Come abituare il cane all'arrivo di tuo figlio

abituare il cane

Spesso, salgono agli onori della cronaca nera casi in cui i cani aggrediscono bebè o bambini. Questi episodi generano inquietudine tra i proprietari di cani.

Il comportamento dei cani

Secondo Richard Fujie, veterinario del King Street Pet Hospital, gli attacchi di un cane a un bambino sono rari, perché il cane sa di avere a che fare con un cucciolo. Tuttavia

...Come gli esseri umani che hanno comportamenti diversi, alcuni sono violenti e altri passivi, allo stesso modo, succede per i cani che potrebbero essere disturbati o spaventati da un rumore acuto o forte. Restare col bambino quando il cane è nei dintorni e mantenere il bambino e il grande finché il bimbo non sia un po’ più grande è importante.

Il punto è che per quanto ben addestrato, il cane resta sempre un cane, un animale con degli istinti. Allora cosa si può fare?

Nel libro “Preparati!: guida pratica per neopapà” di Gary Greenberg e Jeannie Haydn secondo il quale, con l’arrivo di un nuovo membro del branco, il cane potrebbe provare la depressione postparto per alcune settimane. Quindi è importante mantenere con lui gli stessi ritmi.

Consigli per abituare il cane al neonato

Cosa fare prima della nascita del bambino

  • I cambiamenti nella vita del cane non devono essere repentini: cambiare la stanza in cui dorme o ridurre le attenzioni e il tempo di gioco nei suoi confronti sono azioni che devono avvenire lentamente a partire da qualche mese prima l’arrivo del nascituro. Questi elementi non saranno associati negativamente al bebè.
  • Abituare il cane al pianto del bambino, tramite un cd registrato. 

Cosa fare dopo la nascita del bambino

  • Di ritorno dall’ospedale, il papà, prima dell’arrivo del bebè, dovrebbe far odorare al cane un pannolino sporco, per permettere all’animale di cominciare a riconoscere l’odore del bebè.
  • Una volta che la mamma rientra in casa, dopo alcuni giorni di assenza, dovrebbe prima di tutto salutare il cane, senza avere in braccio il bimbo.
  • Quando l’emozione del cane si è sopita, mostrategli il neonato da una distanza di circa 10 passi.
  • Man mano che il cane si calma si può, con molta cautela avvicinare il bambino.

In ogni caso, evitare che il cane lecchi il viso del bambino e comunque, anche se il cane è docile, mai lasciare il piccolo con il cane senza supervisione.

Se il cane è aggressivo è bene correre subito ai ripari, affidandosi a un addestratore (magari prima che il bambino nasca).

Lascia un commento