Arriva la Befana: ma se i bambini hanno paura?

befana bambini paura

Il giorno della Befana dovrebbe essere una festa per i bambini, che ricevono dolci e doni dalla buona nonnina sulla scopa volante. Purtroppo, però, visto il suo aspetto e il mistero che la avvolge, molti bimbi ne sono terrorizzati e vivono la serata e la notte con angoscia, senza riuscire a dormire e senza godersi, la mattina dopo, il loro regalo. Cosa possiamo fare noi mamme e papà?

Perché il bambino ha paura della Befana

I bambini, un po' come i cuccioli, ragionano per istinto e non per esperienza, che non hanno. Tutte le percezioni esterne arrivano a loro nude e crude, esattamente per quello che sono, non filtrate dalla maturità, dal "già visto", dalla sperimentazione passata. Per questo un bimbo può terrorizzarsi per un rumore inconsueto e forte, per la scena di un litigio tra i genitori a cui non aveva mai assistito prima, per qualcosa visto in tv o, anche, per Babbo Natale e la Befana.

Del resto la figura della Befana non aiuta: si tratta di una vecchia signora di brutto aspetto, che vola su una scopa di notte ed entra nelle case, decidendo se il bimbo è stato buono o cattivo e lasciando, quindi, giochi e dolci o carbone. Messa in questi termini, è abbastanza normale che il nostro bambino ne sia spaventato.

Come far passare a un bimbo la paura della Befana?

Un metodo sarebbe quello di dirgli la verità: se il bambino è molto piccolo, però, è un peccato privarlo di quella che dovrebbe essere una magia dedicata anche a lui, una fantasia piacevole. Prima di prendere questa decisione drastica, meglio tentare in altri modi.

La prima cosa da fare è sfatare la leggenda che la Befana potrebbe anche punirlo col carbone: per un bambino, sentirsi sotto giudizio da parte di una figura così misteriosa, sconosciuta ed invisibile, può essere fonte di grande ansia. Meglio dirgli che la Befana è una nonna buona, che premia tutti i bambini, portando loro dolci deliziosi e regali. Proporgliela, insomma, come una figura positiva e non giudicante o che può dare punizioni.

Con l'esempio della Befana potete inoltre introdurre ai vostri bambini il concetto di esteriorità. Per gli adulti non è bello da ammettere ma, in tutta onestà, bisogna riconoscere che uno dei motivi principali per cui la Befana può far paura ad un bimbo è perché è dipinta come brutta. L'Epifania può essere un buon momento, se il bambino ha un'età adeguata, per introdurre il concetto di esteriorità, che non sempre collima con la bontà o meno d'animo. Insegnare al bambino che le persone brutte possono essere infinitamente buone, e quelle belle molto cattive, non è un argomento semplice ma è necessario e si può fare. Per aiutarsi con questo argomento, ci si può avvalere anche di favole classiche, come ad esempio "La Bella e la Bestia", per spiegare meglio questo concetto così sottile, delicato e complicato.

Inoltre, potrete guardare le online foto o immagini della Befana insieme ai bambini, cercandone alcune dove sorride, dove è simpatica, dove ha un atteggiamento affettuoso o gioioso. In questo modo si potranno far notare al bimbo gli aspetti positivi di questa nonnina magica, portando la sua attenzione su quanto sia buffa, divertente e possa fare tenerezza, più che paura.

3 comments

Lascia un commento