Bambini e ora legale, come abituarli al cambiamento?

bambini e ora legale

Bambini e ora legale: uno dei tanti cambiamenti che non piacciono, specialmente a quelli più piccini. Il passaggio all’ora legale ogni anno obbliga tantissime mamme a fare i conti non solo con un’ora di sonno in meno, ma anche con il malumore e l’irritabilità dei propri figli. Secondo le stime sono 230mila i bambini italiani sotto i 10 anni che con il cambio orario manifestano questi sintomi. Per fortuna, però, secondo i pediatri, è possibile contrastare gli effetti collaterali del passaggio all'ora legale e adattarsi più in fretta al cambiamento sfruttando il potere del sole e dell’attività fisica, in particolare all’aria aperta.

Più sole contro gli effetti collaterali dell’ora legale

Consci del fatto che, in genere, il passaggio dall'ora solare a quella legale espone i bambini al rischio di insonnia notturna e sonnolenza diurna con tutte le conseguenze del caso, i pediatri consigliano ai genitori di sfruttare a loro vantaggio gli unici aspetti positivi del cambio di orario, ovvero il bel tempo e l’ora in più di luce. In che modo? Portando i piccoli all'aperto: il sole è un toccasana per l’umore e giocando all'aperto si distraggono e stancano più facilmente. In questo modo il sonno arriverà con meno fatica.

Bambini e ora legale, problemi di insonnia

Da evitare per scongiurare l’insonnia dei piccoli è tralasciare il problema, mandando i bambini a letto alla solita ora. Per abituarli in fretta allora legale si consiglia di mandarli a letto un po' più tardi del solito, scalando 15 minuti ogni sera. In questo modo, nell'arco di pochi giorni, torneranno ad addormentarsi all'orario precedente al cambio d'ora, come fosse nulla. Facile, vero?

6 comments

Lascia un commento