Bonus bebè in arrivo per le donne incinte al settimo mese?

Il ministro della Famiglia Enrico Costa ha preparato un piano da presentare nella legge di Stabilità che aiuti le famiglie a vivere meglio. Il suo primo obiettivo è quello di incrementare il bonus bebè.

In che modo? L’idea è di anticiparlo a prima della nascita per erogarlo alle donne in dolce attesa dal settimo mese di gravidanza.

Un premio natalità per incentivare le nascite

In questo modo – spiega il ministro Costa – si darebbe un premio alla natalità e lo Stato si prenderebbe in carico la cura del neonato. L’altra novità del Piano del Governo è di estendere il bonus bebè alle mamme under 30.

Le sue parole chiariscono bene le motivazioni:

«Da tempo siamo di fronte a donne che fanno figli in età sempre più avanzata e a forte decrescita demografica. Siamo di fronte a interventi slegati tra loro che agiscono in prima battuta sul reddito e non sono per tutti. Le misure che faremo aiuteranno le giovani madri che ad esempio hanno la preoccupazione di perdere il lavoro a causa della maternità.»

Sono tante le novità studiate dal Ministro Costa. Oltre al bonus bebè per le donne in gravidanza propone altri provvedimenti tra cui un voucher per gli asili nido e sconti speciali sui prodotti per l’infanzia. 

53 comments

  1. Piera Cavalleri 23 agosto, 2016 at 17:51 Rispondi

    Per incentivare le nascite sarebbe utile estendere la maternità obbligatoria, 5 mesi sono ridicoli. Se non si hanno i nonni a disposizione o non ci può permettere l’asilo nido, la mamma perde il posto di lavoro.

  2. Laura 23 agosto, 2016 at 22:25 Rispondi

    Concordo con tutte voi !!! Vi sono nel cuore !! il mio compagno è libero professionista e su lui nn posso contarci
    Davvero … Io dipendente indeterminata
    Bacio i piedi al mio datore di lavoro tutte le volte che lo vedo !!!😀😀😀

  3. Arianna Restivo 23 agosto, 2016 at 23:48 Rispondi

    Io cambierei la legge per le mamme che lavorano continuare la maternita fino a che il bimbo/a non compia un anno di vita rientrare a lavoro quando hanno quattro mesi è troppo presto😢😢😢e se posso sognare anche una scuola dentro il posto di lavoro come fece Luisa spagnoli 😍😍😍😍

  4. Morandi Alice 24 agosto, 2016 at 08:42 Rispondi

    Oltre alla maternità retribuita 80% prolungata vorrei bonus x asilo nido…. Hanno delle tariffe pari a un mutuo ahimè anche quelli comunali! Per non dire dell orario: solo fino alle 16 quindi oltre al nido occorre una baby sitter!

    • Judit Cserháti 24 agosto, 2016 at 13:01 Rispondi

      Esatto! In Ungheria che è un paese più debole economicamente il costo dell’asilo è 10% del reddito pro capite. Quindi se c’è una famiglia composta di 3 persone con un reddito di 1800 euro allora 1800/3= 600 quindi l’asilo costa 60 euro al mese boni pasto compreso. Se l’Ungheria può farlo allora anche l’Italia potrebbe farlo ma i politici lassù hanno altre preferenze.

  5. Gloria Crocetti 24 agosto, 2016 at 10:47 Rispondi

    Impossibile prenderlo… Ho appena fatto la richiesta!!
    Magari meglio mettere qualche mese in più di maternità obbligatoria pagata al 100% invece della facoltativa pagata al 30%!!! Se non si ha nessuno e l’asilo inserisce solo 2 volte l’anno uno come deve fare?!?
    Che amarezza….

  6. Veronica Rigotto 24 agosto, 2016 at 13:45 Rispondi

    E poi direi che a me piacerebbe lavorare senza fare un minimo di fatica…anzi stando direttamente a casa….mi piacerebbe che mio figlio andasse a scuola fino alle 19.00 così sono libera mi piacerebbe tornare a casa e trovare tutto pronto….ma dai io davvero non ho parole ma si sono sentite alcune di voi???? Ho un figlio e per quanto sia difficile lavoro e lui va a l’asilo fino a quando è giusto che ci stia…dopo di che esiste una parola chiamata organizzazione gli asili e le scuole non sono dei parcheggi….ho lavorato in gravidanza fino all’ultimo e non sono morta ma anzi viva!! Se una persona non è gravidanza a rischio per quale motivo dovrebbe stare a casa?? La gravidanza non è una malattia…gli asili nidi privati costano perché hanno delle spese che a differenza di quelli comunali non gli passa lo stato…se la classe medio.alta non ha agevolazioni è perché si presume che guadagnino abbastanza per mantenere o figli….al massimo sarebbe giusto dare anche a questa categoria un aiuto ma sicuramente in modo differente….in oltre i figli non si fanno in base alle agevolazioni i soldi o robe simili si fanno perché si amano ancora prima di averli perché dove si mangia in due si mangia in tre!!! Cosi mi hanno insegnato…se mai bisogna rivedere un attimo i costi in modo tale che tutto si possano permettere certe cose…soprattutto per i lavoratori autonomi che come al solito non se li caga nessuno forse gli unici a doversi lamentate

  7. Martina Benedetto 24 agosto, 2016 at 14:57 Rispondi

    Ridicoli! Continuate a parlare di questo bonus bebé… Sarei proprio curiosa di sapere chi lo riesce a percepire! Se dovessimo aspettare aiuti dallo stato più nessuno farebbe figli xche aiuti non ce ne sono!

Lascia un commento