Abbandonata per la sua malattia, ora Bianca ha una speranza

bianca abbandonata spina bifida

La storia di Bianca è cominciata in modo molto triste, con l'abbandono da parte dei genitori subito dopo la nascita. Un problema legato ad una malformazione, che ha spaventato la coppia e l'ha spinta a compiere il gesto più crudele, lasciando la fragile bambina in ospedale e decidendo di non prendersi cura di lei. Adesso però sembra che per Bianca ci sia la speranza di una vita migliore, con una nuova famiglia e con la possibilità di camminare, un giorno.

Storia di Bianca, abbandonata perché malata

Doveva essere un evento gioioso la nascita di questa piccola bambina, avvenuta a giugno di due anni fa. Ma un problema fisico ha spezzato l'armonia di quel giorno e le ha stravolto l'intera vita. La bambina è affetta fin dalla nascita da una malformazione che le colpisce il sistema nervoso centrale: si tratta di mielomeningocele, comunemente definita anche spina bifida. In parole semplice riguarda il midollo spinale che risulta sporgente, causando dei gravi problemi a camminare.

La bimba, ancora neonata è stata sottoposta ad un intervento delicato eseguito proprio da un chirurgo plastico, che le ha permesso di continuare a vivere, quando ormai le speranze erano molto flebili. L'operazione è riuscita bene e da allora per Bianca è cominciato un cammino difficile ma costellato di speranze per una vita migliore. A cominciare dal fatto che non è più sola, ma ha trovato due genitori adottivi che le vogliono un gran bene e che la stanno aiutando in questo percorso verso la normalità.

Verso l'adozione di Bianca (forse)

Dopo poco più di due anni ora la vita di Bianca sembra prendere una svolta positiva. La sua nuova famiglia, che l'ha accolta senza alcuna remora o incertezza, vorrebbe tanto adottarla in via definitiva, ma ancora lo Stato non ha acconsentito a questa richiesta. Nel frattempo però la piccola cresce sana e soprattutto circondata da tutto l'amore che le serve e dalla cure necessarie per tornare a camminare. La strada è ancora lunga ma ci sono le premesse affinché possa, in un futuro non troppo lontano, avere ciò che dovrebbero avere tutti i bimbi della sua età. I suoi genitori acquisiti credono molto in lei e non smetteranno di lottare, perché Bianca ha il diritto di camminare e la forza di volontà di certo non le manca.

Lascia un commento