prima dei vaccini…insomma io sono sicura sul vaccino, ma sé altre genitori no, è giusto che siano rassicurati.

    • Jenny Pellizzer 23 novembre, 2017 at 17:50 Rispondi

      Anche in Francia si fanno tutti i vaccini che si fanno in Italia, solo che li non serve fare la legge per far vaccinare i bimbi, i genitori vanno nei centri appositi ad informarsi e li vaccinano…

    • Alberto Dreassi 23 novembre, 2017 at 18:07 Rispondi

      Nell’ordine:
      1) per arginare il numero crescente di ignoranti pericolosi.
      2) perché erano ignoranti pericolosi
      3) perché test pre vaccinali non esistono e perché le reazioni allergiche si controllano restando nel centro vaccinale per 15-20 minuti dopo il vaccino.

    • Roberta Addamo 23 novembre, 2017 at 18:45 Rispondi

      Miriana Cardone veramente non mi sembra che il governo abbia dato spiegazioni di nessun genere. Purtroppo il governo di renzi si è distinto per le sue imposizioni. È questo che mi disturba maggiormente.

    • Roberta Addamo 23 novembre, 2017 at 18:50 Rispondi

      Alberto Dreassi bollare chiunque si ponga un dubbio con la parola “ignorante” mi fa arrabbiare ancora di più. E ti parlo da madre che ha fatto vaccinare sua figlia e da persona laureata. Quindi voglio spiegazioni,non insulti grazie. A meno che tu sia ignorante in materia quanto me. Le reazioni alletgiche a cui mi riferisco non sono la febbre che normalmente arriva entro i 10 gg ma anche reazioni ad eccipienti. Che ne sappiamo se un bsmbino è allergico ad uno dei componenti? Io,da mamma me lo chiedo!

    • Jenny Pellizzer 23 novembre, 2017 at 22:23 Rispondi

      😂😂😂😂😂 Linda Tre Bassotti lo so perché ho parenti stretti che ci vivono e so come funziona!!!!😂😂😂esperimenti😂😂sorteggio😂😂😂cambia sito internet di ‘disinformazione’!!!!

    • Rita Gesini 24 novembre, 2017 at 00:21 Rispondi

      lei ha perfettamente ragione ma purtroppo i tempi di adesso non sono più come quelli di una volta le malattie di adesso sono più forti di prima io i vaccini a mia figlia gli ho fatti sotto consiglio del mio pediatra e non ho ascoltato voci di popolo xfortuna avevo paura la notte non dormivo ma è andata bene grazie a dio però le prove allergiche andrebbero fatte questo si poi signora non dimentichiamoci tutta questa gente straniera che è entrata in Italia loro ci portano tante malattie noi dobbiamo tutelare i nostri figli in classe di mia figlia alla materna ci sono venti bambini stranieri e quattro italiani x l amore di dio contenta di aver fatto tutti i vaccini sia ben chiaro non sono razzista e non ho nientre contro questi bambini ma la salute di mia figlia in primis

  2. Francesca Lunardi 23 novembre, 2017 at 17:53 Rispondi

    Bravo!!!! I vantaggi dei vaccini, dimostrati scientificamente da professionisti di rilievo a livello mondiale ( non dai “tuttologi” del web) sono infinitamente più elevati del rischio di effetti collaterali (presenti anche nella tachipirina). Bisogna fidarsi della medicina e della scienza, basate su evidenze e numeri reali.

    • Alessia Auber 23 novembre, 2017 at 18:25 Rispondi

      Mi permetto di fare un piccolo appunto. Non è necessario fidarsi della scienza, la scienza funziona anche senza fede. Infatti gli studi per verificare efficacia o tossicità di nuove terapie vengono fatti “in cieco” ovvero senza che il paziente sappia che tipo di terapia ha ricevuto o se ha ricevuto il placebo, oppure in “ doppio cieco” dove nemmeno il medico che somministra e controlla il paziente sa cosa egli abbia ricevuto.
      Non ho bisogno di fidarmi che se metto la mano sul fuoco mi brucio, perché è verificato. Così è la scienza.

      D’accordo su tutto il resto😉

  3. Linda Tre Bassotti 23 novembre, 2017 at 18:56 Rispondi

    Non diciamo cavolate! Nessuno qui è contro i vaccini! Però fare 6+1 vaccinazioni a volta su dei bambini piccoli + tutte le altre bonus è una cosa fuori dal mondo! E proprio perché è una cosa assurda siamo noi l’unico paese a praticarla su tutta la terra!!! Andate magari a visitare anche le tombe dei bambini morti dopo un vaccino o con gravi deficit per via di quelli… ah giusto quei casi vanno insabbiati!!
    Pure i bambini del 1800 siete andati a disturbare per portare acqua al vostro mulino! Eppure mi sembravate una pagina seria!
    Se i medici parlano vengono radiati, se i giornalisti scrivono gli articoli vengono immediatamente bannati da internet (visto con i miei occhi sparire articoli che parlavano di gravi effetti collaterali!) e se la Codacons fa ricorso beh, lo si respinge a prescindere e si fanno rimanere i testimoni fuori dall’aula! W la democrazia, sì quella di qualche altro paese ✌🏻

    Ps: prima di sparar cazzate sul perché la gente neo secoli scorsi morisse, informatevi un po’ anche sulle norme igieniche in cui viveva, sulla malnutrizione e sulla mancanza di farmaci in generale!

  4. Caterine Coltro 24 novembre, 2017 at 21:23 Rispondi

    Scusate ma io ho due amici che si sono ammalati di poliomielite 40 anni fa circa dopo essere stati vaccinati e sono stati risarciti. Una amica di 24 anni l’anno scorso si è fatta il vaccino per l’influenza e dopo 2 settimane ha manifestato crisi epilettiche e paralisi che poi in parte è regredita ma adesso non riesce più a camminare bene. Ma adesso i medici che le hanno fatto capire che è stato dovuto al vaccino non si possono esporre perche altrimenti ti ce radiazione dall’alto dei medici se metti in dubbio i vaccini…. mia nipote 3 anni fa ha fatto l’esavalente e dopo 10 minuti le sono venute le crisi epilettiche…. possibile che solo io conosco tutte ste persone con danni da vaccino?

Lascia un commento