Come comunicare un nuovo matrimonio a un figlio?

Un secondo matrimonio potrebbe rendere molto felice un uomo e una donna; ma cosa succede se uno di loro o entrambi hanno già dei figli da relazioni precedenti? Come prepararli a questo evento se sono piccoli e quale sarà la loro reazione? 

Quando i bambini sono molto piccoli, sotto gli 8 anni di età, bisogna affrontare la situazione per gradi e con delicatezza, seguendo determinati passaggi imprescindibili.

I bambini sono piccole persone in gradi di comprendere

Non possiamo mettere i nostri figli di fronte al fatto compiuto, sono piccoli ma ascoltano e capiscono tutto. Quando, dopo una rottura, cominciamo a frequentare una nuova persona e ci rendiamo conto che la storia inizia a diventare seria (molto prima di un possibile matrimonio) è bene coinvolgere i nostri bambini. Comunicare loro della nostra - e di conseguenza loro - nuova vita è un passo molto importante ma soprattutto essenziale: il nostro nuovo partner deve diventare qualcuno di famiglia e non deve essere visto come un estraneo.

Come dare la notizia di un nuovo matrimonio a un bambino

Quando si comunica un nuovo matrimonio, occorre rassicurare i bambini su alcuni punti cardine:

  • Dobbiamo fargli capire l’amore che proviamo nei loro confronti non cambierà mai.
  • Quando parliamo con loro considerare che nei pensieri del bambino i propri genitori biologici prima o poi si riappacificheranno.
  • I messaggi che mandiamo ai piccoli devono essere chiari e senza fraintendimenti. L’ideale è abbassarsi alla loro altezza e parlare con tono comprensivo e docile guardandoli negli occhi.

Non cambiare la routine dei bambini

Una volta data loro la notizia, in generale, i bambini piangono molto più spesso, sono facilmente irritabili e fanno molti capricci. La cosa migliore da fare e lasciare inalterata la loro routine e attendere con molta pazienza che metabolizzino la notizia. Si possono comprare dei libri per bambini sul divorzio, leggerli loro e aiutarli a verbalizzare. 

Farsi aiutare nei preparativi

Ovviamente, quando è il momento di organizzare il matrimonio i bambini devono essere protagonisti attivi

Possiamo coinvolgerli in varie maniere: se sono abbastanza grandi (6 o 7 anni) possiamo chiedere loro di disegnare le partecipazioni del matrimonio, possono aiutarci nella scelta dei vestiti e in tutti gli altri preparativi. Se tutti e due i partner hanno un figlio da una precedente relazione sarà bene assicurarsi che nessuno resti in panchina. Il grado di coinvolgimento deve essere alto per tutti quanti. 

bambini nuovo matrimonio

Lascia un commento